Articoli

Il libro di contenuto: Scrivere buoni testi di SEO – raccomandazione del libro

L’ottimizzazione dei motori di ricerca, i cosiddetti SEO, sono molto importanti al giorno d’oggi. Mentre in passato, il marketing ha ancora imparato i classici metodi pubblicitari intorno alla vendita diretta o alla distribuzione di volantini, oggi l’ottimizzazione dei motori di ricerca è uno degli strumenti centrali. Soprattutto quando si tratta di commercializzare i prodotti. Per tutti i lavoratori autonomi che possiedono una piccola azienda, ma anche per i grandi negozi online, l’ottimizzazione dei motori di ricerca su piattaforme come Google, Bing, Yahoo o Yandex è di grande aiuto. A seconda del paese in cui vuoi vendere. Ecco perché oggi abbiamo incontrato l’autore di “The Content Book”, Stefan M. Czaja.

Il Libro dei contenuti – Raccomandazione libro

 

Al posto del principio della domanda e risposta, oggi volevamo sapere esattamente quali sono i consigli per l’ottimizzazione dei motori di ricerca che chiunque può applicare.

.

10 Suggerimenti SEO dall’esperto

FIV: L’ottimizzazione dei motori di ricerca suona complicata, specialmente per coloro che non ne hanno ancora sentito parlare molto. Se si rompe tutto fino a 10 semplici regole, quali sarebbero i vostri suggerimenti o quale sarebbe la vostra lista di controllo per il SEO?

Infatti, l’ottimizzazione dei motori di ricerca è complicata quando si lavora in settori come l’immobiliare, le assicurazioni o i prodotti finanziari. Ma chiunque abbia creato un proprio prodotto di nicchia, ad esempio nel settore delle tazze sostenibili per bevande, dell’abbigliamento per bambini o dei componenti per il tuning delle automobili, può muoversi molto con consigli relativamente semplici. Diciamo che il 70% è possibile solo attraverso un lavoro pulito e strutturato. Possiamo dare un’occhiata dettagliata a ciò che conta esattamente.

Testo e lingua

Si scrive principalmente per le persone, nel secondo pensiero solo per i motori di ricerca. Molti di voi sentono parlare della parola magica “parole chiave”, ma non sanno esattamente cosa significa. Le parole chiave sono termini di ricerca che vengono usati frequentemente e sono quindi un must assoluto nei testi SEO ben scritti. Tuttavia, la qualità è più importante della quantità. Se si scrivono testi solo per il motore di ricerca, allora si potrebbe semplicemente scrivere 1.000 volte di seguito: “Compra proprietà, vendi proprietà, compra proprietà, vendi proprietà, compra proprietà, compra proprietà, vendi proprietà….”.

Ma poi non e’ cosi’ semplice. Quello che devi fare è essere una specie di specchio, una specie di Wikipedia. Ciò significa che un portale fornisce ai suoi utenti informazioni con un certo valore aggiunto. Nel migliore dei casi, naturalmente, l’obiettivo è quello di essere migliore della concorrenza, strutturato in modo pulito e generalmente più facile da raggiungere. Inoltre, c’è il collegamento interno, in modo da collegare altri termini nel tuo blog quando sono menzionati in un articolo. Questo mantiene gli utenti più a lungo sul sito.

È quindi necessario creare qualità, produrre contenuti a valore aggiunto. Di norma, i testi dovrebbero essere lunghi almeno 600 parole. Ancora meglio, naturalmente, sono testi con circa 800 o addirittura 1.000 parole. Se si descrive un articolo di un negozio online, 300, 400 parole sono sufficienti. I testi dovrebbero sempre essere scritti in modo tale che si voglia leggerli da soli e che offrano un valore aggiunto tale da creare “effetti aha”.

  • Scrivere i testi come vorresti che fossero letti, ponendoti nel ruolo di lettore
  • Usa nel tuo articolo, titoli e parole del corpo del testo che sono spesso ricercati nel contesto dell’argomento corrente
  • collegate altre pagine del vostro blog, ad esempio con un termine tecnico, in modo che il tempo che gli utenti trascorrono sulla vostra pagina aumenti
  • Per gli articoli dovresti raccogliere almeno 600, meglio ancora 1.000 parole
  • Per i prodotti del negozio online sono sufficienti circa 300, 400 parole

Analisi e software

Lavora dall’inizio con le analisi web, come Google Search (gratuito) e Google Analytics (gratuito). Naturalmente ci sono anche programmi che costano 400 euro al mese. In definitiva, tuttavia, la versione gratuita di Google è di solito sufficiente per la semplice analisi. Con Google Search e Google Analytics, la pagina può essere controllata per le prestazioni nei motori di ricerca, attraverso Google Search, il comportamento degli utenti, attraverso Google Analytics.

Il vostro grande obiettivo è quello di portare parole chiave e pagine diverse alla pagina uno. Idealmente, il numero uno. Questo è il luogo in cui avviene la maggior parte dell’interazione con l’utente. Tu usi Google Search per questo.

Il primo passo importante in Google Search, è necessario aggiungere una mappa del sito. Se si utilizza WordPress, è possibile utilizzare il plugin SEO Yoast per generare la mappa del sito. Questo crea automaticamente una sitemap, che contiene tutti gli articoli, prodotti, categorie e molto altro dal tuo sito web. Ogni volta che appare una nuova pagina, la mappa del sito si aggiorna automaticamente. Google lo registra inviando inizialmente la sitemap, che rende l’indice del sito più veloce. Indicizzazione significa che la pagina appare nel motore di ricerca.

Come regola generale, un nuovo articolo inizia a pagina 8, 9, 10, dopo di che salirà gradualmente a pagina due, tre o quattro. Pertanto, è importante espandere il contenuto dopo tre o quattro mesi in modo che salga ulteriormente e raggiunga sempre più lettori. In Google Search i risultati possono essere facilmente visualizzati in una tabella. Per esempio, si possono vedere aumenti, ma anche perdite.

Una selezione mirata della pagina, in cui vale la pena investire tempo, è quindi possibile, dato che siete appena prima della pagina 1, o anche appena prima del posto 1.

Questa costante ottimizzazione dimostra a Google che state migliorando costantemente il vostro sito e rendendo il contenuto più attraente per gli utenti. Allo stesso tempo, i visitatori del vostro sito web ricevono sempre più contenuti informativi. Una chiara situazione win-win, che aumenta sia il posizionamento nel motore di ricerca che la portata. Ecco perché vale la pena di lavorare con il software fin dal primo giorno, i miei consigli sono Google Search e Google Analytics. Entrambi possono essere utilizzati meravigliosamente anche da uno smartphone e quindi essere attivi in movimento.

  • Usa il software dall’inizio
  • Google Search fornisce informazioni sul posizionamento nel motore di ricerca
  • Google Analytics fornisce dichiarazioni sul comportamento degli utenti sul tuo portale online
  • Se in qualsiasi momento si desidera raggiungere oltre 500.000 visitatori al mese, si può fare pianificazione con strumenti software come Xovi (a pagamento)

Link (Onpage)

Link a contenuti rilevanti da altri siti web. Come accennato in precedenza con il collegamento interno, i tuoi valori aumentano se colleghi articoli adatti, già esistenti sul tuo sito. Non solo le pagine interne dovrebbero essere collegate, ma nel migliore dei casi anche le pagine esterne, che offrono contenuti rilevanti e rappresentano un valore aggiunto per i lettori.

Nell’esempio concreto un collegamento ottimale si presenta in questo modo. Se ci atteniamo all’argomento immobiliare, potrebbero essere articoli professionali, ad esempio di Spiegel, Welt o anche dell’Handelsblatt. Quindi, se parliamo di un determinato argomento, ad esempio la modernizzazione di vecchi edifici, vale la pena di collegare due o tre articoli esterni sull’argomento. Se lo Spiegel spiega come i vecchi edifici possono essere abilmente deducibili, l’Handelsblatt informa su come trasferire i costi di modernizzazione ai proprietari. Attraverso questo collegamento, offriamo agli utenti un ulteriore valore aggiunto e, a sua volta, aumentiamo il tempo che gli utenti trascorrono sul nostro sito.

È importante che queste pagine si aprano in una nuova scheda in modo che l’utente non lasci il proprio sito web per visitare altri articoli collegati.

  • Buoni testi SEO dovrebbe contenere link
  • Link interni ad articoli simili o ad altri articoli
  • Link esterni a contenuti di terze parti rilevanti
  • I link esterni dovrebbero essere sempre aperti nella nuova scheda

Collegamenti a ritroso (Offpage)

Ottenere altri siti rilevanti per collegare i vostri articoli stessi. I backlink hanno il grande vantaggio che da un lato inviano i visitatori direttamente al tuo sito web, dall’altro lato i backlink mostrano ai motori di ricerca che la tua pagina potrebbe essere rilevante per un determinato argomento. Ma cos’è esattamente un backlink?

Backlinks è un riferimento esterno a un sito web. In linea di principio, la collezione di backlink può essere illustrata visitando un bar. Siamo in piedi al bar, il bar è molto ben frequentato e un nuovo visitatore entra nella stanza. Nessuno parla di lui, quindi non lo noto nemmeno io. Poi arriva una persona di cui la gente comincia a parlare. Sinistra e destra è sussurrato, naturalmente divento anche attento alla persona. Anche se non so chi è, figuriamoci cosa fa, la vedo solo nel contesto delle persone che parlano di se stesse. Immediatamente mi rendo conto anche delle rispettive persone e forse dirò anche al mio interlocutore, guarda qui, chi è quello? Più la gente ne parla, più si rende conto di qualcosa. Più back link si raccolgono, più si diventa importante per i motori di ricerca.

Ecco perché vale la pena raccogliere link in modo mirato, contattare altri blog, altri siti web, cercare di creare contenuti così buoni che altri lo riprendano, lo colleghino o lo condividano.

  • I backlink sono link esterni al tuo sito web
  • I backlink forniscono ai visitatori diretti
  • I backlink aumentano il ranking dei motori di ricerca

Velocità di carica

Rimuovete dal vostro fianco tutto ciò che potrebbe rallentarlo in qualsiasi forma. La velocità di caricamento è così importante in questo giorno ed età, quando il 60-70% del traffico viene consegnato tramite dispositivi mobili. Non tutti si trovano nelle immediate vicinanze di un albero di trasmissione, motivo per cui è particolarmente importante che i contenuti siano rapidamente disponibili per l’utente. Se il tuo sito web impiega dieci, dodici secondi per essere caricato, sarà declassato rispetto alla concorrenza. Di conseguenza, una pagina dovrebbe essere sempre “sottile”, il più possibile minima.  Qualsiasi cosa che aumenti la velocità di caricamento della pagina deve essere disabilitata. Con WordPress, per esempio, questi sono spesso plug-in che sono spesso installati ma non realmente utilizzati.

Ma un problema molto più grande sono spesso le foto e le immagini. Se cerchi di caricare 10 foto con 10 megabyte ciascuna, hai già creato 100 megabyte di traffico per una singola pagina. Con le foto compresse, è possibile comprimere le foto a soli 70 kilobyte e poi eventualmente aggiungere un video YouTube adatto. Di conseguenza, 10 foto hanno solo 0,7 megabyte e la pagina si carica più di 100 volte più velocemente.

Non c’è bisogno di approfondire l’argomento all’inizio, è importante assicurarsi che le foto siano il più piccole possibile e che non ci siano plug-in non necessari.

  • La velocità di caricamento delle pagine dovrebbe essere la più veloce possibile
  • Tutti gli elementi non necessari dovrebbero essere disabilitati
  • Le foto e i grafici devono essere compressi
  • Disabilita i plugin non utilizzati quando si usa WordPress

Pagina URL

Utilizzare URL chiari e leggibili. Google, ma anche altri motori di ricerca leggono le pagine, le immagini e i loro nomi di file con i loro algoritmi in modo molto accurato. Più questi nomi di file sono accurati, più sono leggibili e categorizzabili per Google. Pertanto, dovresti sempre assicurarti che il tuo URL della pagina sia scritto correttamente e che tutte le parole di riempimento come “e”, “am”, “con” siano rimosse.

Ti scriverò solo un piccolo esempio che potrai usare più avanti nell’intervista. Quello che abbiamo spesso nella vita quotidiana dell’agenzia pubblicitaria sono i clienti, che ad esempio creano prodotti, che vengono poi denominati dopo un numero di articolo. Per Google, naturalmente, è assolutamente impossibile dire di che cosa sia l’URL. Ecco come si presenta la pratica migliore:

  • “URL cattivo”: www.example.com/p245
  • “URL buono”: www.example.com/sneaker-nike-air-mann-gruen).

Meta descrizione da pagine

Scrivi meta-descrizioni individuali per ogni articolo, il mio consiglio per WordPress: SEO Yoast. Le metadescrizioni sono gli estratti di testo che potete trovare nei risultati di ricerca su Google, o altre piattaforme. Se non aggiungi la tua meta-descrizione, ne avrai una per caso.

Anche qui direi, vi manderò due buoni esempi più tardi, che potrete utilizzare per l’intervista! Qui la differenza diventa subito evidente. Nel primo esempio, il motore di ricerca afferra un testo che trova ragionevolmente appropriato, indipendentemente dall’estratto, nel caso più sfortunato, ad esempio il menu. Il secondo esempio mostra una meta descrizione aggiunta dal webmaster o dal content manager.

  • Nessuna meta descrizione: “I nostri servizi – Il vostro contatto con noi – Tutte le offerte – Appartamento / acquisto – Appartamento / affitto – Casa / acquisto – Casa / affitto – Proprietà / acquisto – Proprietà / commerciale ….”
  • Con Meta descrizione: “Case e case di proprietà per l’acquisto ✓ Le attuali offerte di acquisto per case unifamiliari e case a schiera trovano con immobilo.de ✓ del loro Germania-far …. “</li?

Segnali dei social media

Attività e comunità, questo è ciò che conta. Come accennato in precedenza, la durata della permanenza dell’utente sul sito è di primaria importanza, così come lo è l’interazione, motivo per cui è così importante impostare collegamenti interni in modo che l’utente interagisca con il sito. Quando si tratta di backlink, abbiamo già appreso che si tratta di impostare i segnali che collegano il nostro sito web dall’esterno. Naturalmente, ciò è possibile non solo con fornitori terzi, ma anche con i social media.

Più gli utenti sono attivi e più attivamente sono indirizzati dai social network al proprio progetto Internet, o al contrario, più spesso condividono i contenuti del nostro progetto Internet nei social network, meglio il nostro sito web sarà classificato dai motori di ricerca.

In poche parole, questo significa utilizzare Instagram e Facebook per attirare attivamente l’attenzione degli utenti su di voi. Piu’ si parla di te, meglio e’. Una fonte di link molto forte è anche YouTube, attraverso il video marketing è possibile creare fonti di backlink estremamente sostenibili. Alcuni video sono più di 4,5 anni sul posto 1 per un certo argomento.

  • Usa i canali sociali
  • Link dai tuoi canali sociali al tuo sito web
  • Parti attive Contenuto del tuo sito web nei social media
  • Crea una comunità attiva che clicca sul tuo sito, ma condivide anche i tuoi contenuti

Immagini e grafica

Gli URL devono essere chiari e facili da leggere (parole chiave), anche le immagini. Pertanto, quando si salvano i grafici e le foto, assicurarsi che i nomi dei file contengano parole chiave importanti. La mia raccomandazione è qui, prima inserisci le parole chiave e usa una descrizione dell’immagine per la seconda metà del nome del file.

Immaginate di avere una grafica con un social media manager che tiene in mano un tablet. L’articolo tratta del monitoraggio dei social media. Ora mettete entrambi insieme nel nome del file. Questo aspetto è simile a questo, rispetto a un nome di file di cattiva qualità, ad esempio se la foto proviene direttamente dalla fotocamera.

  • “Cattivo” Nome file:
  • “Buono” Nome file:

Se inserisci la tua immagine nel corpo del testo, dovresti anche assicurarti di dargli una descrizione. Tale descrizione è quindi nel codice HTML e non solo dà a Google un’idea di cosa c’è dietro questa grafica, ma aiuta anche altre persone con disabilità, come i non vedenti, quando i programmi leggono le pagine per loro.

  • immagine tag HTML, senza descrizione
    “https://example.com/image.jpg” />
  • immagine tag HTML con descrizione
    <img src=”https://example.com/image.jpg” alt=”Descrizione dell’immagine per l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO)” />

Contenuti con valore aggiunto

Contenuti con valore aggiunto per le classifiche e la viralità. Dopo tutti i consigli voglio tornare alla cosa più importante, il contenuto con valore aggiunto. Se si consegnare il miglior articolo su un argomento, le probabilità sono elevate che sia ben posizionato. Se avete non solo un articolo, ma diversi, preferibilmente oltre 400, 500 articoli, che si accumulano in un periodo di tempo più lungo, allora il vostro intero progetto web sarà valutato bene. L’obiettivo finale è quindi quello di fornire agli utenti nuove informazioni che possono raccogliere, condividere e, idealmente, anche visitare di nuovo.

Quindi non scrivere testi solo come lavoro, ma come autore che vuole offrire qualcosa ai suoi lettori. Se si tiene conto di tutto questo, è possibile creare un grande progetto online. Riassumiamo di nuovo i 10 punti, come una piccola lista di controllo SEO!

Sintetizzato – Lista di controllo

  1. testo e lingua – si scrive prima per le persone, poi per i motori di ricerca
  2. Analisi – Lavora dall’inizio con le analisi web, come Google Search e Google Analytics (entrambi gratuiti)
  3. Linking – Link contenuto rilevante di altri siti web
  4. Backlink – Porta altri siti rilevanti e buoni per collegare i tuoi articoli
  5. caricare la velocità – rimuovere tutto ciò che rallenta la pagina che rallenta
  6. Url della pagina – Usa URL chiari e facili da leggere (esempio: www.example.com/produkt245); www.example.com/sneaker-nike-air-mann-gruen)
  7. Meta Description – Scrivi meta descrizioni individuali per ogni articolo (consiglio per WordPress: SEO Yoast)
  8. Media Sociali – Rinvigorire l’attività e la comunità
  9. immagini – Gli URL devono essere chiari e facili da leggere (parole chiave), le immagini devono essere anche
  10. Contenuto – Contenuti con valore aggiunto per le classifiche e la viralità

FIV: Grazie mille per l’intervista! Il libro è ora disponibile gratuitamente su Amazon: Acquista il libro dei contenuti.

Il Libro dei contenuti – Raccomandazione libro

Il libro di affari: Trovato Start Up, Business Plan & Pitch – Raccomandazione del libro

Essere indipendenti, avviare la propria esistenza, avviare la propria attività, per molti un sogno assoluto! Ecco perché oggi ci siamo incontrati con un esperto assoluto per rispondere alla domanda: cosa significa essere un imprenditore? Stephan M. Czaja ha già pubblicato il suo terzo libro quest’anno. Il suo ultimo libro si occupa della fondazione di aziende e piazzole di investitori e clienti. E ‘interessante che egli non ha scritto il libro direttamente come un libro, perché ha avuto origine dalla sua serie di conferenze su questo argomento. Su 250 pagine troverete tutto quello che dovete sapere come imprenditore. Il bello del libro è che non si tratta di argomenti classici e noiosi di cui non si ha realmente bisogno nella vita di tutti i giorni. Qui troverete la pratica pura e l’esperienza reale. Per questo abbiamo voluto incontrare il giovane imprenditore, che lavora a livello internazionale con la sua agenzia di modelle, ma organizza anche grandi eventi e sfilate di moda.

Il Libro d’affari – Raccomandazione libro

Invece di una classica intervista, noi della redazione abbiamo raccolto termini importanti e ora vogliamo sapere cosa ne pensa l’esperto! Se volete saperne di più sull’avvio di un’impresa, vi consigliamo il nuovo libro di Stephan M. Czaja, The Business Book.

Avvio e avviamento

FIV: Avviare ed essere un imprenditore – cosa significa?

Essere imprenditore significa molta responsabilità, molto lavoro e, naturalmente, molta paura dell’esistenza. Fortunatamente la medaglia ha sempre due lati e così oltre a tutta la responsabilità e lo stress si hanno anche momenti meravigliosi, si raggiungono i propri obiettivi e si migliora giorno per giorno. Mi piace confrontarlo con il piccolo Stephan, che amava fare sport e giocare a calcio. Chiunque trasformi il calcio in una professione e possa vivere del suo hobby ha fatto tutto. E’ esattamente come la vedo io come imprenditore. Chiunque scelga un lavoro o un’idea di business che si trovano bene si diverte.

Ma molto più importante è la responsabilità, ogni giorno, non importa se festivi o fine settimana. Contabilità finanziaria, telefoni IP vocali, impostare taccuini, fare telefonate importanti, il tempo veramente libero non esiste soprattutto nei primi mesi e anni. Penso che questa sia la cosa più importante che un imprenditore deve sapere all’inizio. Non sarà facile! Come accenno anche nel mio libro, nove aziende su dieci falliscono nei primi cinque anni. Quindi la possibilità di appartenenza è del 90%. Non e’ una buona possibilita’, vero?

Ora vieni come imprenditore e dici: “Metto gli occhiali rosa, inizio io!”. Perché nei primi anni tutti intorno a te diranno anche, pensa se questo sarà davvero qualcosa! Pensi davvero di fare soldi con questo? Non ci credo! Chi crede in te? Tu stesso!

.

FIV: Fondatore – Di cosa hai bisogno?

Fiducia in se stessi, pazienza e perseveranza. Credo che queste siano le tre cose essenziali di cui hai bisogno come imprenditore per avviare un’attività di successo.

Ora l’uno o l’altro lettore dirà sicuramente direttamente, dov’è la buona idea? Una buona domanda perché alla fine dipende sempre dal fondatore. Chiunque sia un buon venditore non ha necessariamente bisogno di un prodotto rivoluzionario alla fine. Di conseguenza, spesso non è così importante avere un’idea commerciale rivoluzionaria, assolutamente innovativa e unica. Chiunque sia un buon venditore o chiunque sia un buon venditore può fare soldi con tutto.

Pertanto, il fondamento assoluto è che funziona bene come un fondatore. Nessuno ti dirà di fare questo o quello. Sei tu la persona che deve prendere le decisioni. Se hai anche una buona idea commerciale, perfetto.

FIV: Idea commerciale – Che cos’è una prova di concetto?

Parlo di proof of concept nel libro soprattutto perché molte delle persone che vengono da me si concentrano assolutamente sull’idea di business. Ma quello che di solito si dimentica è la redditività. Non importa quanto bella possa essere un’idea, se alla fine non fa soldi, il tuo start up sarà uno dei 90% che fallisce. Ecco perché è così essenziale pensare di trasformare l’intero modello in una prova di concetto fin dall’inizio dell’idea imprenditoriale. Cioè, un modello di business che alla fine della giornata produce profitti.

FIV: Come ti viene in mente una buona idea commerciale?

Creare idee? Attraversare apertamente il mondo. Secondo buon consiglio, usa il “vantaggio ingiusto”. Hai già raccolto 10 anni di contatti nell’industria alimentare? Perché non avviare una start-up nell’industria alimentare? Sei un buon sviluppatore e sai come produrre il tuo codice? Costruisci il tuo software con Membership System e Subscriber Payment. Il vantaggio ingiusto è che si utilizzano le competenze e le qualifiche necessarie per sviluppare un’idea imprenditoriale che trae il massimo dalle proprie conoscenze.

FIV: Potrebbe darci un esempio della sua azienda?

Naturalmente, preferisco combinare i miei interessi per essere nerd, cioè sviluppo, grandi dati, concezione, strategia, strategia con il mio interesse per lo stile di vita. Questo è il modo in cui vengono creati i prodotti Mix, ad esempio Influencer Fee. Questo è un calcolatore di prezzo per Instagram, più precisamente per le agenzie e per gli influencer. Esattamente come è stata fondata la mia agenzia di modelle, il nome Cocaine Models era ancora libero, più esattamente il dominio www.cocainemodels.com. Spontaneamente è stata fondata una delle più rinomate agenzie di modelli in Germania. Al momento combino il mio interesse per il marketing e l’immobiliare. Questo è esattamente quello che consiglierei ad altri imprenditori che vogliono avviare una propria start-up, fare quello che ti piace. Allora la contabilita’ e’ negativa solo la meta’ di quanto lo e’ stata!

Ma non solo l’idea è importante, ovviamente deve anche essere discussa, preferibilmente con amici o dipendenti. Non importa se si tratta di brainstorming e sviluppo di idee o della successiva validazione, cioè la verifica con successiva prova.

Per riassumere, penso che possiamo dirlo. Ponetevi sempre queste quattro domande:

    1. Sono un fondatore o un tipo di imprenditore?
    2. quante volte una fondazione aziendale fallisce?
    3. La tua idea è redditizia in seguito sul mercato?
    4. Sono anche un intrattenitore e un motivatore?

Clienti, Marketing e Pubblicità

FIV: Clienti – Come si collegano prodotto ed esigenze?

E’ una buona domanda. Chi è arrivato prima? La gallina o l’uovo? In definitiva, entrambi gli elementi, le esigenze del cliente e il prodotto stesso sono sempre interdipendenti. Tuttavia, è importante che gli imprenditori conoscano le esigenze e i desideri dei loro clienti. In questo modo è possibile ottimizzare le idee e i prodotti. Alla fine, un’idea commerciale non vale molto se non è fatta su misura per il proprio gruppo target.

In linea di principio, tuttavia, le esigenze del cliente hanno sempre la priorità. Anche in brainstorming. In questo modo, emergono nuovi concetti di mobilità, locomozione ma anche in tutti gli altri settori. In questo aspetto, i prodotti di nicchia possono essere utilizzati particolarmente bene. I prodotti di nicchia hanno uno scopo molto specifico. Più il prodotto è definito con precisione, più facile è venderlo con i suoi fornitori del servizio universale. Tali prodotti di nicchia soddisfano di solito le esatte esigenze dei clienti, ad esempio la necessità di un cioccolato speciale o la necessità di una collezione di moda molto speciale che sottolinea la propria individualità. I bisogni di base, come il cibo, ma anche i beni di lusso, offrono sempre lacune che possono essere colmate da imprenditori e idee imprenditoriali intelligenti.

Pensate quindi non solo alla vostra idea ma anche ai vostri potenziali clienti. Dove la vostra idea soddisfa un’esigenza che sorge per il cliente?

Ecco un altro suggerimento, che mi piace dire, prendere un prodotto e mettere il Bluetooth su di esso. Cosa significa tutto questo? Ci sono molte aree di business che funzionano bene. Tuttavia, spesso mancano di sviluppi, ad esempio l’evoluzione verso la digitalizzazione, l’evoluzione verso il commercio online o anche gli sviluppi verso il social media marketing. In questo modo è possibile utilizzare le classiche idee imprenditoriali e adattarle ai nuovi media. Un buon esempio è Kylie Jenner, la più giovane miliardaria del mondo. Ha costruito il suo impero principalmente attraverso la presenza sui media, la presenza sui social media e una famiglia intelligente sullo sfondo. Naturalmente tutti possono dire che è solo trucco! Si’, e’ vero, ma e’ stato presentato di recente. Intelligente.

FIV: Pubblicità – Offline, Online e costi?

Online! Come abbiamo appena appreso, dovremmo approfittare dell’ingiusto vantaggio che abbiamo come giovane generazione. Internet, social media, ottimizzazione dei motori di ricerca, pubblicità sociale, gestione della comunità. Qui abbiamo un vantaggio strategico e operativo rispetto alle grandi aziende affermate.

Piano aziendale, piano finanziario e passo

FIV: Ho bisogno di un piano aziendale?

Sì. La domanda è solo in quale forma. Se hai esperienza, puoi naturalmente anche mettere insieme il tuo business plan nella tua testa. Un business plan può essere composto da una pagina, ma può anche contenere da 20 a 30 pagine. A seconda dell’esperienza, ma anche del modello di business, i diversi ambiti richiesti dal business plan sono diversi. Nel mio libro, spiego esattamente quali parametri sono usati per determinare quanto deve essere completo un business plan. Fondamentalmente, tuttavia, raccomanderei a tutti di delineare il proprio modello di business. Forse questo può essere paragonato bene con un foglio di frode, a quel tempo da scuola. Spesso il foglio di trucco non è stato più utilizzato nel test in classe, solo la creazione ha aiutato così tanto nell’apprendimento che non era più necessario nella situazione d’esame. Lo stesso vale per il business plan, più ci si occupa intensamente della propria idea imprenditoriale, più è ancorata in se stessi. Questo è importante per poter comunicare la vostra idea commerciale in modo rapido e semplice. Verso i dipendenti, i clienti, i banchieri, gli investitori, ma anche verso molti altri stakeholder.

FIV: Cosa ho da scrivere nel business plan?

A seconda delle dimensioni del piano aziendale, i contenuti del piano aziendale sono naturalmente diversi. In linea di principio, tuttavia, ci sono sempre i seguenti punti: All’inizio sono i fondatori, poi l’idea commerciale, poi i clienti e il mercato e la concorrenza, poi la prova di concetto, cioè la prova di come funziona il modello di business, il finanziamento e poi le opportunità di sviluppo e le prospettive future. Non sembra gestibile, vero? Questo è esattamente ciò di cui parla il business plan, qualcuno dovrebbe conoscere voi e la vostra idea commerciale in modo rapido e semplice. Tutto il resto viene fatto da te in una conversazione personale.

La prossima domanda è: avete bisogno di un piano finanziario?

Esattamente! Ne hai bisogno e come si crea un piano finanziario?

Pianificare il proprio finanziamento è particolarmente importante perché è necessario avere una visione d’insieme di come sta cambiando la propria attività, ad esempio a causa dell’aumento del fatturato, ma anche delle fluttuazioni dei prezzi d’acquisto, di nuovi locali commerciali o dell’espansione. Il piano finanziario vi aiuta ad avere una rapida visione della vostra azienda, anche per conto terzi. Di solito viene elaborato un classico piano finanziario per tre anni e le cifre economiche possono ancora essere realisticamente previste in questo caso. I piani finanziari su tre anni sono troppo speculativi, soprattutto in tempi di commercio digitale.

FIV: Pitch – Che cos’è un tiro?

Coloro che hanno interiorizzato tutti i principi come fondatori, sviluppato la propria idea imprenditoriale, business plan e piano finanziario, prima o poi si troveranno nella situazione di dover tenere il loro primo passo. È necessario presentare la propria offerta di fronte ai clienti, ad esempio per vendere il proprio prodotto o servizio. Ma devi anche fare un passo avanti ai banchieri e agli investitori, ad esempio per ottenere finanziamenti, crediti o investimenti.

La situazione è sempre molto diversa, alcuni tiri sono organizzati, cinque squadre partecipano e ognuno ha dieci o quindici minuti. Un’altra volta ti capita di incontrare una persona di successo ad un evento e hai solo 15-30 secondi per raccontargli della tua idea imprenditoriale. A seconda del campo deve essere preparato ma anche organizzato. Ci sono quindi due forme diverse, l’Elevator Pitch e il Full Pitch. L’Elevator Pitch è soprattutto per convincere rapidamente qualcuno, ad esempio per ottenere un’altra telefonata o per ottenere i dati di contatto per inviare ulteriori informazioni.

In poche parole:

  1. Tempo – 15 secondi a 15 minuti
  2. Audienza – Conosci il tuo pubblico e la persona di contatto
  3. Focus – idea imprenditoriale, profitto e deficit (con l’investitore)
    Cosa rende speciale la vostra idea di business? – USP (Unique Selling Proposition)
    Chi ci spende dei soldi? – Mentale

Come facciamo soldi? – tenore

  1. Storia – Emozionalizzazione

Con questo siamo già alla fine, almeno nei dieci minuti che abbiamo avuto per l’intervista! Tutto quello che puoi leggere nel mio libro.

FIV: Cosa avete in programma per il prossimo? Puoi dirci qualcosa?

Mi piacerebbe molto. Sto lavorando al mio nuovo portale immobiliare proprio ora. Attualmente siamo disponibili in due lingue, tedesco e inglese. Il mio obiettivo è quello di collegare i clienti internazionali con i fornitori nazionali. Il mio esempio preferito dell’epoca è un terreno non sviluppato a Beverly Hills per 540 milioni di euro. Personalmente, però, amo una tenuta a Central Park. Il precedente proprietario ha arredato l’intera proprietà su 5 piani nello stile del Re Sole Francese. Così, si ha una proprietà incredibilmente pomposa nel bel mezzo del Central Park a New York, ma non sembra affatto kitsch, ma estremamente lussuoso. Sembra divertente, vero?

FIV: Grazie mille per l’intervista! Queste sono state molte intuizioni interessanti. Avviare un’impresa in proprio significa troppo lavoro e troppa diligenza. E’ quello che abbiamo imparato! Se volete saperne di più ora, potete ordinare online il nuovo libro di Stephan M. Czaja. Il libro è ora disponibile gratuitamente su Amazon: Acquista il Business Book.

Il Libro d’affari – Raccomandazione libro

Il libro sociale: gestione dei social media e marketing – raccomandazione sul libro

Il Libro Sociale (2a edizione) è stato pubblicato la scorsa settimana nelle librerie. Stephan M. Czaja scrive per la seconda volta su Social Media Management e Marketing. La nostra raccomandazione di libri questa settimana per i lavoratori autonomi, le start-up e coloro che vogliono diventare social media manager attraverso gli studi o la formazione professionale. Il lavoro sta diventando sempre più importante e sempre più popolare. Lavorare con Instagram, Youtube e Influencers – lavoro da sogno. Abbiamo incontrato l’autore di The Social Book per una piccola chiacchierata sul social media marketing, il suo nuovo libro e le lezioni per la prossima generazione di social media manager.

Il Libro Sociale – Raccomandazione libro

Media Sociali: Hype o per sempre….

FIV: Social Media – Cosa ne dite: Hype o per sempre?

Il potere dei social media non è certo un’esagerazione. Bill Gates, sviluppatore del più grande software operativo per computer, Microsoft, ha detto all’inizio di Internet che questa sarebbe stata solo una tendenza a breve termine. Era una tendenza a breve termine? Il mondo sta cambiando e noi tutti dobbiamo cambiare con esso.

Blogger e influencer sono le nuove superstar. Così come i musicisti, la cui carriera viene perseguita in tenera età, gli attori, ma anche gli atleti, fanno parte della vita delle persone fin dalla più tenera età. Così la gente sarà sempre interessata a lei. Se guardi alla storia, continueranno ad essere delle superstar anche in futuro. Che ti succede? I social media sono solo una rappresentazione digitale delle nostre esigenze sociali. Così come la vita sociale non può più essere immaginata senza, così come la vita sociale digitale non può più essere immaginata senza.

In breve, niente clamore, i social media sono venuti a rimanere.

.

Immagine del profilo o annunci e gestione della comunità?

FIV: Di cosa tratta il tuo nuovo libro, la seconda edizione di The Social Book?

Sempre più persone vogliono studiare i social media, fare formazione professionale o perfezionamento professionale per diventare un social media manager. Indipendentemente dal fatto che siate una persona indipendente, un dipendente o un’azienda, è estremamente importante per molti conoscere le basi e, naturalmente, le possibilità che emergono, ad esempio, dal marketing di gruppo o dalla pubblicità sociale. Molti libri esistenti nel settore non sono stati scritti da responsabili di agenzie, ma da autori. Come risultato, alcuni libri non hanno la profondità necessaria per un’attività quotidiana reale e pratica. Naturalmente è bello parlare delle foto del canale Facebook o delle foto del profilo, ma alla fine dipende da fattori di successo completamente diversi. La gestione della comunità svolge un ruolo importante in questo senso. L’atto attivo e l’atto attivo sulle reazioni.

Ecco perché il mio nuovo libro è alla sua seconda edizione. Non discutiamo i dettagli noiosi, ma le cose importanti. Non legato ad un social network, ma disperso. Gestione dei social media e social media marketing dalla pratica, con approfondimenti e suggerimenti.

FIV: Hai un esempio di Best Practice della tua agenzia per noi?

Ciò che personalmente mi piace particolarmente è lavorare con gli influencer. In generale mi piace lavorare con le persone, prima come barista, poi con la mia agenzia pubblicitaria. Oggi mi piace soprattutto collegare la mia agenzia modello con il mondo dei social media. Uno dei miei momenti salienti è stato quindi il mio primo grande evento di influenza, a Monaco di Baviera per una grande compagnia di assicurazioni. Insieme alle migliori persone, tra cui Pamela Reif, abbiamo dedicato una giornata allo sport.

Per il cliente, abbiamo raggiunto 7,2 milioni di contatti in 48 ore. Tutto questo con un tema molto positivo, esercizio fisico, nutrizione e sport. Questo è stato naturalmente il momento clou per il cliente. Il mio punto culminante personale è stata la seguente storia. I nostri ospiti non sono solo grandi influenti come Pamela Reif, ma anche la campionessa del mondo di tennis Angelique Kerber. La mia brillante idea, se abbiamo già un campione del mondo di tennis, allora dovremmo avere anche un campo da tennis. La nostra posizione era allo Stadio Olimpico di Monaco di Baviera, al 35° piano, il Rooftop.

Il mio grande compito era quello di installare un campo da tennis sul tetto. Non solo un campo da tennis, un campo da tennis stabile che può essere giocato anche da un campione del mondo. La mattina sono stato con tre dei miei dipendenti al Bauhaus, perché nessuna azienda voleva rilevare un progetto così rischioso. Avevamo promesso un campo da tennis, detto, fatto. Così siamo rimasti nel negozio di ferramenta e abbiamo comprato tutto il possibile per installare un campo da tennis. Reti Grünewald, pali in legno per la stabilizzazione e naturalmente vernice per le marcature. Non poteva mancare neanche il tappeto erboso. Come digitale è il mondo del social media marketing e dell’influencer marketing, questo è stato uno dei momenti che credo sarà sempre ricordato. Stiamo costruendo un campo da tennis allo Stadio Olimpico di Monaco, al 35° piano. E ha funzionato! 20 influenzatori hanno visitato la nostra piccola località e naturalmente Angelique Kerber. Nessuna palla, nessuna raffica di vento ha fatto crollare il nostro campo da tennis! Molto buono per noi e naturalmente anche per l’assicurazione.

Alla fine della giornata, tutto ha funzionato bene e abbiamo fornito ai nostri clienti milioni di contatti.

Nozioni di base sui social media

FIV: Cosa sono i social network e cosa li rende diversi?

Ora arriviamo alla teoria! Ciò che costituisce i social network è l’accoppiamento con il mondo reale. Le dinamiche di gruppo si svolgono sia nel mondo digitale che in quello offline. La gente chiacchiera, si scambia informazioni, bestemmia, gioire, piangere insieme, la vita reale accade qui, solo in digitale. Ma la grande attrazione dei social network è che non è necessario incontrarsi in un luogo fisso. Le informazioni possono essere costantemente scambiate con il mondo intero, così come le informazioni provenienti da tutto il mondo possono essere ricevute in qualsiasi momento. Questo ha cambiato estremamente il mondo e si è reso più veloce.

FIV: Qual è lo scopo dei social media nella vita quotidiana?

I social media facilitano molti processi della vita quotidiana. Dal semplice appuntamento con la ragazza, allo scambio di materiale didattico con gli studenti ma anche con i colleghi di lavoro che coordinano gli appuntamenti da qui. I social network sono quindi diventati importanti non solo per i privati, ma naturalmente anche per le imprese. I social media soddisfano così lo scopo di una comunicazione costante e quasi indipendente dal tempo. Un mezzo di comunicazione che non è mai stato disponibile per gli esseri umani in questa forma. Questa è esattamente la ricetta per il successo del Web 2.0. Per la prima volta, gli utenti non sono solo principianti, possono inviare informazioni da soli. I cosiddetti contenuti generati dall’utente.

FIV: Cos’è il contenuto generato dall’utente?

Molto brevemente spiegato, in passato c’era un modello di ricevitore trasmettitore che forniva pochi trasmettitori, ad esempio radio o stazioni TV, rivista, oggi questo modello di ricevitore trasmettitore è cambiato. Piattaforme come Facebook, YouTube e le vecchie piattaforme, che nessuno più conosce, come MySpace, possono rendere chiunque un mittente di informazioni. Poiché la maggior parte delle persone sui social network pubblica regolarmente o in modo irregolare, vengono costantemente prodotti nuovi contenuti. Questo contenuto generato dall’utente dà vita ai social network. Allo stesso tempo, le aziende possono estrarre informazioni dai contenuti generati dagli utenti in modi mai possibili prima d’ora. Chi ha quali interessi? Chi ha quale hobby? Chi è in quale situazione di vita?

Marketing dei social media

FIV: Perché le aziende utilizzano il social media marketing?

Oggi, gli utenti rivelano la loro vita privata. Perfetto per il social media marketing e la pubblicità sui social media. Tali informazioni private non sono mai state ottenute prima d’ora. Chi è realmente interessato a un finanziamento o a una carta di credito? D’altra parte, chi è interessato agli investimenti? Il social media marketing consente quindi alle aziende di agire in modo molto più privato. Da un lato attraverso le informazioni private che possono essere utilizzate, ad esempio, nella pubblicità sociale, e dall’altro si offre la possibilità di comunicazione diretta nei social network. Questo migliora la collaborazione con i clienti e rende il marchio più attraente per i consumatori.

Inoltre, i social media offrono l’imbattibile vantaggio di costi relativamente bassi rispetto ai tradizionali canali mediatici sovraprenotati. Chi vuole fare ad esempio nella pubblicità radiofonica, che si trova veloce con 10.000 €. Per 10.000 € una buona agenzia di social media può facilmente raggiungere 200.000 persone. Tuttavia, non si tratta di un piccolo linguaggio che va giù tra altri blocchi pubblicitari, ma con un indirizzamento mirato.

FIV: Come funziona effettivamente il social media marketing?

L’essere-tutto e il tutto è una gestione regolare dei contenuti e della comunità. Contenuti regolari assicurano che l’algoritmo dei social network sia proprietario delle fasi ascendenti del canale. Tuttavia, questo non significa solo pubblicazioni regolari, ma anche una costante interazione con la propria comunità. Quando ti parlo per un consiglio, dico spesso di prendere sul serio i primi 1.000 fan! Molti sperano in una grande svolta e direttamente 100.000 fan, ma questo funziona solo se prendi sul serio le prime persone e le affronti di conseguenza. Con ogni nuovo commento, con ogni nuovo commento che mi piace, il mio post sui social media continua a progredire. Più frequentemente viene pubblicato un messaggio, più frequentemente la comunità interagisce con il messaggio, più duraturo sarà l’effetto. Quindi i social media non si limitano a pubblicare contenuti che sono già stati pubblicati su altri canali. I social media sono un mondo indipendente, che dovrebbe essere percepito di conseguenza anche dalle aziende.

Social Media Manager

FIV: Di quali competenze e conoscenze ha bisogno un Social Media Marketing Manager?

Il Social Media Manager vuole essere, deve soprattutto padroneggiare la creatività. Devi costantemente pubblicare nuovi contenuti, pensare alle campagne e avere idee. Ecco perché penso che la creatività sia la cosa più importante per un social media manager. Poi arriva il talento organizzativo, un sentimento per i social media, le tendenze e le tendenze, ma anche il classico, commerciale, gli appartiene, ad esempio, quando si compilano liste con risultati nel monitoraggio. Diventare un social media manager è relativamente facile nell’amministrazione, nella concezione, a cui si aggiungono molti talenti. Pertanto, è anche difficile rispondere alla domanda, alla formazione o allo studio, cosa consiglieresti? È importante che i giovani social media manager acquisiscano esperienza pratica nelle agenzie. Dopo tutto, non si tratta solo della pubblicazione, ma anche della gestione della comunità, dell’assistenza clienti e del monitoraggio che ho appena menzionato.

FIV: Quali sono gli argomenti centrali che i giovani social media manager imparano nel tuo libro?

Per me è tutta una questione di comprensione di base dei social media, perché alla fine il mondo dei social network cambia così velocemente che non si possono mettere in piedi teorie valide per le quali i messaggi funzionano sicuramente. Se qualcosa deve funzionare definitivamente, ha bisogno di considerazione, pianificazione e competenza. Per questo, i giovani che vogliono entrare nel mondo del lavoro hanno bisogno soprattutto di capire come sono cambiati i social network in questi ultimi anni.

Inoltre, c’è un’ampia porzione di gestione della comunità, con la quale, in ultima analisi, si tratta di dinamiche di gruppo e attività di gruppo.

Il terzo grande punto del libro è la pubblicità. Pubblicità sociale è di portare i contributi ai vertici attraverso la portata pagata. Più spesso le persone giuste vedono il contenuto del nostro canale di social media, più è probabile che utilizzerete il nostro prodotto sullo scaffale del supermercato o nel negozio online.

In contrasto con la pubblicità classica, tuttavia, c’è un feedback diretto da parte degli utenti. Attraverso commenti, valutazioni e discussioni. Coloro che possono dimostrare la loro competenza in questo settore possono rapidamente raggiungere i vertici dell’azienda.

FIV: Grazie mille per l’intervista! Il libro è ora disponibile gratuitamente su Amazon: Acquista il libro sociale.

Il Libro Sociale – Raccomandazione libro

Il libro modello – Diventa uno speciale modello #5

Il Libro dei modelli! Chiunque voglia diventare un modello ha bisogno del libro in cui si spiega tutto ciò che riguarda la modellazione. Anche le modelle che hanno già avuto successo e che aspettano solo la loro grande svolta dovrebbero dare un’occhiata alla Bibbia della modellazione. Da domande generali su agenzie, polaroid o fotografi a lavori, situazioni di casting o modellismo internazionale. Tutto è coperto da questo libro. Dai un’occhiata al video di Youtube per avere una prima impressione di The Model Book! Ora puoi trovare altri consigli su Youtube: FIV Modemagazin

Il libro modello! Dalle basi del modello alla modellazione professionale.

.

Diventare un modello speciale: Tutti gli episodi

  1. Applicazione del modello – Come diventare un modello
  2. Model Casting – Come prepararsi?
  3. Model Jobs – Da Instagram alla campagna pubblicitaria
  4. Modelli internazionali – New York, Londra, Londra, Parigi
  5. Libro di modelli – Il libro per giovani modelle, Intervista d’autore
  6. Spettacolo di moda – passerella e stilista
  7. Suggerimenti per la ripresa fotografica – Comportamento nel set di ripresa
  8. Fotografo di moda – Intervista con i consigli di Oliver Rudolph

Sarina Nowak – Dal Modello medio infelice al Modello di successo Curvy Model

Ci sono cosi’ tante belle donne in questo mondo. Ma solo pochi si adattano alle dimensioni del perfetto modello da passerella. Affinché una ragazza sia perfetta per fare la modella, idealmente dovrebbe avere tra i 15 e i 18 anni e le sue proporzioni corporee dovrebbero essere vicine a 84(petto)/60(vita)/89(anca). Tuttavia, non è sempre vero che ogni ragazza l’ha fatto mettere nella sua culla per essere magra. Le ragazze che hanno maggiori probabilità di avere problemi a mantenere un tale peso si sentono sotto pressione da tali parametri di riferimento e quindi ottenere anoressica o bulimica.

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

Sarina Nowak – Da GNTM al Modello Curvy ricercato in tutto il mondo

Dopo la sua partecipazione a GNTM, Sarina Nowak non aveva più voglia di morire di fame per i valori dati. Perché dovrebbe adattarsi al mondo della moda, quando anche il mondo della moda può adattarsi ad esso? Da alcuni anni esiste la categoria Curvy Model, o Plus-Size-Model, che si riferisce a modelli che hanno un abito di taglia superiore a 38. La maggior parte delle donne hanno tra i 18 e i 40 anni e hanno buone proporzioni. Sarina Nowak ha scoperto questo settore per se stessa. Ora è una modella Curvy di grande successo. Qual è la parte migliore? Può mangiare quello che vuole e si sente a suo agio sulla sua pelle.

Sarina come Modello di ruolo per altre Ragazze

Attraverso la creazione di modelli Curvy Models nel settore della moda, molte ragazze che non corrispondono alle taglie dei modelli classici imparano a trovarsi belle e ad accontentarsi di se stesse. Come si può vedere immediatamente dalle foto di Sarina, è molto orgogliosa del suo corpo e le piace presentarlo. Ma non solo il suo corpo è bello, ma anche il suo viso è unico e bello. Ha gli occhi azzurri e una bella bocca. Ha anche le sopracciglia spesse e prominenti e un marchio di bellezza sul labbro.

View this post on Instagram

💄💋✨ #onset

A post shared by SARINA NOWAK ✨💕 (@sarina_nowak) on

Il Passato della Sarina

Sarina è nata il 03 dicembre 1993. Quando era giovane, soffriva di un disturbo alimentare e pesava solo 45 kg. Ha prestato costante attenzione al numero di calorie nei suoi pasti e a volte li ha addirittura saltati del tutto. La giovane donna si è sempre descritta come piuttosto timida e introversa. Ha bisogno di un po’ di tempo per uscire da se stessa. All’età di 15 anni Sarina ha fatto domanda per il casting show GNTM e alla fine ha raggiunto il sesto posto. Dopo che a Sarina, nella sua ricerca di nuovi lavori modello, è stato più volte detto che doveva perdere peso per avere una possibilità di lavoro, ha iniziato il cambiamento. Ha introdotto le agenzie alla sua idea di provare come modello curvy e ha ricevuto incoraggiamento. Oggi lavora per agenzie di modelle ad Amburgo, Londra e Città del Capo.  Attraverso la sua presenza instagram anche i Kardashian sono venuti a conoscenza della ventiquattrenne. Su Instagram apprendiamo che ha modellato per il marchio di jeans “Good American” fondato da Khloé Kardashian. Un grande sogno si è realizzato per Sarina. Ha ottenuto un lavoro per la famosa Sports Illustrated. Il loro sogno è quello di avere una vita familiare normale con bambini in un posto bellissimo ad un certo punto. Oltre alla modellazione, Sarina è anche entusiasta della danza standard. Chissà, magari un giorno vedremo Sarina a Let’s Dance?

Il nuovo Stile di vita della Sarina

Solo perché Sarina ora ha un po’ più chili sulle costole non significa che può lasciarsi andare e fare quello che vuole. Affinché il suo corpo rimanga adatto al modellismo, deve prestare attenzione ad un’alimentazione sana ed equilibrata e non deve mancare lo sport regolare. Al momento la giovane modella vive a Los Angeles. Sarina ha scoperto la boxe come sport e si allena regolarmente. Ha anche scritto un libro intitolato “Curvy: My way to more happiness and self confidence”. Con questo libro Sarina vuole motivare le altre ragazze ad amarsi così come sono e incoraggiarle ad andare con fiducia in se stesse attraverso il mondo. In questo libro, Sarina racconta onestamente la sua storia di vita e i problemi che ha affrontato nel mondo della moda. Libro di Sarina – Curvy: My way to more happiness and self confidence.

Sarina è una delle ragazze che, pur non avendo vinto la GNTM, è stata una delle ragazze di maggior successo. Un GNTM-out prematuro non è quindi decisivo per il futuro delle ragazze come modelle. Sarina ce l’ha dimostrato. La giovane donna forte e forte ha realizzato ciò che milioni di ragazze sognano. Sarina Instagram.

+

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

Imparare a fotografare nella pratica: sentimenti, emozioni, stati d’animo

A un certo punto ci si stanca della fotografia semplice e si vuole scattare foto migliori. Le buone foto non mostrano solo ciò che una volta era, ma trasportano sensazioni, emozioni, stati d’animo. E’ questo che conta. E’ una lunga strada per una foto davvero buona. Ma ne vale la pena.

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

Imparare la fotografia nella teoria e nella pratica – specialmente nella pratica!

La fotografia è un mestiere – e come ogni altro mestiere, la fotografia si impara al meglio facendola il più spesso possibile. Ma se siete davvero all’inizio, non può far male comprare un libro sulla fotografia e leggerlo con la macchina fotografica in mano. Questi libri sono disponibili con un orientamento più tecnico e con un orientamento più orientato all’immagine. Per cominciare ne raccomandiamo uno più tecnico, in modo da poter familiarizzare con i termini di base come apertura, tempo di esposizione, ISO e così via.

Dopo di che, è una buona idea studiare attentamente il manuale della fotocamera ed effettuare le impostazioni appropriate direttamente sulla fotocamera. In questo modo la tecnica diventa sempre più presente nel tuo sangue ed è esattamente quello che vuoi: non dover pensare a lungo al momento giusto. Come guidare un’auto. I laboratori sono consigliati per le esercitazioni pratiche.

Qui potrete imparare direttamente sul posto di lavoro da fotografi (professionisti) molto esperti. Non c’è esercizio migliore! Nessun libro al mondo può dirti cosa può dire un fotografo che ti dice chi ti sta accanto e guarda immediatamente le tue foto. Ci sono laboratori per principianti e avanzati, per l’architettura e la fauna selvatica, per la natura e la città, ritratti, insomma, per tutto ciò che può essere fotografato.

Fotografia da leggere

Non sai con quale libro iniziare a fare pratica? Hai bisogno di qualcuno che ti motivi? Il libro di Benjamin è una grande introduzione al mondo della fotografia. Troverete testi e immagini su ogni argomento. Dopo un lungo periodo come fotografo amatoriale, si vorrebbe avere una visione del mondo dei professionisti. Non solo il colore e la luce sono importanti per scattare belle foto, anche la tecnica della fotocamera stessa, è una componente della fotografia. Benjamin riesce a confezionare piacevolmente le conoscenze di un fotografo complicato. Guardatelo!

Apprendimento con motivi e disegno d’immagine

Probabilmente non vuoi imparare a scattare foto per divertimento, ma perché sei particolarmente interessato ad alcuni argomenti e vuoi ritrarli fotograficamente. Se non è già stato fatto, trovare un tema e la pratica di trovare e fotografare esattamente i motivi che si desidera. Come ho detto, ci sono numerosi libri sul design delle immagini; vale la pena leggerne alcuni.

Anche se nulla è più istruttivo della propria esperienza, si può comunque essere istruiti da altri. Non fa male sapere quali composizioni di immagini funzionano e quali no fin dall’inizio. E poi te ne vai. Cercando le proprie motivazioni, il proprio modo di affrontarle, il proprio modo di affrontare l’argomento: Il tuo stile. Ad esempio, dividete i motivi secondo la regola dei terzi.

La regola dei terzi

Questo significa, dividerlo verticalmente e orizzontalmente in tre parti uguali (9 quadrati uguali in totale) e posizionare il motivo principale in una delle linee di divisione. In questo contesto, ha senso anche imparare qualcosa sul cosiddetto rapporto aureo. Cambia la prospettiva della macchina fotografica, gioca con la luce (una foto non sempre deve essere esposta correttamente!), guida lo sguardo dello spettatore con la profondità di campo o pensa a qualcos’altro che esprima te stesso. Niente può sostituire il tuo stile! All’inizio c’è sempre l’imitazione, senza dubbio. Ma ad un certo punto il tuo io interiore deve apparire nella foto – e solo il tuo!

Date un’occhiata alle vostre foto a fine giornata. Tra la registrazione e l’esame critico può esserci anche un certo tempo tra la registrazione e l’esame critico. Date un’occhiata alle vostre foto e scrivete quello che pensate sia buono e quello che pensate sia cattivo (e perché). Guarda i metadati delle tue foto. Quale lunghezza focale hai usato, quale apertura e così via? Sii critico con te stesso e fallo meglio la prossima volta – ma non esagerare. Mozart ha dovuto imparare a comporre prima!

Se siete all’inizio, leggete libri sulla fisica e la tecnica della fotografia. Quindi leggere il manuale della fotocamera e seguire la lettura direttamente sulla fotocamera. I workshop sono un’ottima occasione per mettere in pratica le conoscenze teoriche. Capirete perché volete scattare delle foto. E poi allenarsi!

+

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?