Auto-accettazione e positività – Intervista esclusiva con My Better Self di Parigi

Louise Aubery, conosciuta come My Better Self su Instagram, è un influencer parigino pieno di energia e ambizione. Studente di Sciences Po Paris, Louise combina due mondi ed è oggi una delle donne più stimolanti di Instagram e Youtube. Ha lanciato il suo movimento: vogliamo che il reale incoraggi l’auto-accettazione. FIV Magazine è lieta di presentare la sua intervista esclusiva con il fondatore di My Better Self su vita, donne, bellezza, cibo, auto-accettazione e positività.

+ AD + Do you know?

Francese Influenzatore – Il mio meglio di sé

FIV: Ciao Louise! Come stai? Come stai? Come stai? Ora sei uno studente di Sciences Po Paris ma anche un influencer e youtubeuse francese molto apprezzato per la tua energia e il tuo atteggiamento positivo! Come gestisci sia i tuoi studi che il tuo lavoro come influenzatore? Che aspetto ha uno dei tuoi giorni speciali?

Louise: Grazie per le sue gentili parole! Cerco di usare il più possibile i miei social network per aiutare le persone a sentirsi bene – perché penso che purtroppo non è sempre così quando si scorre oggi su Insta:) Sto finendo il mio quarto anno a Sciences Po Paris, dove sono entrato dopo il liceo, desiderando all’epoca di diventare giornalista. Poi, quando ho iniziato a condividere sui social network, mi si è aperto un altro percorso – quello di creare contenuti, o meglio “ispirare”, termine con cui mi identifico più che “influenzare”:) Non è facile da gestire tutti e due i giorni, soprattutto perché la condivisione sulle reti è un lavoro in cui non si contano le ore, serate, fine settimana e festivi inclusi. Ma in realtà, mi costringe ad essere produttivo: organizzo le mie giornate ogni mattina, cronometrate per ogni attività che devo fare: per esempio, mi ci vuole 1 ora per finire un saggio, 1 ora e mezza per montare un video, 1 ora per registrare un podcast o prendere un caffè con un imprenditore, e mi permette di essere efficiente!

FIV: Puoi presentarci il tuo universo per coloro che non ti conoscono ancora?

Louise: Diciamo solo che la mia filosofia è che la vita è troppo breve per non goderne il più possibile. Si tratta di fare un lavoro che ti piace, per il quale sei davvero entusiasta ogni giorno, anche se non sempre è il modo più semplice; non limitarti o diete continuamente, il che non porta che alla frustrazione; amare il tuo corpo, e prenderti cura di esso con chi passerai tutta la tua vita; e renderti conto che sei l’unico maestro a bordo a creare la vita che vuoi davvero condurre!

Louise Aubery, Ambasciatore del Benessere – #Onveutduvrai

FIV: Sei un vero ambasciatore di benessere per i tuoi seguaci. I tuoi post e i tuoi video permettono loro di accettarsi e di osare di essere se stessi: Be happy what! Puoi dirci qualcosa di più sul tuo movimento: “vogliamo la realtà!”?

Louise: Vogliamo la cosa vera, è un movimento che è nato come risultato del fatto che sono stata disinvitata da un viaggio stampa per aver incoraggiato l’auto-accettazione e aver posato con un amico di più di sedici anni. Stanco di vedere questo conservatorismo e codaria da parte di marchi che continuano a promuovere uno standard unico di bellezza, ho pensato che fosse davvero tempo di cambiare le cose. E se il cambiamento non sarebbe venuto dalle marche, toccava a noi parlare e rompere i codici per far capire che oggi non vogliamo più fare ritocchi, non vogliamo più denigrare la differenza, ma al contrario celebrarla. Non c’è alcun problema con chi siamo o che aspetto abbiamo: l’unico problema è che i marchi ci fanno credere che sia così.

Una giornata al Festival di Cannes – My Better Life

FIV: Quest’anno avete salito le scale della festa della canna da zucchero per la prima volta. Congratulazioni! Cosa significa questo per te? Come è andata questa giornata eccezionale?

Louise: Sì, quest’anno sono stata a Cannes per 3 giorni, ed è stato davvero magico. Non provengo da uno sfondo in cui ho potuto scoprire luoghi così belli, in un’atmosfera così incredibile, quindi ero solo allucinante pensando di essere in un film.

Il team con cui sono partito è stato davvero adorabile e ha reso questo breve viaggio memorabile, anche se di per sé mi sono reso conto che non potrei evolvere in questo universo quotidianamente, ci sono molti codici ed etichette quando preferisco mangiare con le dita se mi piace!

FIV: In qualità di influenzatore, spesso si ha l’opportunità di lavorare con le aziende. Cosa è essenziale per te quando accetti di collaborare con un marchio? E qual è la tua migliore esperienza con un marchio?

Louise: Rifiuto circa 80% delle partnership che mi vengono offerte. Non vedo l’utilità di accettare una partnership se non si tratta di un prodotto o servizio che apprezzo sinceramente e che sarò orgoglioso di raccomandare alla mia comunità. In questo modo, voglio sempre incontrare in anticipo il team che sta dietro al progetto, scambiare con loro la loro storia, i loro valori, il messaggio che vogliono trasmettere – e vedere se corrisponde davvero a quello che sto cercando di trasmettere. Ho avuto molti grandi progetti con grandi squadre, come lo yogurt che ho lanciato in edizione limitata con @lightandfree_fr, e ho anche un ottimo ricordo della campagna Yves Rocher che ho creato per Feel Stronger mascara in una campagna che voleva promuovere l’empowerment femminile.

Colazione – Ricette Sane

FIV: Sul tuo canale Youtube, condividi regolarmente ricette sane. Quale preferisci e vuoi condividere con noi?

Louise: Penso che le persone che mi seguono sanno che sono un grande fan della colazione….. E che il mio preferito sono le cialde di patate dolci!

Ecco la ricetta:

– 70 g di farina di farro
– 25 g di Proteina in polvere della molla alimentare (-15% con il codice MYBETTERFSG)
– 1 mezzo sacchetto di lievito
– 1 pizzico di cannella
– 1 uovo
– 1 albume
– 10g di olio di oliva o di cocco
– Abbastanza latte per avere una pasta liscia

-100g di patate dolci

1. Iniziare mescolando tutti gli ingredienti secchi: farina, proteine in polvere, lievito e cannella.
2. Si possono poi aggiungere le uova, il latte e l’olio; mescolare bene in modo che il composto sia omogeneo.
3. Ora aggiungete 100 g di patate dolci crude mischiate o grattugiate.
4. Accendere la piastra per cialde: è il momento di mettere un po’ d’olio o spray sui piatti e cuocere nuovamente le cialde.
5. E’ pronto! E’ pronto! E’ pronto! Ora potete godere con tutti i vostri condimenti preferiti; il mio è burro di arachidi, banane e frutti rossi 🙂

Atteggiamento positivo: 5 principi di positività

FIV: Quali sono i tuoi 5 segreti positivi?

Louise: Non so se sono segreti….. Ma preferirei dire principi, abitudini che mi aiutano quotidianamente:

  • Relativize. Qualsiasi cosa ti accada, se sei ancora qui, è perché sei sopravvissuto.
  • Ciò che ci accade è “neutrale”, ed è la nostra percezione che determina se vogliamo vederla come una situazione positiva o negativa.
  • Fai quello che ami di più. Quando si fa quello che si ama, è difficile essere depressi, vero?
  • Attorno a te stesso con persone positive, sia nella vita reale che online: le persone che incontri e segui sulle reti hanno un impatto reale sul tuo umore e sul tuo stato d’animo.
  • Per essere grati: è una pratica di cui si parla ancora poco in Francia, ma la “gratitudine” è un concetto in cui credo molto quando si tratta di sentirsi bene con se stessi: e ogni mattina, sapendo come essere grati per quello che si è vissuto il giorno prima o quello che si sperimenterà oggi.
  • Mangiare bene – sia in termini di qualità che di quantità. Perché ha un impatto pazzesco sul nostro benessere, sia mentale che fisico! 🙂

Self-Acceptance: Come gestire i tuoi complessi?

FIV: Come gestisci i tuoi complessi? Hai qualche consiglio per i nostri lettori?

Louise: Non riesco più a percepire il mio corpo come nemico, ma al contrario come amico: anche qui credo molto nel fatto che sia una scelta. Sì, possiamo passare la nostra vita lamentandoci del fatto che abbiamo maniglie dell’amore, oppure possiamo scegliere di non essere così duri con noi stessi e renderci conto che il nostro aspetto non determina affatto il nostro valore. Il mio unico vero consiglio allora: allontanarsi dallo specchio, e realizzare se stessi personalmente e professionalmente, piuttosto che fisicamente!

Come io cerco davvero di trasmetterlo ogni settimana attraverso il mio Podcast: tu sei nel potere della tua vita.

+

+ AD + Do you know?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *