Pianificazione di sfilate di moda e consigli: Intervista a Stephan M. Czaja

Stephan Czaja è uno dei giovani talenti nel campo delle Arti Creative. Con le sue aziende, i suoi libri e le sue performance come relatore, si è rapidamente affermato nel settore della moda. Così in fretta che ha persino aiutato ad organizzare l’ultima sfilata della settimana della moda di Berlino di quest’anno. Come project planner per modelli, designer e casting, ma anche arti creative per la sfilata di moda. Stephan Czaja è a capo di agenzie come Cocaine Models, Social Media One e Model Agency One. A soli 32 anni, ora presenta la sua prima grande mostra internazionale. Con 400 invitati, 27 modelli, 3 designer, 27 modelli, 3 designer, 1000 persone alla festa di doposhow della nostra rivista. Il grande punto culminante è stata naturalmente la posizione, l’Haubentaucher Berlin. Nel Beach Club è stata costruita una pista supplementare in cima alla piscina, una passerella di 16 metri sopra l’acqua.

L’abbiamo incontrato un giorno dopo la sfilata di moda in hotel per ottenere i migliori consigli e approfondimenti per voi, per la prima sfilata di moda! Come raggiungere le persone giuste, come influencer, acquirenti e rappresentanti della stampa?

La prima sfilata di moda & highlights

FIV: Quando hai organizzato la tua prima sfilata?

Ho fatto la mia prima sfilata di moda relativamente presto, direttamente un anno dopo la fondazione di Cocaine Models 2015, quando ero un evento showroom con 150 invitati, clienti, amici, rappresentanti dei media. Non abbiamo fatto lo spettacolo per un cliente, ma per festeggiare l’anniversario di un anno della nostra agenzia. La posizione era davvero fantastica, proprio accanto a un parco, su 2 piani, inondato di luce, con DJ, pista, moda estiva e, naturalmente, un catering sufficiente. Questo mi ha dato assolutamente un gusto per esso e da allora mi piace organizzare sfilate di moda. Anche se la serata è sempre frenetica e stressante, soprattutto con oltre 300 ospiti, oltre 20 modelli, amo il lavoro.

FIV: I vostri show sono noti anche per avere relativamente molti influencer in prima fila. Avete costruito la vostra azienda fin dal primo momento in modo tale da avere sotto lo stesso tetto modelle, agenzia di moda e influencer?

Entrambi sono condizionali. Lavorando con persone molto giovani quando si tratta di modellismo, entriamo automaticamente in contatto con molti che sono presenti su YouTube o Instagram. A volte i nostri modelli sono anche entrambi, quindi siamo tutti più felici quando abbiamo voi nei nostri spettacoli. E quando, naturalmente, alcuni amici vogliono venire con noi, siamo ancora più felici. Abbiamo fondato la nostra divisione social media un anno dopo, proprio per questo motivo. E ‘stato un grande momento, siamo stati in grado di accompagnare grandi persone come Jeremy Fragrance, che ha costruito il profumo più grande del mondo Youtuber da solo, o Fabian Arnold, che ha vinto lo Sport Influencer Junior Award da Pamela Reif e Angelique Kerber, al nostro primo Influencer Award. All’epoca con 30.000 fan, oggi con mezzo milione di seguaci di Instagram e residenti a Los Angeles.

Quindi la stretta connessione a YouTube e Instagram World è arrivata per caso e siamo molto felici quando i giovani fanno così tanto di se stessi e usano il loro talento! Alle sfilate di moda o alla settimana della moda vi riunite da tutto il mondo. Uno era solo a Los Angeles, l’altro a Londra e naturalmente ero occupato in ufficio!

Consigli per i progettisti?

FIV: Con “The Model Book” avete scritto uno dei libri di maggior successo per modelle, che ora è anche pubblicato in inglese. Hai lavorato molto nel settore della moda, non solo praticamente ma anche teoricamente con il tuo libro. Ci hai pensato molto, qual è il tuo grande consiglio per i giovani designer?

Prima di parlare di sfilate di moda in questo momento, avete fatto un’ottima domanda, perché non importa cosa, si tratta sempre di aspettare!

Già sapeva che 9 aziende su 10 falliscono nei primi cinque anni. Come imprenditore devi esserne consapevole, ma anche come stilista di moda. Una regola d’oro è sempre quella di attenersi ad essa, ogni imprenditore, ogni stilista di moda ha dubbi o difficoltà finanziarie all’inizio, ma questo è del tutto normale. Ma più a lungo ci sei, migliori saranno i tuoi contatti e meglio sei connesso, più fatturato genererai. Ecco perche’ e’ cosi’ importante rimanere sulla palla. Non solo per mezzo anno o per un anno, ma per tre anni, quattro anni, quattro anni, cinque anni. Questo si traduce in un sacco di cose ad un certo punto tutto da solo!

Un secondo punto importante che vorrei aggiungere qui è una frase importante di uno dei più grandi imprenditori che ci sia mai stato, l’onorevole Henry Ford. L’imprenditore automobilistico ha cambiato il mondo di allora attraverso i suoi metodi di produzione in catena di montaggio. Ha coniato la frase, per ogni dollaro che investite nel vostro prodotto, dovete averne un altro pronto a farla conoscere. Come giovane designer dovete sapere che non solo potete sedervi sulla vostra creazione e sulla vostra collezione, ma dovete investire almeno altrettanto tempo per promuovere la vostra collezione. Che si tratti di eventi, social media marketing o posizionamento mirato con acquirenti e grossisti.

Organizza e pianifica la tua sfilata di moda – Top ToDos

FIV: Quali sono i tre punti più importanti quando pianifichi la tua prima sfilata?

Posizione dell’evento

Molto importante ed essenziale è un buon posto per la sfilata di moda. Ciò deve essere confermato molto presto, dato che qui c’è molto orientamento. Che si tratti del numero di ospiti, delle possibilità di trasferimento delle sale, del trucco e dello styling, ma anche dell’intera logistica prima e dopo lo spettacolo.

Come designer, dovreste sempre assicurarvi che ci siano abbastanza stanze disponibili sul posto, nella giusta posizione. Dopo tutto, i modelli non dovrebbero essere visti vestiti a metà. Di conseguenza, ci deve essere uno spazio per la passerella, la passerella deve essere lunga almeno 10 metri. Davanti alla passerella ci deve essere un palco o almeno una tenda. Dietro di esso c’è bisogno di spazio per i binari dei vestiti, modelli, accessori, trucco, pianificazione e così via.

Abbigliamento e collezione

Come designer dovreste ovviamente mettere insieme la vostra collezione da soli. Tuttavia, ci sono spesso piccole cose a cui i giovani designer in particolare non prestano attenzione. E non sono nemmeno dettagli, ma cose come le scarpe. Ci sono abbastanza scarpe alla fine o ci sono scarpe? Ci sono abbastanza pantaloni per le modelle? Avete le taglie e le scarpe giuste? A tutte queste domande bisogna rispondere in anticipo, perché il giorno della sfilata di moda c’è bisogno di molto personale e di capitali se si devono ancora fare delle cose. A spettacoli con 25 modelli, lo sforzo logistico di 25 paia di scarpe che si adattano perfettamente è estremamente complesso. Pertanto, tutte le parti e gli abiti da collezione devono essere considerati in anticipo rispetto alle dimensioni dei modelli.

Nel settore della moda, molte persone si chiedono perché tutti i modelli hanno lo stesso aspetto. Proprio per questo motivo, più diversi sono i modelli, più parti devono essere realizzate singolarmente. Quanto più uniformi sono i modelli della fusione del modello, tanto più facile è per il progettista.

Modelli e selezione

Per le ragioni di cui sopra, è quindi importante organizzare i modelli in una fase iniziale. Sia attraverso la propria cerchia di amici, per giovani designer o attraverso agenzie per designer che già realizzano un fatturato significativo.

FIV: Oltre ai grandi punti, ci sono certamente anche dettagli a cui devi pensare, soprattutto quando organizzi la prima sfilata, ti viene in mente qualcosa della tua pratica che spesso non viene preso in considerazione durante la pianificazione?

Attrezzature per la pianificazione e il montaggio del personale

Il primo punto che mi viene in mente riguardo alla sua domanda è la pianificazione del personale. Il personale è raramente incluso nella pianificazione nella quantità in cui è necessario. Non si tratta solo di persone che aiutano con l’ingresso o la distribuzione dei posti a sedere, ma anche di un aiuto adeguato, naturalmente, persone che aiutano con il trasloco. Migliore è l’organizzazione del personale, dall’ingresso, alla distribuzione dei posti a sedere, al cambio di modelli, più agevole sarà il giorno o la sera. Il personale dovrebbe quindi ricevere anche un’informazione precisa sui compiti che svolge il giorno della sfilata.

Outfits & Accessori: completezza e lista

Avevamo appena discusso di scarpe e pantaloni, che naturalmente devono essere in forma e, naturalmente, devono essere organizzati in anticipo. E naturalmente ci sono accessori ancora più dettagliati, dagli occhiali da sole alle borse. Non si tratta solo di avere gli accessori giusti, ma anche di marchi che supportano il proprio marchio. Ad esempio, se avete una borsa Prada, Hermès o Dior con voi, aumenterà automaticamente il valore del vostro marchio attraverso il trasferimento dell’immagine.

Trucco e capelli

Una ragazza e’ abbastanza per truccarsi e pettinarsi? No! Per una sfilata di moda è necessario un sacco di truccatori che fanno in modo che lo stile dei vostri modelli è perfetto. Di conseguenza, anche il personale per i capelli e il trucco deve essere pianificato e organizzato. Non solo il personale, ma anche l’illuminazione, gli specchietti per il trucco, le attrezzature, i tavoli e naturalmente le prese per i ferri da stiro.

Fotografo: materiale fotografico e video

Molto importante è anche il tuo fotografo di sfilate di moda. Dopo tutto, la sfilata di moda è lì per presentare le vostre nuove collezioni ad un pubblico il più vasto possibile. Affinché non solo tu abbia le immagini e il materiale video della sfilata di moda, dovresti considerare in anticipo un fotografo o un videografo che cattura l’intero evento. Dai preparativi nel backstage agli ospiti e agli abiti che indossano. E naturalmente la grande sfilata di moda e ogni singolo abito in passerella alla fine. L’aftershow, naturalmente deve essere registrato! Non solo utilizzerete le foto per voi stessi, ma le invierete il giorno dopo alla stampa e ai rappresentanti dei media. Questo aumenta le possibilità che tu sia pubblicato sui media. Più frequentemente il vostro marchio di moda è visto, più presenza avete nella mente delle persone.

Lista ospiti Contatti e posti a sedere

Più alta è la qualità della lista degli ospiti e più lavoro comporta. Soprattutto se si riesce a ottenere grandi blogger, acquirenti, CEO o anche rappresentanti dei media sulla vostra sfilata di moda, si dovrà lavorare molti giorni sulla lista. Perché non possono verificarsi errori il giorno della sfilata. Ogni posto deve essere pianificato e organizzato con precisione. Non solo ogni persona importante ha bisogno di un posto a sedere, ma anche di impostare l’ordine e la distribuzione dei posti a sedere. Chi si siede in prima fila, chi si siede in mezzo, chi si siede all’inizio e alla fine? Di conseguenza, si dovrebbe iniziare presto con la lista degli ospiti, soprattutto se i contatti sono già buoni.

Elenco degli ospiti: Influencers, acquirenti e stampa

FIV: Proprio così, con la tua sfilata di moda puoi raggiungere molte persone come stilista. Forse ci atterremo al soggetto per un momento. Come raggiungere Influencer? Qual è il modo migliore per contattarli in modo che possano davvero guardarsi?

Due consigli concreti, brevi con la tua lettera di presentazione, concisi e interessanti, e chiedi semplicemente a loro direttamente via Instagram o via e-mail se sono solo su YouTube. L’indirizzo diretto, amichevole e piacevole è di solito il modo più efficace per convincere un sciolto a venire al proprio evento. L’importante è essere molto brevi. Sì, certo, lo yoga riceve molte richieste ogni giorno. Quindi non spiegare troppo, perché e perché. Basta dire, questo è il mio spettacolo, sarei molto felice se ci sei, qui ci sono le date più importanti dell’evento. Poi basta scrivere la data, l’ora di inizio e, naturalmente, le informazioni che si desidera mettere lui o lei sulla lista degli ospiti con l’accompagnatore.

Ecco un piccolo consiglio in più, naturalmente potete anche contattare le agenzie Influencer, Social Media One e chiedere se gli artisti e i blogger vogliono passare da noi. Preferisco raccomandare l’approccio personale, perché come stilista di moda si può anche costruire un rapporto personale a lungo termine. Dopo tutto, non volete che rimanga una sfilata di moda, ma idealmente presentate la vostra moda per ogni nuova stagione!

FIV: Cosa puoi consigliare affinché i giovani stilisti possano raggiungere importanti acquirenti o proprietari di boutique o addirittura catene di moda?

Se non hai ancora un nome, avrai difficoltà a trovare un acquirente nominativo o a decidere del tuo evento. Tuttavia, il discorso vale la pena, perché più porte si bussa come giovane imprenditore, più opportunità si presentano. Qui si applica il vecchio principio, 90% lavoro, 10% talento. Se si investe tempo per ottenere persone importanti, ad esempio da grandi negozi online, sul vostro evento, che potrebbero diventare potenziali clienti, allora questo si ripaga se si riesce a convincere uno o due per spettacolo.

Ma la mia raccomandazione è piuttosto di utilizzare il tempo per ottenere moltiplicatori sul vostro evento. Più grande è la vostra comunità, più interessante diventa il vostro marchio o il vostro nome per gli acquirenti.

FIV: Come possono i giovani designer convincere la stampa e i media?

La stampa è il punto d’incollatura più grande. Proprio come i grandi influencer con oltre un milione di follower, i rappresentanti dei media sono difficili da raggiungere senza un’ottima rete. Per ottenere grandi riviste di moda sul vostro evento senza una rete molto buona, impossibile. Pertanto, non dovreste concentrare il vostro lavoro sui primi dieci media, non importa se la rivista cartacea, la TV o i social media, utilizzare i media locali, ma anche la ricerca quotidiana di buoni contenuti per l’online e la stampa. E attraverso la stampa locale potete anche raggiungere le boutique locali, potenziali clienti della vostra etichetta di moda.

Ecco perché non dovresti concentrare le tue energie solo sulle grandi case dei media, a volte anche sprecare, pensare ai media più piccoli, ma ti danno anche la possibilità di raggiungere. Dal giornale regionale al blog della moda.

Modelli e fusioni

FIV: Prima la domanda: quanto costa effettivamente una modella per una sfilata di moda?

I costi di un modello non possono essere quantificati con precisione, a seconda che si tratti di una start-up fashion label o di un marchio affermato e internazionale. Tuttavia, il prezzo è di almeno tre cifre. L’investimento ripaga, motivo per cui tutti i designer affermati ricorrono ad agenzie di modellismo. Qui si tratta di taglie uniformi, esecuzione professionale, ma anche di un aspetto puntuale e sostituzione garantita in caso di guasto. Tanti vantaggi che gli stilisti apprezzano in modo che la loro sfilata non sia in pericolo e che tutti gli articoli della collezione siano presentati alla perfezione.

FIV: Cosa consiglieresti, amici o vere modelle di un’agenzia?

Per i giovani designer vale la pena di ricorrere alla propria rete di contatti. Come appena descritto, diventa sempre più importante, con il crescente grado di professionalità, non mettere in pericolo la manifestazione. Se, su dieci modelli previsti, 3 vengono cancellati, lo stilista si trova di fronte per la prima volta alla domanda: “Sarebbe stato meglio prenotare con un’agenzia di modelle? L’aspetto successivo è la professionalità della corsa e l’esperienza. Chiunque abbia mai corso per marchi come Dolce & Gabbana o Burberry, e naturalmente per i migliori stilisti tedeschi come Dorothee Schumacher o Guido Maria Kretschmer, sa come presentare la moda. Il terzo aspetto è l’uniformità. Più i modelli sono uniformi, meglio si può pianificare la sfilata di moda, le parti della collezione e più uniforme è il look. Più uniforme è l’aspetto, meno si distrae dalla moda.

FIV: Come si può promuovere un casting in modo che molte modelle vengano al casting aperto per la sfilata?

Ci sono diverse possibilità qui.

Se vi capita di sapere qualcosa sul social media marketing, vi consiglio un annuncio pubblicitario o un contributo pubblicizzato. Su Instagram un semplice posting o video che promuovono con un annuncio con 100 € e solo sulla propria città, ad esempio Berlino o Amburgo. Si imposta l’età, ad esempio dai 15 ai 25 anni e si ha un’ottima pubblicità che raggiunge esattamente le persone giuste in città, con l’età giusta. Come funziona può essere letto nel mio nuovo libro, “The Social Book”.

Se non sapete nulla a riguardo, vi consiglio di esporre piccoli volantini nelle boutique. I proprietari di boutique spesso amano aiutare e così si raggiunge un pubblico che è interessato alla moda e tende ad essere più giovane. Quindi, in teoria, non ti serve nient’altro che una fotocopiatrice e un sorriso. E naturalmente non dimenticare il tuo account Instagram! Anche se hai solo 1.000 seguaci, usali! Perché anche loro hanno amici e amici. Così fare piccole storie quotidiane e anche l’uno o l’altro distacco nel grembiule del casting con una chiamata concreta a partecipare ad esso!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *