Articoli

Lunghezza focale e obiettivo – Quando devo usare quale obiettivo?

Lunghezza focale e obiettivo – Quando devo usare quale obiettivo?

foto, macchina fotografica, macchina fotografica, obiettivo, lunghezza focale, consigli, fotografo, fisheye, obiettivi della macchina fotografica, nozioni di base

La lunghezza focale è probabilmente il termine tecnicamente più difficile da spiegare quando si fotografa e migliore è la spiegazione, meno la maggior parte delle persone capisce di cosa si tratta. Definisce la distanza di un punto focale raccogliendo i raggi dal piano principale della lente fotografica, dove i raggi arrivano paralleli all’asse visibile della lente. Chi non lo capisce può comunque scattare foto eccellenti e dovrebbe semplicemente essere soddisfatto del fatto che la lunghezza focale è espressa in mm e di alcuni altri fatti:

[shortcode variable slug=”adsense”]

Fatti chiave per l’impostazione della lunghezza focale

  • Se si utilizza una lunghezza focale corta, è necessario avvicinarsi il più possibile al soggetto in modo che possa essere visto completamente nella foto
  • Con una lunga distanza focale, il fotografo può anche essere lontano se vuole riprendere l’intero soggetto
  • Con un obiettivo zoom, un fotografo può fissare la lunghezza focale in modo variabile
  • Una lunghezza focale fissa è una lunghezza focale fissa

Al momento giusto nel posto giusto: Usare correttamente le lenti

Tutti gli obiettivi hanno una certa lunghezza focale e possono essere utilizzati solo per questa gamma e non esiste un obiettivo che includa tutte le lunghezze focali. Pertanto, molti fotografi hanno obiettivi multipli, ognuno con una specifica lunghezza focale:

  • teleobiettivo – 70 mm – 300 mm
  • Lente di gamma – da 300 mm
  • Lenti Fisheye – da ca. 8 a 10 mm
  • Obiettivo grandangolare – fino a 35 mm
  • Lente normale – 35 mm – 70 mm

Gli obiettivi Fisheye da 8-10 mm sono comunque adatti solo per alcune aree della fotografia. Gli obiettivi grandangolari sono eccellenti per paesaggi o foto panoramiche, ma possono anche fare un buon lavoro in interni. Gli obiettivi normali sono pratici sia per i ritratti che per le scene di strada. Il teleobiettivo è adatto anche per i ritratti e per tutte le foto sportive, mentre il teleobiettivo è adatto a fotografi animali e sportivi. Ma queste affermazioni sono solo indizi grossolani e sperimentare un po’ non è mai sbagliato imparare e fare nuove esperienze.

Fisheye lens, teleobiettivo & co. – Vantaggi dei diversi obiettivi della fotocamera

L’obiettivo Fisheye è molto speciale e scatta foto eccellenti e permette un panorama di quasi 180° simile a quello di un fisheye, ma è più adatto a fotografi ambiziosi. Gli obiettivi grandangolari sono ottimi se si desidera catturare un sacco di soggetti nella foto. È possibile scattare foto panoramiche da una posizione elevata o catturare un paesaggio ampio che un obiettivo normale non è in grado di catturare.

Tuttavia, questo vale anche per gli interni, dove questo obiettivo può catturare il maggior numero possibile di oggetti della stanza. Fotografa immagini dettagliate di interni. Se si vuole fare un ritratto, tuttavia, è completamente fuori posto, in quanto farebbe apparire alcune parti del corpo più grandi del necessario.

L’obiettivo standard è l’obiettivo più versatile perché mostra il soggetto così com’è e non ha campane e fischietti. Sono importanti per i ritratti, ma sono adatti anche per la fotografia di paesaggi o macrofotografia. Anche il teleobiettivo è abbastanza versatile, anche se è adatto per i ritratti. Ma è anche un bene se si desidera scattare foto di qualcosa senza esservi molto vicini. Ecco perché fa bene alla fauna selvatica o alla natura. I teleobiettivi sono popolari anche per eventi sportivi. Il teleobiettivo più estremo è l’obiettivo a lunga distanza, che viene utilizzato dai professionisti. L’acquisto è molto pesante ed estremamente costoso e viene utilizzato, ad esempio, per eventi sportivi e per la fotografia di animali.

Scegliere l’obiettivo giusto per un soggetto è più facile di quanto sembra qui, e la maggior parte dei principianti imparano rapidamente ad usare l’obiettivo giusto al momento giusto. E non sono necessarie tutte le lenti. Per questo motivo è sufficiente che i principianti ottengano prima di tutto gli accessori più necessari e acquistino solo lenti aggiuntive che possono utilizzare se veramente interessati.

Raggio focale, velocità dell’otturatore e motion blur – Suggerimenti video

Basi fotografiche: Iris, Focus e profondità di campo

+

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

Giocare con la luce – fotografia di stile di vita all’aperto

Vi siete mai chiesti come alcuni fotografi possono ottenere su Instagram immagini così incredibilmente belle che tutto sembra perfetto? La luce è una delle cose più importanti della fotografia. In uno studio si utilizzano solo sorgenti di luce artificiale e si può simulare quasi tutti gli spettri di luce. La situazione è molto diversa quando si fotografa all’aperto. Qui la fonte di luce naturale e gli eventi sono in primo piano. Naturalmente, la luce artificiale viene utilizzata anche per la fotografia all’aperto, ma la fotografia pone ancora una sfida molto particolare. Se ti piace trascorrere del tempo all’aperto, allora la fotografia di stile di vita all’aperto è il segmento ottimale per te.

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

fotografia di stile di vita all’aperto: una parte popolare della fotografia

La fotografia di stile di vita all’aperto è una nuova e giovane branca della fotografia e sta diventando sempre più popolare. In particolare nei social media, i risultati di questa nuova fotografia possono essere visti e ammirati. Nella fotografia outdoor lifestyle, l’arte sta nel fatto che il modello o i modelli e l’ambiente circostante sono ugualmente visibili. L’illuminazione deve essere il più possibile morbida e naturale. L’elemento di separazione tra il modello e lo sfondo deve essere sfocato. Ma si può anche lavorare con le ombre.

Se volete portare il modello in primo piano, non potrete fare a meno della luce artificiale, perché non sarete in grado di ottenere questo effetto solo attraverso la fonte di luce naturale. Poiché voi come fotografo non avete alcuna influenza sulla natura prevalente del cielo, dovete sempre avere la possibilità di improvvisare regolando le impostazioni. Se il cielo è prevalentemente coperto, anche i contrasti naturali sono ridotti.

Affinché le immagini non diventino innaturali, il flash deve avere una caratteristica corrispondentemente morbida. Se fotografate in un’atmosfera invernale prevalentemente buia, otterrete un’esposizione ottimale solo con un’apertura più piccola. La luce nell’area circostante, invece, può essere incorporata più o meno nell’esposizione complessiva, senza prestare attenzione al flash, a causa della velocità dell’otturatore.

Perfezione nella ripresa – la giusta illuminazione

Per modellare la luce è possibile utilizzare un beauty dish, un ombrello o una softbox. Se volete scaldarvi con il vostro team durante le stagioni fredde, allora dovreste scegliere la vela perché è la più facile da gestire. Tuttavia, se all’esterno ci sono forti velocità del vento, si dovrebbe pesare la manipolazione contro il pericolo che il vento che sta distruggendo la vostra attrezzatura. Tuttavia, se non si vuole rinunciare all’uso di un ombrello, si raccomanda di non utilizzare l’ombrello completamente aperto. Lascia che si ripieghi un po’. Questo porta ad una luce più dura, accompagnata da una bassa perdita di luce, ma questo dovrebbe essere accettato da voi. Un aliante a rottura o una testa di porcellana che vola via non è accettabile.

Nonostante tutto questo, assicuratevi che nella fotografia di stile di vita all’aperto la luce non diventi troppo bassa. Prova frontale dalla parte anteriore piuttosto che frontale dalla parte anteriore e laterale. Con un esposimetro è possibile determinare l’impostazione ottimale della fotocamera. Molti fotografi utilizzano impostazioni con Iso 100 e aperture da 2,0 a 2,8 circa.

Corretta velocità dell’otturatore per immagini stabili

Selezionare la velocità dell’otturatore in modo da poter escludere il tremolio della fotocamera e ottenere comunque una luce ambientale sufficiente per gli scatti. Se ciò non è possibile perché la luce del flash è troppo forte rispetto alla luce ambiente, è sufficiente abbassare il flash o aumentare la distanza dal modello, se necessario. Se si riprendono immagini in movimento, o se il modello è in movimento, lasciare che l’assistente faccia scorrere il flash accanto al flash per cercare di mantenere la distanza e l’angolo di illuminazione.

Nel fotografare, come già accennato, la luce è un fattore indispensabile. Sia la luce artificiale che quella naturale vi presenteranno sempre alcune sfide come fotografo. Ma con il giusto know-how e un po’ di sperimentazione, scoprirai che puoi ingannare la luce e ottenere risultati favolosi. E’ solo il gioco con la luce.

I fondamenti della fotografia digitale

Velocità dell’otturatore, apertura, ISO. Prendetevi il tempo necessario per conoscere le basi della fotografia digitale in un video di circa 17 minuti. Le abbreviazioni e i singoli moduli sono qui spiegati in dettaglio. Mettere la natura nella giusta luce è un’opera d’arte e tutti dovrebbero essere ben preparati. Divertiti a provarlo!

+

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

Ritratto Fotografia – Catturare l’essenza di un essere umano

La fotografia di ritratto è un’arte in sé, perché non si tratta tanto di rappresentare un solo volto, ma di catturare l’intera essenza di un essere umano per l’eternità. Una buona foto ritratto è come una cipolla composta da molti strati e una foto ritratto di successo mostra sempre nuovi strati più a lungo lo si guarda. Questo è ciò che rende la fotografia di ritratto così unica e difficile, perché una fotografia tecnicamente impeccabile di una persona è ben lungi dall’essere un ritratto. Tuttavia, una foto tecnicamente cattiva è raramente un buon ritratto, perché oltre a tutta l’arte, il fotografo per un ritratto deve osservare alcune regole che appartengono ai fondamenti della fotografia di ritratto.

[shortcode variable slug=”adsense”]

Arte e tecnica del ritratto fotografico

Prima di creare un ritratto, il fotografo deve decidere se vuole fotografare la persona frontalmente, di profilo, a metà profilo o a tre quarti. Il modo più semplice è quello di visualizzare il soggetto attraverso il mirino della fotocamera in tutte le posizioni e quindi selezionare la vista migliore. Fotografare le persone dal davanti può farle apparire dominanti e massicce. Nel mezzo profilo, il diverso formato degli occhi, che è normale per tutte le persone, di solito si rivela.

Nel profilo a tre quarti, il fotografo deve prestare attenzione alla posizione del naso. Il fotografo ha bisogno di un po’ di tatto nella scelta della prospettiva, perché un naso che sembra grande non ha bisogno di una prospettiva che lo faccia sembrare più grande e più lungo. Può essere interessante giocare con il livello degli occhi nei ritratti, perché questo può generare alcune reazioni emotive. Un ritratto a livello degli occhi crea inconsciamente fiducia e uguaglianza, mentre una fotografia scattata da sotto il livello degli occhi fa apparire la persona più alta e sublime. Una foto scattata all’altezza degli occhi fa apparire la persona più piccola, il che è considerato un effetto positivo per i bambini, ma può anche svalutare una persona, quindi questa posizione deve essere usata con cautela.

Fotografia del ritratto – la rotazione della testa

Fotografia, design e pittura appartengono tutti al campo dell’arte. Quando si tratta di ritratti di qualsiasi tipo, ci sono caratteristiche distintive formali che si imparano a conoscere nel tempo. Allo stesso modo la rotazione della testa del viso è divisibile in 6 punti quando si fotografa.

  1. Vista frontale – en face (il volto è diretto frontalmente verso lo spettatore)
  2. Profilo a tre quarti (la faccia è leggermente fuori dalla vista frontale in modo che la metà rivolta verso lo spettatore sia completamente accorciata e il lato rivolto verso l’esterno sia molto accorciato, il che sposta le proporzioni del viso)
  3. mezzo profilo (a metà tra il profilo e il profilo a tre quarti, il secondo occhio è ancora visibile)
  4. Quarter profile (vista rara dove predomina la vista profilo e il secondo occhio è appena visibile)
  5. Vista profilo – en profil (vista laterale pura, paragonabile alla silhouette)
  6. profilo perduto – profil perdu (raramente visto da dietro, solo i contorni degli zigomi sono visibili)

Importante: Conoscenza di base della fotografia di ritratto

È anche importante scegliere la lunghezza focale corretta per un ritratto, poiché ogni impostazione cambia un ritratto e produce un effetto diverso. Un ritratto realistico dovrebbe essere scattato con una lunghezza focale compresa tra 50 -100 mm, perché valori più estremi hanno anche conseguenze corrispondenti. Il dettaglio dell’immagine è decisivo anche per un ritratto di successo, dove il ritratto classico è solitamente un busto. Il fotografo deve anche tenere conto dell’ambiente in cui un ritratto di successo mostra qualcosa che costituisce o chiarisce l’essenza della persona. Pertanto, il ritratto dovrebbe essere costruito con molta cura.

Più grande è il volto stesso è fotografato, più il fotografo deve essere prudente per preservare la leggerezza artistica. È simile ad un ritratto tagliato, perché il volto non mostra alcuno sfondo e copre l’intera foto. I ritratti in dettaglio vanno oltre, perché questo ritratto si concentra solo su un’area come un occhio o la bocca. Oltre alla lunghezza focale, la profondità di campo deve essere corretta, perché rende il ritratto realistico. Gli occhi devono essere il più nitidi possibile affinché il ritratto abbia un effetto affascinante. Ciò va sottolineato anche con una speciale lucentezza e un punto riflesso nell’occhio.

La scelta dell’incidenza della luce ha anche una grande influenza sulla qualità di un ritratto, dove ci sono diverse teorie sul lato destro. Chi ha il tempo, dovrebbe semplicemente controllare l’incidenza della luce da destra e da sinistra e decidere per la migliore da entrambi i lati. Un fotografo di ritrattista dovrebbe essere un esperto nel suo campo, che ha sotto controllo sia l’aspetto tecnico che artistico della fotografia. Ci sono alcune basi e tecniche di cui un ritratto ha bisogno per essere accattivante. Tuttavia, la magia di un buon ritratto si manifesta solo se il fotografo è in grado di catturare l’anima nel motivo della foto.

Ritratto fotografia – provatelo!

Se ci sono così tanti dettagli nella fotografia di ritratto a cui bisogna prestare attenzione, allora abbiamo la cosa giusta per i fotografi principianti o amatoriali. Insieme a Calvin, Benjamin vi mostrerà come fare ritratti in soli 8 minuti. E ‘importante essere un principiante nel campo della fotografia, consigli e trucchi per scattare e praticare fotografi esperti. Con Benjamin l’intero apprendimento diventa super divertente, date un’occhiata!

+

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

Imparare a fotografare: la formazione dell’occhio fotografico

Invece di abituarci a tenere la macchina fotografica su tutto ciò che camminiamo attraverso il mirino, dovremmo allenare lo sguardo verso foto “buone, così preziose”. Le fotocamere digitali sono particolarmente importanti per l’addestramento dell’occhio di un fotografo, perché è possibile vedere immediatamente il risultato. Quello che sembrava un buon motivo ad occhio nudo può sembrare opaco e incolore come una foto. Ma più spesso si ha il confronto diretto, più velocemente si impara a vedere quali sono i motivi che pagano veramente. Tuttavia, gli appassionati di fotografia dovrebbero astenersi dal cancellare immediatamente queste foto. Da un lato, queste immagini sono molto più facili da valutare su un PC o laptop e, dall’altro lato, queste cancellazioni permanenti possono portare a errori nei record di dati.

Consigli e trucchi per fotografi amatoriali

L’allenamento dell’occhio per un motivo di successo è molto importante, perché può trasformare un fotografo amatoriale in un esperto ambizioso. Tuttavia, richiede anche un certo talento, una vena intuitiva, un buon motivo e il modo migliore per realizzarlo. Allo stesso tempo, un fotografo ha bisogno della giusta conoscenza del design dell’immagine, perché solo la combinazione di intuizione, addestramento degli occhi e competenza completa porta a immagini straordinarie che faranno battere il cuore del fotografo. Uno dei principi tecnici di base è quello di scegliere la prospettiva migliore. La maggior parte delle foto sono scattate all’altezza degli occhi perché la maggior parte delle persone sta in piedi mentre scattano le foto.

Non c’è niente di sbagliato in queste foto e sembrano naturali. Ma ogni tanto un’altra posizione può essere ancora più efficace se il fotografo si inginocchia o sceglie una posizione più alta e scatta il soggetto più dall’alto. Chi ha il tempo di testare l’altezza di posizione prima della ripresa, dovrebbe cogliere l’occasione con calma, perché questi cambiamenti di punto di vista creano viste completamente nuove. La situazione è simile con lo spazio negativo. I fotografi intendono questo come la parte dell’immagine che non è il motivo principale. Il suo design ha un grande impatto sul soggetto stesso ed è quindi importante quando si tratta di buone foto. Questo spazio “vuoto” fissa lo sguardo dello spettatore sul motivo. Ecco perché alla gente piace lavorare in una stanza vuota con sfocatura invece di molti piccoli dettagli.

Il mestiere della fotografia

Vuoi scattare delle foto ma non sai a cosa prestare attenzione? Usa la macchina fotografica e inizia a fare pratica. In fotografia ci sono molti punti importanti a cui prestare attenzione. Stephan vi mostra in un breve clip, i 10 consigli fotografici più importanti per i principianti.

Immagini in bianco e nero – Il contrasto è la chiave

La maggior parte della gente ama e si diverte con i colori delle foto. Ma le foto in bianco e nero hanno le loro regole e mostrano il loro mondo unico. Ecco perché esistono ancora, anche se la tecnologia è obsoleta da secoli. Oltre alla bellezza unica che le foto in bianco e nero possono offrire, la fotografia in bianco e nero ha anche il vantaggio di allenare incredibilmente l’occhio per linee, strutture e composizione dell’immagine. Il colore di solito dirige l’occhio verso dettagli o forme che non hanno importanza per la composizione dell’immagine. Nel contrasto bianco e nero puro, le strutture, lo spazio negativo e le profondità dell’immagine sono più evidenti. Ecco perché un fotografo amatoriale dovrebbe dare un’occhiata alle impostazioni in bianco e nero della sua macchina fotografica digitale e passare attraverso la natura per un po’ di tempo e, soprattutto, scattare con essa tutta una serie di ritratti. Perché non solo gli scatti della natura vincono attraverso il contrasto bianco e nero, ma anche le persone mostrano in modo meraviglioso in queste immagini la loro unicità.

Tutti i fotografi amano le loro attrezzature e amano sperimentarle. Ma è proprio per allenare il proprio occhio che il fotografo dilettante dovrebbe concentrarsi su un obiettivo per un periodo di tempo più lungo ed esplorare tutte le possibilità offertegli da questo aiuto. Perché questa restrizione fa sì che il fotografo, invece di usare più accessori o ausili, si occupi del soggetto stesso e quindi verifichi nuove prospettive o dispositivi stilistici, il che allena notevolmente il sesto senso di un fotografo ambizioso.

Più semplice del previsto – Provatelo!

Molti di voi postano sui canali dei social media Selfies. Non hai sempre voluto avere una foto migliore di tutte le altre sul tuo profilo?  Per dare maggiore professionalità a tutto questo, Benjamin mostra in pochi minuti come fare foto in bianco e nero in camera con una sola luce. Può essere così facile scattare bellissime foto nelle proprie quattro pareti.

Imparare a fotografare nella pratica: sentimenti, emozioni, stati d’animo

A un certo punto ci si stanca della fotografia semplice e si vuole scattare foto migliori. Le buone foto non mostrano solo ciò che una volta era, ma trasportano sensazioni, emozioni, stati d’animo. E’ questo che conta. E’ una lunga strada per una foto davvero buona. Ma ne vale la pena.

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?

Imparare la fotografia nella teoria e nella pratica – specialmente nella pratica!

La fotografia è un mestiere – e come ogni altro mestiere, la fotografia si impara al meglio facendola il più spesso possibile. Ma se siete davvero all’inizio, non può far male comprare un libro sulla fotografia e leggerlo con la macchina fotografica in mano. Questi libri sono disponibili con un orientamento più tecnico e con un orientamento più orientato all’immagine. Per cominciare ne raccomandiamo uno più tecnico, in modo da poter familiarizzare con i termini di base come apertura, tempo di esposizione, ISO e così via.

Dopo di che, è una buona idea studiare attentamente il manuale della fotocamera ed effettuare le impostazioni appropriate direttamente sulla fotocamera. In questo modo la tecnica diventa sempre più presente nel tuo sangue ed è esattamente quello che vuoi: non dover pensare a lungo al momento giusto. Come guidare un’auto. I laboratori sono consigliati per le esercitazioni pratiche.

Qui potrete imparare direttamente sul posto di lavoro da fotografi (professionisti) molto esperti. Non c’è esercizio migliore! Nessun libro al mondo può dirti cosa può dire un fotografo che ti dice chi ti sta accanto e guarda immediatamente le tue foto. Ci sono laboratori per principianti e avanzati, per l’architettura e la fauna selvatica, per la natura e la città, ritratti, insomma, per tutto ciò che può essere fotografato.

Fotografia da leggere

Non sai con quale libro iniziare a fare pratica? Hai bisogno di qualcuno che ti motivi? Il libro di Benjamin è una grande introduzione al mondo della fotografia. Troverete testi e immagini su ogni argomento. Dopo un lungo periodo come fotografo amatoriale, si vorrebbe avere una visione del mondo dei professionisti. Non solo il colore e la luce sono importanti per scattare belle foto, anche la tecnica della fotocamera stessa, è una componente della fotografia. Benjamin riesce a confezionare piacevolmente le conoscenze di un fotografo complicato. Guardatelo!

Apprendimento con motivi e disegno d’immagine

Probabilmente non vuoi imparare a scattare foto per divertimento, ma perché sei particolarmente interessato ad alcuni argomenti e vuoi ritrarli fotograficamente. Se non è già stato fatto, trovare un tema e la pratica di trovare e fotografare esattamente i motivi che si desidera. Come ho detto, ci sono numerosi libri sul design delle immagini; vale la pena leggerne alcuni.

Anche se nulla è più istruttivo della propria esperienza, si può comunque essere istruiti da altri. Non fa male sapere quali composizioni di immagini funzionano e quali no fin dall’inizio. E poi te ne vai. Cercando le proprie motivazioni, il proprio modo di affrontarle, il proprio modo di affrontare l’argomento: Il tuo stile. Ad esempio, dividete i motivi secondo la regola dei terzi.

La regola dei terzi

Questo significa, dividerlo verticalmente e orizzontalmente in tre parti uguali (9 quadrati uguali in totale) e posizionare il motivo principale in una delle linee di divisione. In questo contesto, ha senso anche imparare qualcosa sul cosiddetto rapporto aureo. Cambia la prospettiva della macchina fotografica, gioca con la luce (una foto non sempre deve essere esposta correttamente!), guida lo sguardo dello spettatore con la profondità di campo o pensa a qualcos’altro che esprima te stesso. Niente può sostituire il tuo stile! All’inizio c’è sempre l’imitazione, senza dubbio. Ma ad un certo punto il tuo io interiore deve apparire nella foto – e solo il tuo!

Date un’occhiata alle vostre foto a fine giornata. Tra la registrazione e l’esame critico può esserci anche un certo tempo tra la registrazione e l’esame critico. Date un’occhiata alle vostre foto e scrivete quello che pensate sia buono e quello che pensate sia cattivo (e perché). Guarda i metadati delle tue foto. Quale lunghezza focale hai usato, quale apertura e così via? Sii critico con te stesso e fallo meglio la prossima volta – ma non esagerare. Mozart ha dovuto imparare a comporre prima!

Se siete all’inizio, leggete libri sulla fisica e la tecnica della fotografia. Quindi leggere il manuale della fotocamera e seguire la lettura direttamente sulla fotocamera. I workshop sono un’ottima occasione per mettere in pratica le conoscenze teoriche. Capirete perché volete scattare delle foto. E poi allenarsi!

+

Looking for a luxury property? New York, Los Angeles, Miami - Take a look at Lukinski: Luxury Realtor

+ AD + Do you know?