Impregnazione e cura – Impregnazione, cura e protezione adeguate per la vostra tenda

Campeggiare in tenda è incredibilmente rilassante – significa ascoltare i grilli per molto tempo la sera ed essere svegliati al mattino dal cinguettio degli uccelli. Chi spende ora centinaia di euro per una nuova tenda, naturalmente vuole poterla usare per molti anni a venire. Per evitare che le condizioni della tenda si deteriorino, è necessario assicurarsi che venga pulita e reimpregnata regolarmente.

Impregnare – con impregnante liquido o spray per impregnazione

La vostra tenda e la vostra tenda sono già impregnate? Soprattutto prima di un viaggio più lungo è importante impregnare la tenda o rinnovare l’impregnazione, perché la luce del sole, il tempo, la pioggia battente e l’abrasione rendono inutile l’impregnazione nel tempo. Si consiglia quindi di reimpregnare la tenda ogni pochi anni per evitare di dover dormire in un sacco a pelo umido durante il viaggio.

Impregnazione non rende la vostra tenda impermeabile!

A proposito: l’impregnazione non rende impermeabile una tenda. Protegge il tessuto dall’inzupparsi d’acqua. Se la vostra tenda ha cuciture permeabili all’acqua, l’impregnazione non vi salverà. Una tenda impermeabile è sempre costituita da un tessuto esterno con un rivestimento impermeabile e cuciture impermeabili.

Impregnatore di liquido, linguaggio dell’impregnazione, rimedi casalinghi – cosa aiuta?

Ci sono diversi tipi di opzioni di impermeabilizzazione, come impermeabilizzante liquido, spray impermeabilizzante e ci sono anche alcuni buoni rimedi casalinghi. Se si utilizza uno spay, è necessario assicurarsi che la tenda sia pulita e completamente chiusa prima di spruzzarla.

Si dovrebbe assolutamente fare la spruzzatura all’esterno e si prega di assicurarsi che nulla del prodotto sia inalato. Con un impregnante liquido è possibile strofinare la tenda con una spugna o una spazzola, oppure immergere completamente la tenda nel liquido in una vasca da bagno o in una vasca di plastica. Il liquido deve essere diluito con acqua, fare riferimento al foglietto illustrativo e assicurarsi di avere il minor contatto possibile con il liquido.

Dopo l’impregnazione

Con lo spray e anche con il liquido la tenda deve asciugare completamente in seguito, se necessario il processo può essere ripetuto una seconda volta. Se avete a che fare con cuciture che perdono, dovreste provare un sigillante liquido per cuciture. Di solito si applica sulle cuciture con un pennello e fa in modo che non piova puro.

È così che si impregna la tenda in modo corretto:

  1. Per costruire la tenda – Per non dimenticare un solo punto, ha senso costruire la tenda.
  2. Applicare l’impregnante – Nessuna area deve essere trascurata durante l’applicazione.
  3. Lavorare nell’impregnante con una spazzola – Con una spazzola si può lavorare correttamente l’impregnante nel tessuto.
  4. Lasciare entrare in vigore – La durata esatta dell’effetto è indicata nel foglietto illustrativo.
  5. Risciacquo – Tutti i residui dell’impregnante devono essere lavati via.
  6. Lasciatela asciugare – Prima di imballare la tenda, deve essere completamente asciutta.

Medicina per la casa – allumina acetica & cera per candele

Il rimedio casalingo più efficace per l’impregnazione è l’argilla acetica. Non è necessario montare la tenda per l’impregnazione con l’argilla acetica, basta immergerla in una vasca di plastica o nella vasca da bagno con il rimedio domestico. Dopodiché basta appendere la tenda e lasciarla asciugare. È possibile ottenere allumina acetica praticamente ovunque, si può acquistare in farmacia o ordinarla su internet. Attenzione – si dovrebbe tenere le mani lontano dalla cera di candela come impregnante per le cuciture. Una tenda di solito è molto costosa e non si dovrebbe rovinarla con un piccolo esperimento fai-da-te.

  • Cera di candela – rovina la tenda!
  • L’allumina acetica – funziona!

Care – Consigli per la pulizia e la protezione

Ricordatevi anche di pulire e di fare la manutenzione della tenda regolarmente. Non lavate mai la vostra tenda in lavatrice o con un’idropulitrice! Potreste togliere la sporcizia, ma danneggerebbe rapidamente la vostra tenda. Lo sporco secco come polvere o sabbia può essere agitato facilmente, lo sporco più ostinato può essere rimosso con un detergente. Per fare questo, è necessario diluire il detersivo con acqua come indicato sulla confezione e quindi rimuovere lo sporco con una spugna o una spazzola.

Lavate la tenda prima di asciugarla e assicuratevi che non ci siano più residui di detersivo sulla tenda. A proposito, è possibile pulire la cerniera dalla sporcizia e dalla sabbia con uno spazzolino da denti e proteggerla dall’usura.

  • Togliere la sporcizia
  • Pulire la tenda regolarmente
  • proteggere la cerniera dall’usura

Costruzione e soggiorno: terra, luce del sole e scarpe

Quando montate la tenda, assicuratevi che non ci siano pietre appuntite o coni di abete sotto la tenda. Questi possono fare un buco nel pavimento della tenda. La base della tenda può essere pratica, in quanto protegge il pavimento della tenda da eventuali danni. Evitare la luce diretta del sole. Nella migliore delle ipotesi, la tenda dovrebbe essere all’ombra e protetta dal sole, poiché ciò può causare rapidamente la fragilità del delicato tessuto della tenda. I diversi materiali sono naturalmente più sensibili di altri. Se una tempesta è imminente, dovreste sicuramente pensare a delle corde per uomini. Le linee devono essere tirate strette e ri-tese quando piove, poiché molti tessuti si espandono quando sono umidi.

Le scarpe devono essere sempre lasciate fuori o nella tenda da sole. Questi portano piccole pietre nella tenda, che possono praticare rapidamente dei fori sottili nel pavimento della tenda.

Smontaggio: ripiegare, impacchettare e umidità

Quando si smonta ha senso capovolgere la tenda e scuoterla. In questo modo si può essere sicuri che nessun ago o sasso di pino possa danneggiare la tenda. Prima di fare le valigie, assicuratevi anche che la tenda sia asciutta. Anche se non ha piovuto, è molto probabile che si sia raccolta della condensa durante la notte o che il terreno su cui si trovava abbia rilasciato dell’umidità. È quindi meglio appendere la tenda su un ramo e aspettare che si asciughi completamente.

Stoccaggio e riparazione

A casa lo Zet deve essere conservato bene per proteggerlo dall’umidità, dal calore e dai roditori curiosi. Dovreste anche assicurarvi che la tenda sia asciutta al 100% prima di metterla finalmente a posto. Altrimenti inizierà rapidamente ad ammuffire! Assicuratevi di utilizzare i prodotti per la pulizia adatti e di essere delicati sul delicato tessuto della tenda. Attaccare il foglietto illustrativo per evitare di danneggiare il tessuto.

Riparate piccoli strappi e buchi, risigillate le cuciture e testate l’impermeabilità con un annaffiatoio a casa, in modo da non stare letteralmente sotto la pioggia in natura. A nessuno piacciono i piedi freddi!

Protezione e cura: 9 consigli

Ecco ancora una volta riassunti i 9 consigli per la protezione e la cura della vostra tenda:

  1. Guardati da pietre e picchetti a terra, quando si monta una tenda
  2. Radiazione solare (generazione di calore)
  3. Vuota la radiazione solare (generazione di calore)
  4. Linee uomo per una presa salda nel vento e nella tempesta
  5. Smuovi bene la tenda quando la smonti
  6. Lasciare asciugare bene prima dell’imballaggio
  7. Memorizzare la tenda correttamente (senza umidità, calore o roditori curiosi)
  8. Correggere i detergenti (osservare il foglietto illustrativo)
  9. Riparare piccole crepe e buchi in casa

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento