GAP: Jeans, maglione e basi per uomini e donne

GAP – La moda economica di tutti i giorni che si trova negli armadi da generazioni. che è GAP oggi. Tuttavia, GAP sta perdendo popolarità, soprattutto tra un gruppo target più giovane. E questo nonostante il fatto che GAP sia stata fondata con l’obiettivo di rifornire un mercato di 12-25 anni con jeans coordinati. Da un unico negozio a San Francisco a un’azienda globale, questa è la storia di GAP. Gli alti e bassi dell’azienda vanno avanti da un bel po’ di tempo, e quindi il seguente è un tentativo di guardare alle aspirazioni del marchio e ai modi in cui sta lavorando per tornare al top.

GAP: un noto marchio di moda con maglie, jeans & Co.

Gap è sinonimo di moda quotidiana a prezzi accessibili, che non è a buon mercato, ma anche non appartiene all’alta moda estroversa e stravagante. Gap è un marchio di moda conosciuto a livello internazionale che ha conosciuto alcuni alti e bassi economici. Oltre ai classici come jeans e maglioni, Gap ha molti altri prodotti nel suo repertorio, ma si rivolge soprattutto a un gruppo di clienti più giovani. Scoprite tutto sul marchio di moda Gap qui.

Da ‘the gap’ alla società quotata in borsa GAP Inc.

Nel 1969 Don e Doris Fisher fondarono il primo negozio GAP a San Francisco. Sono stati ispirati da un’esperienza di disapprovazione quando hanno restituito al negozio dei jeans non abbinati. Un amico dei due aveva notato che molti negozi avevano in magazzino solo una piccola selezione di taglie e quindi un gran numero di persone non era in grado di acquistare pantaloni ben aderenti. Soprattutto in tempi precedenti alla diffusione dell’uso di internet, le persone dipendevano dall’acquisto di una taglia propria nei negozi.

Questo è stato il motivo per cui Don e Doris hanno sviluppato il loro concetto di business: Un negozio che vende jeans Levis per uomo, dischi e cassette di registrazione. Il cuore del negozio era l’ampia scelta di jeans, sotto i quali ognuno doveva poter trovare la propria taglia. Solo cinque anni dopo l’apertura del primo negozio GAP, nel 1974, il gruppo di negozi era cresciuto fino a 25 e GAP vendeva i primi prodotti con la propria etichetta.

GAP in borsa: IPO e la quota sotto la lente di ingrandimento

L’etichetta ha avuto un tale successo che GAP ha potuto essere quotata in borsa nel 1976. Le negoziazioni iniziarono a 18 USD per azione. GAP è cresciuta fino a diventare GAP Inc. e ha gestito diversi marchi sotto il suo ombrello. Smisero di vendere jeans Levis e si concentrarono interamente sull’abbigliamento con il loro marchio.

FIV News >
Influenzatore Miss everywhere: Intervista esclusiva di viaggio e lifestyle

Dopo l’espansione internazionale, l’azienda ha registrato un picco assoluto del mercato azionario e il valore di un’azione è salito a 59 dollari. Tra le altre cose, questo successo è stato attribuito alla copertina di Vogue, che adornavano le top model in abiti bianchi GAP. Negli anni successivi, tuttavia, la società non è stata in grado di costruire sui successi precedenti. Le ragioni sono di natura diversa.

Si presume che l’idea originale di GAP, che aveva portato al grande successo dei negozi, non avesse più la stessa rilevanza. L’industria dell’abbigliamento era in costante espansione e con la crescente popolarità dell’e-commerce era meno difficile ottenere taglie individuali. Questo è stato notato anche dall’etichetta, che ha cercato di attrarre e trattenere i clienti in altri modi.

Perdite & profitti per GAP: il declino e l’aumento dell’etichetta per le basi

Questo includeva anche la creazione di altre case di moda e linee per diverse esigenze. Ciononostante, GAP Inc. ha dovuto far fronte a continue perdite. Le ragioni di ciò sono da ricercarsi nell’aumento dei consumi attraverso il commercio elettronico. Un cambiamento di mercato, che GAP ha riconosciuto e ha creato un negozio online, ma non è riuscita a superarlo senza conseguenze. Anche GAP ha perso popolarità tra il suo gruppo target. I giovani tra i 12 e i 25 anni ritenevano che gli altri marchi fossero più alla moda. GAP era ed è tuttora il fornitore di base. Anche un maggiore orientamento verso una clientela più anziana e più solvibile si è rivelato un successo, ma ha poi portato a un’eccessiva espansione dell’etichetta e alle conseguenti perdite. Anche se l’anno scorso 225 sedi GAP hanno dovuto chiudere definitivamente i battenti, rimangono diverse filiali. Come ha citato Paul Pressler, che ha lasciato l’azienda poco dopo, il motivo della caduta di GAP è spesso un’eccessiva espansione sotto Paul Pressler.

Video GAP NewCom: GAP Inc. si divide

Nel 2019 è stato annunciato che GAP prevede di scindere la società in due. Così Old Navy avrebbe dovuto operare indipendentemente da GAP come una singola società e l’altra società scissa, che non ha ottenuto un nome ufficiale (NewCom = New Company) doveva proteggere le controllate Banana Republic, Athleta, Janie e Jack, Intermix e Hill City. Tuttavia, questo piano è stato ritirato a partire dal 2020.

GAP Inc.: società controllate come Banana Republic e Old Navy

Il fatto che GAP abbia da tempo cessato di vendere solo abbigliamento GAP è già stato menzionato nella sezione precedente. Qui riassumiamo per voi le più famose filiali di GAP Inc.

GAP, GAP Kids e GAP Factory in Europa

GAP è l’etichetta di moda americana distribuita a livello internazionale di GAP Inc. con punti vendita in Inghilterra, Germania e nel resto d’Europa. Sfortunatamente, negli ultimi anni GAP ha dovuto ridurre il numero dei suoi negozi, rendendo più difficile entrare in possesso dell’abbigliamento del marchio. Ciononostante, GAP e Banana Republic possono ancora essere facilmente acquistati online in Europa. I negozi GAP sono stati ridotti di molto. E le vendite internazionali sono state riorientate verso la vendita al dettaglio online.

Banana Republic: Chino, camicie e perché questo nome?

Una repubblica delle banane descrive un costrutto economico in un paese estremamente dipendente dalla produzione e dall’esportazione di un singolo bene. L’originale “repubblica delle banane” che ha coniato il termine era l’Honduras. Il nome dell’etichetta di moda Banana Republic non si riferisce al fatto di vendere un singolo prodotto, ma piuttosto alle regioni associate al termine.

I negozi Banana Republic originariamente vendevano vestiti per viaggiare e abbigliamento da safari. L’obiettivo era quello di vendere vestiti per avventurieri che fossero funzionali e adatti a viaggiare in zone climaticamente più sgradevoli. Allo stesso tempo dovevano essere belli. Banana Republic è ancora oggi sinonimo di moda lifestyle, che permette a chi lo indossa di sentirsi a proprio agio e allo stesso tempo di indossare abiti alla moda. Condizioni ancora più estreme dovrebbero poter essere padroneggiate nei capi.

FIV News >
L'eleganza non ha prezzo: trova il guardaroba maschile alla moda a un prezzo stracciato - Consigli & Trucchi

5 Bestseller di Banana Republic per donne & uomini

Con un’esistenza così lunga, l’uno o l’altro favorito è naturalmente emerso. Ecco perché vi presentiamo qui i 5 bestseller di Banana Republic, che potete trovare anche in Europa.

I bestseller per gli uomini:

  • Aiden Slim Rapid Movement Chino: Pantaloni idrorepellenti e antisporco realizzati in un comodo tessuto elasticizzato
  • Maglietta girocollo in cotone Supima autentico Supima: realizzata in morbido, resistente, cotone americano Supima
  • Core Temp Rugby Felpa Rugby: Disponibile nelle taglie standard e alte
  • Straight Rapid Movement Denim Jeans: Jeans classici in cotone stretch

Bestseller per signore:

  • Maglietta Dillon Classic Fit: Camicetta in un’ampia varietà di colori
  • Camicetta con il buco della serratura: Elegante camicetta con scollatura speciale

Old Navy: leggings, maglioni e co.

Dopo che GAP sotto la guida di Paul Pressler avrebbe dovuto affrontare il mercato dei prezzi medi, Old Navy ha adottato il segmento dei prezzi bassi ed è quindi l’azienda di maggior successo quotata sotto GAP Inc. La “moda accessibile a tutti” è ciò che Old Navy ha scritto sulle sue bandiere.

Il marchio vende moda di altissima qualità a basso prezzo. La gamma comprende leggings, t-shirt grafiche e basici, come le t-shirt monocolore, che sono molto popolari.

Athleta, Hill City, Intermix e Janie e Jack

La rapida ascesa del mercato della moda sportiva non ha superato GAP Inc. e così nel 2009 Athleta è stata aggiunta al portafoglio di GAP Inc. Active-Brand produce abbigliamento sportivo femminile di alta qualità. Il marchio è molto apprezzato per i suoi leggings, il cui prezzo è in linea con quello di marchi come Lulu Lemon.In generale, Athleta si concentra sul tempo libero atletico e offre anche un abbigliamento lounge che completa perfettamente la gamma. Hill City fa parte del gruppo di aziende dall’ottobre 2018. Tuttavia, solo una vendita dei prodotti è ancora in corso, in quanto è stata interrotta da giugno 2020.

Intermix: Gruppo di negozi con designer come Dior & Gucci

Intermix è un gruppo di vendita al dettaglio che, a differenza della maggior parte delle altre aziende sotto l’ombrello di GAP Inc. non produce i propri capi d’abbigliamento, ma offre un mix di designer di alta qualità nei suoi negozi. I negozi Intermix si concentrano sullo chic femminile e il gruppo è ancora gestito.
La gamma Intermix comprende marchi come:

  • Dior
  • Balmain
  • Gucci
  • Manolo Blahnik
  • Saint Laurent

E molti altri nomi noti. I negozi sono paragonabili a fornitori come Nordstrom o Zalando. Soprattutto il primo offre molte marche conosciute in un unico luogo. Zalando è ancora in categorie di prezzo più basse rispetto a Intermix. Tuttavia, sono simili in termini di distribuzione delle diverse marche.

Janie and Jack è un abbigliamento di alta qualità per bambini e si suppone che sia un’alternativa di alta qualità ai GAP Kids. Jeanie e Jack fa parte di GAP Inc. dal 2019. Con Janie e Jack, i piccoli possono sentirsi grandi, perché qui sono in primo piano. Naturalmente, l’etichetta offre la moda di tutti i giorni. Ma anche abiti pomposi e completi chic in formato mini fanno parte della gamma del marchio.

GAP x Vogue: Il massimo di tutti i tempi del mercato azionario dopo Vogue Cover

Il marchio ha registrato il suo massimo assoluto di borsa nel 1992, poco dopo che l’edizione speciale centenaria di American Vogue è stata adornata dalle top model degli anni ’90 testa a testa di GAP.

FIV News >
Una piccola pausa? Controlla le nostre playlist musicali - NUOVO!

Copertina di Vogue con Naomi Campbell, Claudia Schiffer e altri

.
Per l’edizione dell’anniversario è stato effettivamente radunato il maggior numero possibile di top model. Almeno si ha questa impressione quando si guarda la copertina e si leggono i nomi:

  • Naomi Campbell
  • Claudia Schiffer
  • Linda Evangelista
  • Yasmeen Ghauri
  • Cindy Crawford

Erano tutti presenti quando Vogue ha festeggiato il suo compleanno in GAP. Anche il look è facile da ricreare. Jeans bianchi a gamba dritta con camicia bianca. La camicetta è annodata in vita. Questo è il look da top model degli anni Novanta.
E se non ne avete abbastanza delle top model degli anni Novanta abbiamo anche compilato una lista delle più famose supermodelle degli anni Novanta. L’era di Noami Cambpell con GAP non è ancora finita, quindi potrebbe essere vista di recente in una pubblicità del marchio.

GAP: Dichiarazione per l’inclusione e la diversità

GAP sa anche quanto sia importante per un’azienda lavorare per l’inclusione. Per questo il marchio lavora sodo per soddisfare queste esigenze. Dopo tutto, il primo negozio è nato dall’idea di dare a molte persone diverse l’accesso ad un abbigliamento adeguato. Questo è esattamente ciò che GAP vuole oggi. Il loro abbigliamento deve essere fatto su misura per il maggior numero possibile di persone.

Video Inclusive, by Design

Soprattutto le ultime iniziative pubblicitarie sono caratterizzate da questo spirito. Si ha la sensazione che GAP abbia avuto molto da recuperare. Sia attraverso nuovi canali di business come l’e-commerce, le tendenze e anche cose come lavorare con le etichette e le star. Ora stanno lavorando per identificare esigenze come il design inclusivo e rivolgersi ai consumatori.

L’approccio non è rivoluzionario, ma investire in tendenze positive è sempre un’affermazione positiva.

GAP e Kanye West: Yeezy GAP

Kanye West, noto per l’eccentricità e lo stile di strada, dopo Nike e Adidas ha anche collaborato con GAP. Molti sospettano che GAP speri di risalire il mercato in questo modo. Se Stardom ha già avuto successo negli anni ’90, questo non può essere sbagliato nel 2020. Sotto l’hashtag “#westdayever” il cantante e designer ha promosso la collezione tra i suoi fan.

Video Yeezy GAP e Telfar

Prima della conclusione dell’accordo decennale tra Kanye West e GAP, GAP parlava con Telfar di collaborazione. Telfar è uno stilista americano, noto soprattutto per le sue borse con l’iconico logo G-T. Ma quando Kanye West ha mostrato interesse, GAP sapeva che la gente sarebbe stata interessata alle collezioni con Kanye West ed è stata convinta dal suo enorme seguito. Così West ha ottenuto l’accordo. Maggiori dettagli sull’affare, sul dramma e sulla collezione si possono trovare qui: