Introduzione alla fotografia subacquea – come la vostra macchina fotografica sopravvive alla prossima immersione

La fotografia subacquea è un’attività costosa. Oltre ai corsi di immersione e all’attrezzatura subacquea, ci sono anche i costi per l’attrezzatura subacquea. Ma la maggior parte dei subacquei sono affascinati dalla misteriosa bellezza del mondo sottomarino. Poi è il momento di fare il passo successivo e iniziare l’avventura della fotografia subacquea, sia che tu voglia semplicemente fare snorkeling e fotografare persone in mare o esplorare paradisi fotografici esotici come subacquei – ecco i tuoi primi passi nel mondo della fotografia subacquea.

+ AD + Do you know?

L’attrezzatura giusta per la fotografia subacquea

Telecamere monouso analogiche e impermeabili sono disponibili presso i rivenditori a partire da 8,99 euro. Le telecamere sono impermeabili fino ad una profondità di 10 m e sono adatte per bambini o occasionali snorkelers per scattare foto subacquee delle vacanze al mare o in piscina. Ma chi apprezza le buone immagini subacquee non sarà in grado di evitare l’acquisto di una fotocamera digitale impermeabile. Le cosiddette macchine fotografiche per esterni sono già disponibili a 100 euro, di norma hanno un piccolo flash per illuminare l’ambiente circostante. Fino ad una profondità dell’acqua di 10 m, con essa è possibile scattare foto molto utili.

Il prossimo passo evolutivo riguarda le fotocamere digitali compatte in custodie subacquee. Queste fotocamere sono un buon compromesso per tutti coloro che non possono o non vogliono acquistare le costose reflex con custodia subacquea. Le fotocamere compatte sono offerte da quasi tutti i produttori, vale anche la pena dare un’occhiata alla gamma di modelli utilizzati. Le fotocamere sono facili da usare nella loro custodia, i flash esterni, le lampade, i filtri o gli obiettivi sono facili da montare. Il flash ha una potenza significativamente maggiore e queste fotocamere sono solitamente adatte a profondità d’acqua fino a 60 metri.

Pulizia e manutenzione degli alloggiamenti impermeabili

L’alloggiamento è realizzato principalmente in plastica o alluminio e può essere bilanciato da pesi sott’acqua. Gli anelli di gomma sono utilizzati per sigillare l’alloggiamento nei punti in cui deve essere aperto. Queste guarnizioni devono essere accuratamente pulite, sottoposte a manutenzione e ispezionate per individuare eventuali danni prima di ogni immersione. In particolare i residui di sale o di cloro devono essere accuratamente rimossi. Soprattutto nel campo della macrofotografia queste fotocamere non devono nascondersi alle fotocamere reflex. Non tutte le fotocamere possono essere usate come macchine fotografiche subacquee. Accertarsi che l’alloggiamento subacqueo sia adatto alla propria fotocamera. Una custodia inadeguata non solo porta ad una scarsa qualità dell’immagine, ma può anche causare danni all’acqua.

Come fotografare sott’acqua

Che si utilizzi una compatta economica o una costosa fotocamera DSRL, le regole della fotografia subacquea sono universali. Non si fa nulla di male quando si passa alla modalità automatica, le impostazioni manuali sott’acqua non sono la tazza di tè di tutti. Tuttavia, la modalità di ripresa manuale offre infinite possibilità di scattare foto nel mondo sommerso. Un problema comune con la fotografia subacquea è rappresentato dalle foto sfocate. I pesci di solito non aspettano che la foto venga scattata, ma si allontanano rapidamente dal fatto che l’autofocus ha dei problemi. Inoltre, i tempi di posa sono spesso molto lunghi a causa della scarsa illuminazione. Impostare la fotocamera in modo che la velocità dell’otturatore abbia la priorità. Cercate di tenere la fotocamera il più fermo possibile per evitare che la fotocamera si muova. La stabilizzazione ottica dell’immagine dovrebbe essere attivata. Se avete a disposizione luce artificiale, dovreste usarla. Sul fondale marino c’è il pericolo di impastare il fango ad ogni passo. Spostare il più attentamente possibile per mantenere l’acqua limpida. I pesci e le altre creature del mare sono molto nervosi, quindi dovresti avvicinarli con attenzione e lentamente. Quando si eseguono primi piani di coralli, ad esempio, l’autofocus può avere problemi di messa a fuoco. Pertanto, è necessario passare al modo Macro, che permette questi primi piani.

Risultato: scattare foto sott’acqua non sempre funziona subito, ma vale sicuramente qualche ora di pratica

Gli scatti di relitti di navi, pesci e coralli richiedono una grande quantità di tecnologia e attrezzature. Inoltre, le migliori aree per le immersioni non si trovano necessariamente a portata di mano. Tuttavia, chiunque abbia mai fotografato motivi emozionanti sott’acqua con una macchina fotografica, difficilmente riuscirà ad allontanarsene. Chi lavora con attenzione e si attiene alle regole della fotografia sarà premiato con un gran numero di foto affascinanti.

+

+ AD + Do you know?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *