COVID-19 spiega: coronavirus, sintomi, coprifuoco + certificato gratuito per il modo di lavorare

COVID-19, il cosiddetto “coronavirus” è e rimane il tema centrale del mondo. Tutti i canali di informazione parlano solo di questa pandemia, del romanzo coronavirus o “COVID-19”. In molti paesi c’è il coprifuoco, ora anche in Germania. Per molte aziende e datori di lavoro, i processi possono essere riorganizzati in attività di home office, ma non per tutti. Qui abbiamo il più importante in breve. L’obiettivo ora è quello di “appiattire la curva”, ma cosa significa? Cosa significa il coprifuoco? Ci sono eccezioni al coprifuoco? Dove posso scaricare un certificato gratuito del datore di lavoro per il modo di lavorare?

Proibizioni – riepilogo del coprifuoco

La cancelliera tedesca Angela Merkel è appena apparsa davanti alle telecamere della stampa della capitale. Ha annunciato misure più severe per contenere le infezioni da COVID-19.

  1. Le persone sono autorizzate a stare all’aperto da sole solo per passeggiate, sport, ecc.
    Fanno eccezione 2 persone o persone di un nucleo familiare
  2. Incontri con più di 2 persone sono vietati e attualmente anche punibili per legge, in spazi pubblici e privati
  3. Ci sono eccezioni come la strada per il supermercato, la farmacia o il modo di lavorare.

Cos’è il virus corona (COVID-19)?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato la COVID-19 una pandemia. Il coronavirus è la pandemia più recente, il che significa che tutto il mondo ne è colpito. Sta raggiungendo un livello che non si vedeva da decenni. Il virus colpisce miliardi di persone e sconvolge la vita sociale ed economica in tutto il mondo. Il COVID-19 o coronavirus, che è stato decretato per la prima volta nella provincia cinese di Wuhan, si è diffuso in più di 150 paesi e il numero di persone infette aumenta ogni giorno.

COVID-19 sta per Coronavirus Disease 2019, o “malattia del virus corona”. Il virus causa una grave e acuta sindrome respiratoria in alcune persone infette.

Perchè è così importante contenere il virus?

I sistemi sanitari sono predisposti per molte emergenze, ma non per queste situazioni eccezionali. In Germania, ad esempio, ci sono 25.000 ventilatori. Di norma, sono pieni all’80%. Ciò significa che teoricamente rimangono solo 5.000 dispositivi per il trattamento.

COVID-19 fa sì, tra l’altro, che in alcuni casi i polmoni si incastrino, per cui è importante ventilare i pazienti. Più i pazienti hanno bisogno di questo trattamento in regime di ricovero, maggiore è il carico di lavoro e il rischio che i dispositivi non siano sufficienti.

In questo caso, come ad esempio nel Nord Italia, i medici devono decidere chi si fa curare e chi no. Facendo questa scelta, le singole persone devono essere allontanate, soprattutto quelle che hanno meno probabilità di essere curate. Nessuno vuole dover prendere questa decisione.

Per mantenere bassa la curva di infezione e quindi ridurre il rischio di sovraccarico ospedaliero, sono stati introdotti i coprifuoco attuali.

In 2 persone infette su 3 il coronavirus scoppia

Come insidioso al virus, anche se il virus viene notato nel corso del corso, l’epidemia richiede 7 giorni dall’ingestione all’impatto nel corpo. Ciò significa che 7 giorni dopo l’infezione, nessun trasmettitore sa di essere già infetto. Peggio ancora, mentre alcune persone infette vengono colpite con estrema durezza, molte altre persone infette non notano alcun effetto evidente. Di conseguenza, non sanno di essere in realtà dei portatori.

Grazie a queste misure, le autorità sanitarie pubbliche e l’intera infrastruttura sanitaria nazionale in tutto il mondo stanno guadagnando tempo prezioso per rispondere a questa crisi.

via GIPHY

 

Punte: Come puoi aiutarci?

La maggior parte di voi può aiutare adattando il vostro comportamento:

  1. Si dovrebbe rimanere a casa il più spesso possibile. Ciò significa soprattutto limitare gli incontri personali con persone anziane o malate croniche – per la loro protezione
  2. Rifenditi dalla stretta di mano e dagli abbracci
  3. Tenga la distanza dagli altri

I 3 pericoli di COVID-19

  1. Minimizzazione del rischio di sovraccarico ospedaliero (abbassamento della curva di infezione)
  2. Fino a quando il virus non scoppia nel corpo, ci vogliono 7 giorni. Durante questi 7 giorni, non si sa nemmeno nulla dell’infezione che si è già verificata.
  3. Una gran parte degli infetti non mostra segni del virus anche dopo 7 giorni, quindi rimane portatrice senza saperlo.

Eccezioni durante il coprifuoco

L’autorità che agisce può applicare eccezioni ai suoi ordini, che a loro volta devono essere il più specifici possibile. La prima sentenza generale del distretto di Tirschenreuth in Germania prevede espressamente le seguenti eccezioni, tra l’altro

  1. Viaggio da e per il rispettivo luogo di lavoro con certificato del datore di lavoro
  2. Shopping per le esigenze della vita quotidiana all’interno dell’area urbana
  3. Visite a studi medici, negozi di forniture mediche, ottici, otorinolaringoiatri, audioprotesisti e studi medici
  4. Visite alle farmacie all’interno dell’area urbana interessata
  5. Visite alle filiali della Deutsche Post
  6. Riempimento nelle stazioni di servizio
  7. Servizi antincendio e di soccorso lungo il tragitto verso la base o il sito
  8. Traffico di consegna necessario

Certificato per il modo di lavorare: Gratuito per i datori di lavoro – Download

Avete bisogno urgentemente di un documento per i vostri dipendenti? Qui potete scaricare in modo semplice e veloce un modulo compilato:

COVID-19 – che cos’è? Il virus in dettaglio

Dopo le informazioni più importanti abbiamo qui molte altre informazioni più importanti sul coronavirus e il suo corso. Tutti i coronavirus sono pericolosi per gli esseri umani? Esistono esempi paragonabili a COVID-19? Abbiamo le risposte.

Tutti i virus corona sono pericolosi per gli esseri umani?

I coronavirus appartengono alla grande famiglia dei virus. I virus fanno parte della vita normale. I virus sono diffusi nell’uomo e in molte specie animali diverse, tra cui gatti e pipistrelli. Il comune virus corona umano, come descritto sopra, causa tipicamente un’infezione delle vie respiratorie superiori, come il raffreddore. Molte persone infette spesso non si accorgono nemmeno di essere già affette dal virus.

In realtà, la maggior parte delle persone si infetta con uno o più di questi virus a un certo punto della loro vita. L’infezione con il virus corona umano di solito si risolve da sola, mentre altri si sentono estremamente a disagio, fino a malattie molto gravi. Sono particolarmente a rischio gli anziani e le persone con malattie precedenti.

Raramente i coronavirus che infettano gli animali possono svilupparsi in un nuovo coronavirus umano.

COVID-19 – Qual è la differenza rispetto all’influenza?

Il numero di nuove infezioni da influenza sta aumentando di nuovo per motivi stagionali. Secondo l’RKI (al 17.03.2020), dall’autunno scorso oltre 145.000 persone in Germania hanno contratto l’influenza. 247 ne sono morti. Nella stagione influenzale 2017/18 sono morte 25.100 persone. Secondo l’RKI, questo è il numero più alto degli ultimi 30 anni.

Secondo i dati attuali dell’Università Johns Hopkins del 19 marzo 2020, 12.327 persone in Germania sono infettate dal Sars-CoV-2. Finora sono morte 28 persone. In tutto il mondo sono note 218.815 persone infette e 8.810 decessi dovuti a COVID-19.

Ci sono esempi paragonabili a COVID-19?

Esempi del recente passato sono stati la sindrome respiratoria grave “SARS” nel 2003 e la sindrome respiratoria nota come “MERS” Coronavirus 2012 in Medio Oriente.

L’epidemia di coronavirus è iniziata in Cina, più precisamente a Wuhan.

Dove si trova Wuhan, Cina?

L’epidemia di coronavirus è iniziata a Wuhan (Cina). Il virus si è diffuso rapidamente in tutto il mondo. L’11 marzo l’OMS (Organizzazione Mondiale del Commercio) ha finalmente dichiarato la COVID-19 una pandemia. 2 su 3 persone infettate dal virus soffrono di un’epidemia.

Cos’è il CFR (mortalità)?

In Cina, il CFR totale era molto alto nella fase iniziale dell’epidemia.

CFR sta per “case fatality rate”. Descrive la “letalità” di una malattia. Più precisamente, descrive la malattia o l’avvelenamento o la probabilità di morire per una malattia. Il CFR calcola così il rapporto tra i decessi e il numero di persone malate o avvelenate.

Ciò è dovuto in particolare al fatto che non erano disponibili confronti e non c’erano tempi di consegna. Inizialmente il CFR era del 17,3%, il che significa che in media 1 persona su 6 è morta. Il CFR è stato ridotto al 7% entro il 1° febbraio grazie a migliori attrezzature, test, precauzioni e un miglioramento generale degli standard di trattamento.

Ciò significa che con un adeguato controllo, la condizione può essere stabilizzata.

Quali sono le persone più a rischio?

In particolare, ci sono due gruppi di persone a rischio:

  1. Anziani di età superiore ai 60 anni
  2. Persone con malattie precedenti

Il virus è pericoloso in modi diversi per le diverse fasce d’età. Ad esempio, il tasso di mortalità tra le persone sotto i 60 anni è relativamente basso. D’altra parte, il tasso di mortalità tra gli anziani sta aumentando rapidamente. Quindi il rischio più elevato è a carico delle persone di età superiore ai 60 anni. Oltre a questo gruppo di persone, sono particolarmente a rischio le persone con condizioni preesistenti. Le persone con ipertensione arteriosa, diabete, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche e cancro sono molto più a rischio delle persone sane. Diventa pericoloso quando entrambi i fattori si uniscono, la vecchiaia e le malattie precedenti. Purtroppo, il gruppo degli anziani soffre più frequentemente di una o più malattie. Questo rende la situazione così personale, anche per ogni singolo individuo: La tua stessa nonna, il tuo stesso nonno, i tuoi genitori.

Confezioni per lavarsi le mani

Per ridurre al minimo il rischio di trasmissione del virus, assicuratevi di lavarvi le mani. Per quanto semplice possa sembrare, è molto efficace. Il lavaggio accurato delle mani è un processo in cinque fasi:

  1. Tenete le mani sotto l’acqua corrente
  2. Saponare bene le mani
  3. Il lavaggio accurato delle mani richiede da 20 a 30 secondi
  4. Occhio: palmi, dorsi delle mani, polpastrelli, polpastrelli e pollici, così come le unghie, che sono dimenticati dalla maggior parte delle persone
  5. Risciacquare le mani sotto l’acqua corrente
  6. Asciugare con cura
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *