Chloé: eleganza francese, borse e moda senza tempo

Chloé – un’etichetta francese di prêt-à-porter che combina sapientemente femminilità, romanticismo e freschezza. Affascinante – ma non kitsch, chic francese – ma non soffocante, senza tempo – ma non noioso. Il direttore creativo Natacha Ramsay-Levi dà al marchio di moda una ventata d’aria fresca e ispira collezioni leggere e senza tempo nel mondo delle calde tonalità pastello. Accessori, profumi e pelletteria sotto forma di scarpe e borse completano il marchio di moda. Volete saperne di più sui capolavori senza tempo delle borse, sulle collezioni mozzafiato e sui tessuti fluidi? Date un’occhiata dietro la passerella e scoprite la filosofia di un’etichetta della donna per la donna? Allora tuffatevi nel mondo di Chloé qui!

Overview

Chloé: moda francese, fluente, con borse e profumi

Il periodo cupo e allo stesso tempo ottimista del dopoguerra, due parigini ambiziosi e un’unica idea. Non serve altro e l’etichetta di lusso Chloé era agli inizi. Ma non ci rimase a lungo. La stilista Gaby Aghion e il suo partner commerciale Jacques Lenoir avevano fatto della loro missione di dare ai clienti l’accesso ad un abbigliamento di lusso che, a differenza della moda couture, era accessibile e conveniente. L’allora nuovo concetto, ormai banale, si chiama “Prêt-à-porter”. Con questa strategia di vendita, insolita per quei tempi, il successo non tardava ad arrivare. Gli abiti romantici e fluenti abbinati all’inconfondibile chic francese si sono affermati come parte integrante del mondo della moda.

Borse, abiti e accessori: perché portano il nome “Chloé”

C per chic, h per felice, l per casual, o per ottimista ed e per elegante – questo è Chloé. Per quanto belle e memorabili siano le cinque sillabe, molti si interrogheranno sull’origine, sulla storia del nome. A differenza di molti altri marchi di moda, questo non è il nome, il cognome o il soprannome dello stilista. Con Chloé è stato usato il nome di una buona amica di Gaby Aghion. Questa amica dal nome Chloé incarnava l’atteggiamento spensierato della giovane donna moderna dell’epoca, che si ispirava ad Aghion. La sua tenacia, la sua ambizione e la sua caparbietà dovevano dare i loro frutti. La sua prima collezione è stata esaurita in diverse boutique entro il primo giorno.

Stilisti di moda del marchio di moda senza tempo

Gaby Aghion e Jacques Lenoir hanno imboccato la strada del successo per il marchio e molte – sempre più giovani designer donne – sono salite sull’onda del successo e hanno potuto dimostrare il loro talento. La maggior parte di loro è riuscita a cavalcare l’onda del successo e non ha dimenticato la filosofia di Chloé. Per saperne di più sui diversi volti che stanno dietro al marchio, clicca qui!

„For me fashion was France!“

Gaby Aghion: abiti, sfilata di moda & prima collezione

Femminile come Chloé si è affermata come etichetta, il background educativo della fondatrice Gaby Aghion è in contrasto. La bellezza di origine egiziana è nata nel 1921 e ha deciso di affermarsi nel mondo della moda dopo la laurea in scienze politiche. La sua motivazione più grande era quella di diventare indipendente. Voleva guadagnare soldi con le proprie mani, non letteralmente aggrapparsi alla borsa di un uomo. E’ stata una reazione alla rigida e fisica moda del dopoguerra. Il suo obiettivo era quello di creare moda per la donna emancipata e indipendente – come se fosse in grado di essere se stessa.

“Ho disegnato una piccola collezione e ho assunto una sarta di talento che ha lavorato nell’alta moda. Sono andato io stesso dai fornitori di bottoni e tessuti… Ho corso dei rischi. Ma presto mi sono lasciato trasportare, era come un tornado!”

Show di moda di Gaby Aghion per Chloé

Già all’inizio della sua carriera ha ispirato con il suo senso dello stile, soprattutto nell’area bohémien, e con il suo senso della moda ha creato abiti di lusso per la donna emancipata. Ha svolto il ruolo di capo creativo del marchio di moda, mentre Jacques Lenoir ha assunto la parte commerciale. Un duo ben collaudato che ha incantato tutto il mondo della moda. Il palcoscenico del loro successo è stato il Café de Flore di Parigi, il primo spazio espositivo per le loro collezioni, che è servito come luogo d’incontro per gli artisti dell’epoca.

Designer, newcomer & nuovi talenti come Karl Lagerfeld

Il marchio del prêt-à-porter non solo è in grado di creare una moda straordinaria, ma anche di produrre stilisti eccezionali. Si potrebbe quasi dire che il senso del bello, del design senza tempo e del talento dei giovani designer è su un unico livello. Così Aghion e Lenoir hanno ampliato il loro team con un nome che è ormai ampiamente conosciuto – Karl Lagerfeld.

“Ho il dono di riconoscere il talento degli altri”. – Karl Lagerfeld.

Lagerfeld è stato assunto come capo designer nel 1963 e ha aiutato l’etichetta a raggiungere lo status di culto negli anni ’70. Con i suoi motivi floreali e le sue forme fluide e lusinghiere, ha creato una nuova estetica – l’estetica Chloé. Il coronamento del suo successo segue nel 1971: l’apertura della prima boutique a Parigi, con una clientela che comprendeva celebrità come Brigitte Bardot, Jackie Kennedy e Grace Kelly. Il suo talento per il design è stato premiato, così nel 1974 è stato nominato capo designer unico. Gli anni Settanta sono fortemente influenzati dai suoi abiti di seta fluida con l’uso di pizzi delicati, che celebrano sia la femminilità che il romanticismo spensierato. Dopo Karl Lagerfeld, molti altri – nomi ormai noti – si sono aggiunti alle fila del posto di Direttore Creativo. Di seguito è riportato un elenco dei più importanti e noti chief designer dell’etichetta:

  • Gérard Pipart
  • Maxime de La Falaise
  • Michèle Rosier
  • Graziella Fontana
  • Stella McCartney
  • Phoebe Philo
  • Paulo Melin Andersson
  • Hannah MacGibbon
  • Clare Waight Keller

Natacha Ramsay-Levi: moda, accessori, borse & molto altro ancora

“Sono molto orgogliosa di appartenere a una società che è stata fondata da una donna per le donne. Voglio creare una moda che metta in risalto la personalità della donna che la indossa – una moda che crei carattere e attitudine senza imporre un “look” a chi la indossa”

Dall’aprile 2017, Natacha Ramsay-Levi è stata fonte di ispirazione come Direttore Creativo con il suo senso della moda a Chloé ed è completamente orientata e ispirata alla filosofia originale di Gaby Aghion. L’obiettivo è quello di dare alle donne la libertà di essere se stesse. Il gruppo target è: donna emancipata, indipendente, elegante, autodeterminata.

Chi è questo talento del design? Natacha – con lo chic parigino nel sangue – si è diplomata alla scuola di moda Studio Bercot nella sua città natale, Parigi. La sua biografia assomiglia a un sentiero escursionistico nel mondo della moda, dove ha già potuto scalare diverse cime nonostante la sua giovane età. Nel 2002 ha iniziato a lavorare per Balenciaga nel team del direttore artistico Nicolas Ghesquière. Ha trascorso undici anni ad affinare le sue creazioni e il suo talento prima di trasferirsi a Louis Vuitton nel 2013 per assumere il ruolo di direttore creativo della moda prêt-à-porter femminile.

Per quattro anni, il marchio francese del lusso ha mantenuto il talento del design prima di trasferirsi a Chloé e assumersi il compito di creare creazioni mozzafiato interamente nello spirito dell’azienda!

Intervista alla designer Natacha Ramsay-Levi

Creare una moda che si adatti ad ogni situazione – questo è il principio guida di Natacha per i disegni e le collezioni. La moda dovrebbe essere semplice, non complicata e non aggiungere un altro ostacolo alla nostra vita già spesso difficile. Scopri di più sulla sua filosofia e sul suo rapporto con la moda nella seguente intervista!

Collezioni: Moda prêt-à-porter a Parigi

Chloé – il concetto innato di abbigliamento femminile, fluente e morbido in una pausa con momenti freschi ed elitari. Stampe floreali, tessuti morbidi, silhouette fluide e lusinghiere e trucchi in pizzo hanno deliziato i clienti fin dalla fondazione del marchio di moda. Qual è il valore di riconoscimento del marchio? Quali collezioni / sfilate di moda rappresentano momenti chiave di successo? Troverete tutto questo e molto altro nei paragrafi seguenti. Godetevi l’escursione nel mondo felice, ottimista e straordinario di Chloé!

Femminilità: un’etichetta di lusso dalla donna per la donna

Chloé ha sempre mantenuto lo status di un’etichetta che crea per la donna emancipata e indipendente. La donna dovrebbe avere la possibilità di essere se stessa, di indossare i suoi vestiti come un complemento a se stessa, non di cambiare se stessa. Tuttavia, è importante per l’etichetta sottolineare la bellezza di ogni donna e mostrare in modo lusinghiero il suo corpo. L’abbigliamento deve essere semplice. Abbellire la già complicata vita della donna e non agire come un ulteriore peso. Quali sono i tipici capi iconici e femminili del marchio?  Guardate voi stessi!

  • camicetta di seta (1962)
  • Capo Chloé (1974)
  • Abito Angkor (1983)
  • Abito Tertulia (Lagerfeld)

Mostra di moda Chloé primavera estate 2021

Lo si può vedere particolarmente bene nella collezione SS21. Ecco una registrazione di questa brillante sfilata di moda! Chloé ha ideato qualcosa di molto speciale per la collezione primavera/estate. Date un’occhiata ai vestiti e agli abiti adorabili qui.

Mostra della moda FW 2020/21: Bohemian x Romance

Nel 1973, l’abito di Rachmaninoff, con i suoi motivi grafici in bianco e nero e la sciarpa abbinata legata intorno al capo, è un perfetto esempio dell’etica romantica, bohémien e nomade degli anni Settanta. Questa estetica è ancora oggi spesso integrata nelle collezioni. Come la sfilata di moda FW20/21

Comfort sofisticato: pantaloni da donna

A metà degli anni ’60 Chloé ha introdotto i pantaloni di seta sciolti che scivolano sulla pelle. Questi pantaloni incarnavano un nuovo tipo di eleganza rilassata e stabilivano la tensione duratura tra il femminile e il maschile nell’atteggiamento Chloé. Chloé è l’incarnazione del comfort e della pura eleganza. Una passeggiata sulla corda tesa, che Chloé padroneggia perfettamente!

See By Chloé: seconda linea, moda, borse e accessori

Lanciata nel 2001: See By Chloé è considerata la linea di diffusione – chiamata anche seconda linea – della casa di moda francese Chloé. L’intento era quello di rendere l’estetica di Chloé più accessibile al pubblico e di ottenere punti con un segmento di prezzo significativamente più basso tra i clienti.

Accessori Chloé: molto più di borse, scarpe e gioielli

Significativa con i suoi cappelli di paglia in stile bohemien, gli iconici occhiali da sole rotondi e i morbidi e leggeri pastelli e le cinture di pelle, Chloé crea un’altra piattaforma per portare il suo inconfondibile stile francese, la semplicità e la femminilità alle donne. Un altro punto a favore: quando si tratta di accessori, vale la pena investire in un design senza tempo. Ti fa persino venire voglia di risparmiare – guarda tu stesso!

Cappello di paglia decorato – omaggio allo stile bohémien degli anni ’70

  • Cappello in gabardina di cotone (365 €)
  • Cappello di paglia decorato (580 €)

La vista attraverso occhiali color rosa: occhiali da sole iconici in tonalità pastello

  • Occhiali da sole con sfumatura rosa (249 €)
  • Occhiali da sole a otto angoli “Poppy” con sfumatura di colore rosa menta (330 €)
  • Occhiali da sole Cat Eye “Rosie” con bordo decorato in sfumature oro (319 €)
  • Occhiali di culto ovali Chloé “Ayla” in tonalità marrone (330 €)

Allaccia la cintura, per favore: Cinture in pelle di alta qualità con fibbia in oro e logo Chloé

  • Cintura Franckie Ampia pelle nera (479 €)
  • Cintura in pelle nera con cuciture bianche e fibbia dorata (350 €)
  • Cintura in pelle color cognac con fibbia dorata con logo Chloé (395 €)

Nella corsa all’oro: collane, bracciali, anelli e orecchini in oro per l’etichetta di lusso

  • Collana decorata “Blake” in oro con pendente (410 €)
  • Orecchini d’oro “Darcey” con applicazioni di perle (450 €)
  • collana in oro con dettagli della catena (710 €)

Borse: le borse IT del mondo della moda

“Le donne e le loro borse” – con le borse Chloé la donna ha un rapporto molto speciale. Un sogno che si avvera, che unisce qualità, design e atemporalità in un bellissimo prodotto finale. Con le sue borse Chloé si concentra su creazioni classiche, senza tempo, con quel certo tocco. Guardate voi stessi!

IT-Bag: Borsa a catena Mini-Daria in pelle di vitello granulata e lucida

Questo gioiello brilla per il suo aspetto naturale e classico e ispira per le sue dimensioni in formato miniaturizzato. La borsa è disponibile nella tipica gamma di colori pastello. Lo spettro dei colori va dal beige al grigio sabbia e al nero. Ci sono anche due differenze nella forma. Così il cliente può scegliere tra la forma classica e la più moderna forma rotonda. Ci sono anche tre modi diversi di indossarlo:

  • lungo sopra la spalla
  • in posizione
  • proprio nel palmo della mano

Una piccola panoramica visiva delle possibilità di trasporto della borsa:

Borse Chloé colori & Prezzi

Una borsa Chloé è un pezzo forte in ogni guardaroba e per ogni guardaroba. Ma quanti soldi bisogna mettere sul tavolo per un gioiello del genere? Qui potete trovare un piccolo listino prezzi della borsa:

  • Borsa a catena Mini Daria beige dolce (1.090 €)
  • Borsa Mini Daria rotonda (690 €)
  • Mini borsa a catena Daria con corteccia e spille per badge (1.490 €)

Chloé e la borsa con l’anello d’oro

Il vero successo è quando un’etichetta ha creato la propria firma, il suo marchio iconico. Nel caso delle borse Chloé, si può parlare chiaramente dell’elemento ad anello dorato, che viene utilizzato nella maggior parte delle borse.
Qui sotto troverete le copie iconiche di culto dell’etichetta:

  • Borsa Faye in pelle di vitello lucida e pelle di vitello scamosciata in marrone smorzato (1.390€)
  • Tess mini borsa da giorno in azzurro pastello (1.290€)
  • Piccola borsa Tess in fine color blocking (1.590€)

Paddington bag: la rinascita del classico

Negli anni ’00 il termine “IT” era ancora riservato alle ragazze IT. Così Paris Hilton, Nicole Richie, Lindsay Lohan o Kate Moss hanno indossato tutti il loro Paddington. Tutta la popolarità e l’attenzione che è stata attirata sul gioiello hanno contribuito in modo significativo al fatto che le borse IT si sarebbero presto trasferite nel mondo della moda. La Paddington Bag è una delle prime borse informatiche.

Chi vuole acquistare un originale oggi può tentare la fortuna su piattaforme online vintage:

  • Rebelle: Borsa Chloé Paddington in nero (297€)
  • Collettivo Vestiaire: borsa Paddington in marrone sabbia (360€)
  • Collettivo Vestiario: borsa Paddington in rosso rame (200€)

Per chi non è un fan delle borse di seconda mano, Natacha Ramsay-Levi ha la soluzione giusta. Ha creato la “Aby Bag” per la stagione Autunno/Inverno 2019/20. La sua forma ha più struttura, è stato aggiunto un lungo cinturino. Ciò che rimane è l’iconico lucchetto con logo in rilievo. In ogni caso una buona alternativa con potenzialità rispetto alla nuova borsa informatica del nostro tempo.

Scarpe: un passo nel mondo della moda parigina

Cos’è un abito senza scarpe? Giusto – nessun vestito. Così Chloé ha lavorato anche al design delle scarpe e il risultato è mozzafiato. Calzature classiche, senza tempo, con quel qualcosa di certo ispira il mondo della moda!

Sneakers: chic e casual nel mondo della moda

Il look femminile ma casual ha trovato la sua strada anche nel mondo delle scarpe di Chloé. Pratico, comodo ma non meno chic ed elegante. Le sneakers di Chloé brillano per la scelta dei colori e le forme classiche e semplici. I modelli più popolari della comunità di Chloé:

  • Franckie Sneaker in pelle di vitello liscia in bianco-azzurro (425 €)
  • Sneaker Lauren in tessuto rosa con elementi in pizzo (395 €)
  • Sneaker alta Clint in pelle di vitello scamosciata marrone antico (575 €)

Boots: la scarpa cult con fibbie e rivetti diventa il fiore all’occhiello di ogni outfit

Scarpe che avete visto una volta e che non dimenticherete mai fino a quando non faranno parte del vostro armadio delle scarpe. Questa descrizione si applica in origine alle scarpette di Chloé. Unici nel loro design eppure senza tempo nel loro aspetto generale. Convincetevi!

  • Stivaletto Susanna con fibbie dorate e borchie in beige (975 €)
  • Tronchetto di Diane in pelle di vitello spazzolato e lucido in nero (895 €)
  • Stivaletto Diane in vitello lucido spazzolato nero (895 €)

Slipper: tenuto in fondo al mondo della moda

Le calzature piatte sono diventate una delle caratteristiche di Chloe. Che si tratti di sandali con cinturini per i tacchi o di muli in legno – a Chloé ce n’è per tutti i gusti. Di seguito una piccola panoramica dei pezzi più popolari:

  • Mulo piatto di legno con pelle di agnello in beige chiaro (430 €)
  • Sandalo piatto in legno con pelle di vitello in tela nera (350 €)
  • Mulo demi piatto in bianco con elemento ad anello dorato (550 €)

Profumo: eleganza &amplificazione parigina; leggerezza floreale in bottiglia

La prima fragranza Chloé è stata lanciata nel 1975. La fragranza floreale e femminile divenne una delle fragranze più popolari del suo tempo. Libertà, leggerezza e femminilità – I profumi di Chloé sono rimasti fedeli a questi tre principi dalla loro creazione fino ad oggi. Negli anni ’90 sono seguite altre fragranze femminili di successo. Nel 2005, la licenza di fragranza Chloé è stata acquisita da Coty. Da allora, le fragranze di Chloé possono essere acquistate nella forma classica (Chloé 2008) o in una delle nuove varianti come Love, Chloé (2010) o L’Eau der Chloé (2012). Ecco alcuni dei profumi più famosi:

  • Chloé Eau de Parfum
  • Chloé Nomade (Absolu)
  • Chloé Fleur de Parfum
  • Chloé Classic Eau de Parfum
  • Chloé Atelier des Fleurs Néroli

Influenzatori, modelli e progetti sociali: tutti partecipano

Caro Daur, Bella Hadid o Eva Herzigová – dai blogger alle top model, tutti lo indossano, tutti lo amano – Chloé. Le modelle indossano le collezioni Natacha Ramsay-Lewis non solo all’interno di una sfilata come parte del loro lavoro. No, li indossano dalla passerella direttamente nella vita reale. Anche la popolarità all’interno della comunità dei blogger cresce di giorno in giorno.

Chloé: più che moda, borse e accessori

Ogni anno l’11 ottobre si celebra la Giornata internazionale della ragazza. Quest’anno, 2020, Chloé lancia la campagna annuale a fianco dell’UNICEF per sostenere le giovani ragazze in tutto il mondo. Con l’hashtag #GirlsForward va in scena la campagna. Il gioiello della campagna è una t-shirt oversize in jersey di cotone biologico, che porta la scritta “Girls Forward, Chloé” e il simbolo dell’UNICEF.