Bellezza naturale – immagini senza Photoshop e Make-UP

La bellezza naturale viene da dentro, promettono i life coach. Questo è anche vero, perché si nasconde nell’abbagliante mondo della fotografia di moda sotto i vestiti, il trucco e il ritocco con photoshop. Fotografi onesti e coraggiose modelle nude dimostrano che anche la realtà con i suoi difetti fisici asimmetrici ha una bellezza tutta sua, cioè quella dell’io vissuto.

Unvarnished truth – la vera bellezza come realtà imperfetta

Lo sguardo davanti allo specchio la mattina: nessun trucco, ancora qualche segno di cuscino sulla guancia, capelli in tutte le direzioni. Il rituale della cura del mattino trasforma questo aspetto imperfetto in quello che ci aspettiamo da noi stessi in pochi semplici passi. L’acconciatura è a posto, le piccole rughe scompaiono dietro creme e trucco, il pizzico di freschezza viene dal pennello del rouge, specialmente per le signore, generosamente incipriato naturalmente.

Per molte persone, è semplicemente disabituato a piacersi nella vita reale come corrisponde alla verità nuda e cruda. La richiesta straniera di visi impeccabili è impressa nella nostra auto-immagine di un aspetto vantaggioso fin dall’infanzia. Gli esperimenti fotografici ora cercano di ritrarre le persone come reali e quindi naturalmente belle invece che super-perfette attraverso foto senza Photoshop e trucco. A quanto pare, questo è un passo poco familiare sia per i fotografi che per le modelle.
Dopotutto, le modelle non devono coprire nulla, coprirsi, nascondersi dietro effetti di luce e panni pregiati. Il fotografo lavora con nient’altro che le condizioni di luce e ombra disponibili e mette in posa la modella in modo naturale, senza alcuna post-elaborazione successiva.

Falsi modelli di ruolo e autocritica

Per sentirci a nostro agio nella nostra pelle, i media ci offrono esempi distorti di perfezione fisica. Non solo da quando photoshop e la digitalizzazione in TV ci confrontano con il metro di giudizio che ci fa credere in mondi paralleli di proporzioni corporee perfettamente simmetriche. Ci vediamo allo specchio proprio con quello sguardo distorto. La nostra stessa verità appare piena di difetti, poiché l’esempio ottico dei mondi di Schiller mostra quanto possa essere impeccabile.

Naturalmente, questo standard porta a un’autocritica ingiustificata. Il fatto che ci sono milioni di persone che non hanno un sedere a bolla, super tette o cosce perfettamente formate viene ignorato o seppelliamo la realtà molto più semplice, che è simile a noi, nel nostro subconscio.
È quindi compito della fotografia onesta registrare le imperfezioni in modo tale che riflettano un’immagine onesta della nostra bellezza naturale. Al mondo della moda piacerà solo fino a un certo punto. Dopo tutto, prospera sulla ricerca generale della perfezione. Il fatto che questo non si ottiene quasi mai nella realtà, se non attraverso una costosa chirurgia estetica o la dissimulazione fotografica, è meglio lasciar perdere.
Anche le star più famose del mondo, hanno giorni in cui non si truccano e la verità del loro aspetto viene fuori. Ecco un’anteprima!

FIV | Magazine

New Issue! #26 with San Diego Pooth - Newcomer now in Tampa / USA FIV Magazine: All Covers

https://www.youtube.com/watch?v=w1gCfnoQBuU

Il servizio fotografico

Presentarsi nudi davanti a una telecamera è come una confessione, soprattutto per le donne. La ragione di questo sentimento di vergogna è anche radicata nella lunga tradizione di occultamento. Coprirsi con i vestiti significava presto nascondere il corpo con tutte le sue peculiarità. In termini di moda, anche le curve naturali e le irregolarità erano nascoste sotto imbottiture e volant. Le epoche in cui si nascondeva il corpo sono in realtà finite, ci suggeriscono i media in rappresentazioni rivelatrici.
Tuttavia, le donne (e ora anche gli uomini) sono riluttanti a rinunciare al trucco per avere un aspetto più vantaggioso. Per non parlare del tessuto che nasconde alla vista le peculiarità fisiche della vita. Ma fotografi coraggiosi e modelle coraggiose mostrano in serie fotografiche oneste e degne di essere viste quanto possa essere bello un corpo con i suoi difetti. La luce giusta, un sorriso vincente e una bella postura formano una composizione artistica che è chiaramente più vicina alla vita reale di qualsiasi scatto patinato in una elaborazione di photoshop.

Il coraggio per la bellezza naturale torna alla realtà

L’esperienza di mostrarsi svestiti e senza trucco di fronte a una macchina fotografica è descritta dalle fotomodelle di tali file come nuova, ma anche liberatoria. Perché dopo la nuova visione del proprio corpo, mostrata professionalmente da un fotografo, è più facile farsi valere e non seguire più l’illusione della bellezza impeccabile.
È auspicabile che la fotografia possa trasmettere più della bellezza naturale non modificata attraverso la rappresentazione mediatica.
Tuttavia, il mondo della moda non deve temere per i suoi mercati. Il desiderio di perfezione è profondamente radicato in ogni essere umano. Ecco perché la fotografia senza trucco e photoshop rimane un esperimento con la realtà disadorna. Non bandirà il desiderio di nascondere e perfezionare le persone. La bellezza naturale non deve essere misurata dallo standard mediatico delle proporzioni perfette del corpo. Nella fotografia, ci vuole solo il coraggio delle modelle di mostrarsi senza trucco e svestite e l’occhio professionale del fotografo per una buona luce e la posa migliore. Anche senza post-elaborazione, come dimostrano questi scatti reali, ogni corpo umano è bello nel suo modo unico.
Katharina ti dà 7 consigli per aumentare il tuo amor proprio. Solo allora si può essere belli e apparire belli nelle foto.