L’organizzatore del CFD Ralf Daab

Ralf Daab non è solo il fondatore della casa editrice DAAB MEDIA, l’editore di Colonia ha anche fondato la fiera di moda “Cologne Fashion Days”, che ha celebrato la sua prima edizione l’anno scorso a Colonia-Deutz. Ho parlato con lui dell’idea dietro l’evento di moda, dei Cologne Fashion Days 2015 e della sua visione della moda.

CFD: Fiera della moda per i consumatori

FIV: Signor Daab, lei è l’organizzatore delle Giornate della moda di Colonia, che quest’anno si svolgono per la seconda volta. Per coloro che non conoscono ancora il CFD, che tipo di evento è? Cosa rende la fiera della moda di Colonia così speciale rispetto alle altre fiere di moda?

Il CFD è una fiera del consumatore e non una fiera del commercio tessile. I visitatori possono incontrare i designer, trovare nuovi look e comprarli direttamente e persino farli fare su misura. Vedo questi eventi B to C come nuove piattaforme per i giovani marchi di moda per costruire le loro vendite e conoscere i loro clienti o meglio i loro fan, e anche viceversa per le persone che vogliono vestirsi in modo più individuale e non vogliono comprare il look standard fuori dal mercato. Penso che lo facciamo molto bene con i COLOGNE FASHION DAYS, di alta qualità, molto eleganti e con molta passione.

FIV: In realtà lei è un editore di libri, come è arrivato a sviluppare e organizzare un evento del genere?

FIV | Magazine

New Issue! #26 with San Diego Pooth - Newcomer now in Tampa / USA FIV Magazine: All Covers

Nel 2009, abbiamo pubblicato un libro sui giovani designer di moda e organizzato spontaneamente una sfilata di moda a Colonia chiamata COLOGNE CATWALK. L’abbiamo fatto quattro volte finora e abbiamo pubblicato nuovi libri di moda allo stesso tempo. Dato che sempre più persone chiedevano dove poter comprare le cose mostrate in passerella, era chiaro che avremmo allestito una fiera di vendita, il CFD. La prima dell’anno scorso ha mostrato il suo potenziale, sia come fiera di vendita che nella città di Colonia.

FIV: L’anno scorso, il CFD ha celebrato la sua prima, allora ancora a Colonia-Deutz. Quest’anno, l’evento di più giorni avrà luogo al Mercedes Benz Center di Braunsfeld. Perché il cambio di posizione?

Abbiamo tenuto la prima del CFD al Dock.One di New York, una super location, giusta per un evento di moda. Avremmo tenuto il CFD 2015 di nuovo lì se Mercedes-Benz, che era già stato uno sponsor negli anni precedenti, non mi avesse contattato per tenere il CFD insieme al COLOGNE FASHION AWARD al Mercedes-Benz Center di Braunsfeld. Come padroni di casa, Mercedes ci mette a disposizione la sua posizione, il che significa un grande sollievo finanziario per noi rispetto all’affitto di Dock.One. Un secondo fattore è anche che l’altra sponda del Reno dissuade ancora molte persone dal farci un salto. Molti più visitatori vengono a Braunsfeld, come sapete da altri eventi.

CFD 2015 al Mercedes Benz Center

FIV: Come sono strutturati/pianificati i CFD nella nuova sede?

Una grande passerella sarà allestita al piano terra, e gli stand degli espositori saranno situati nelle aree aperte al 1° e 2° piano. Stiamo ricevendo gli stand da Koelnmesse. Si adattano perfettamente all’interno e, insieme alle auto esposte, creano un quadro molto bello.

FIV: Come vengono finanziati i CFD?

Mercedes-Benz ci fornisce la posizione, il che significa che abbiamo meno sforzi, cioè costi. La Koelnmesse ci fornisce gli stand e gli espositori ci pagano l’affitto dello stand. Ma non funzionerebbe senza gli sponsor, i partner, la nostra squadra e gli aiutanti.

FIV: Come selezionate gli stilisti che possono esporre le loro collezioni ai Cologne Fashion Days?

Abbiamo fissato come linee guida la young couture e l’urban chic, cioè giovani stilisti con standard di qualità e un certo stile. Moda fresca, elegante, insolita ma indossabile e accessibile. Facciamo in modo che il CFD sia una fiera di alta classe e non un mercato delle pulci.

Giornate della moda di Colonia: passerella, talk talk e altro

FIV: Chi fa parte della giuria che quest’anno seleziona i designer che presentano le loro collezioni in passerella?

Quest’anno lo facciamo in modo diverso; gli stilisti possono prenotare la loro passerella e così ogni espositore ha l’opportunità di mostrare la sua collezione sulla passerella.

FIV: Anche il programma di supporto di quest’anno è molto interessante. Cosa ci aspetta esattamente?

In un’area di bellezza, i visitatori possono farsi truccare, acconciare e spruzzare, un’agenzia di modelle fa dei casting per tutti e tre i giorni, in uno studio fotografico costruito in un camion, le persone possono vestirsi e postare le loro foto su Facebook. Così i visitatori non solo possono fare acquisti e guardare spettacoli, ma anche partecipare attivamente. E ci sono due turni di conversazione il sabato e la domenica.

FIV: Quali esperti partecipano ai talk round o tengono conferenze? Su quali argomenti?

Sabato faremo un giro di chiacchiere con i designer che parleranno della loro carriera, delle loro idee e visioni. Gli ospiti del talk sono Gabriele Koch (L-Gabrielle) e Claudia Schwarz (Ludwig & Schwarz), e l’attrice Liz Baffoe, che presenta la sua collezione al pubblico per la prima volta ai COLOGNE FASHION DAYS.

Il secondo giro di conferenze di domenica ruoterà intorno al tema di Colonia come luogo di moda e perché Colonia dovrebbe finalmente promuovere di nuovo la moda. Gli ospiti della conferenza sono Ulrich Soenius (IHK), Jochen Heufelder (manager culturale) e altri due ospiti. Il discorso sarà moderato da Albert Kock del Presseclub Köln.

Ralf Daab sulla moda e la Colonia

FIV: Quali sono i designer che personalmente consiglieresti in modo particolare quest’anno?

Il negozio per uomini, perché ci ho appena comprato un vestito nuovo. Ma li consiglierei tutti, perché tutti gli stilisti hanno grandi collezioni. Altrimenti non sarebbero al CFD.

FIV: Cosa significa la moda per te?

La moda è senza tempo per me. Personalmente, non seguo le tendenze della moda, ma indosso ciò che mi fa sentire a mio agio e ciò in cui mi trovo. Molte persone comprano cose che sono di tendenza al momento ma che non gli stanno bene. Questo poi sembra artificioso. Per me, la moda deve essere autentica.

FIV: Cosa collega Colonia con la moda per lei?

Al momento, è più un ricordo dei tempi in cui la settimana della moda maschile e Interjeans erano ancora a Colonia e Bread and Butter è stato fondato. Negli ultimi anni, tuttavia, molte nuove etichette si sono stabilite a Colonia e stanno rivitalizzando la scena della moda di Colonia, per esempio nel quartiere belga. Qualcosa sta arrivando, si può sentire.

FIV: Pensa che Colonia abbia il potenziale per diventare un serio concorrente per Berlino o altre città della moda in Germania?

In ogni caso, Colonia ha una posizione geografica migliore di Berlino con la sua vicinanza ad Amsterdam, Bruxelles, Anversa, Parigi e Londra, e la Renania è una regione con molto più potere d’acquisto. E Colonia è una città creativa che è anche molto aperta grazie alla sua mentalità, che dà ai designer molta libertà di svilupparsi ulteriormente.

FIV: Le ultime Giornate della Moda di Colonia sono state accolte molto bene, come vedi lo sviluppo delle cose nei prossimi anni?

Penso che i COLOGNE FASHION DAYS avranno molto successo anche quest’anno e poi decideremo prontamente quando e dove si svolgerà il CFD 2016. Con un po’ più di tempo rispetto a quest’anno, avremo più espositori e potremo allestire negozi pop-up, incorporare negozi di moda e organizzare sfilate in tutta la città. Vedo Colonia diventare di nuovo una roccaforte della moda tra 4 o 5 anni e il mondo della moda che si riunisce qui una o due volte all’anno.

FIV: Signor Daab, grazie mille per l’intervista!

Ulteriori informazioni sui “Cologne Fashion Days”:

www.colognefashiondays.com
[sc:ad-fashion2]