United Colors of Benetton: Storia, concept e negozi

Con United Colors of Benetton, la maggior parte delle persone associa, come suggerisce il nome, un mondo colorato di abbigliamento che può essere acquistato da tutti. Ma dietro United Colors non ci sono solo i colori stridenti dell’arcobaleno, ma anche temi orientati al futuro in tutto il mondo, come la sostenibilità, la trasparenza e la globalizzazione. Un marchio che sta vivendo un nuovo boom, soprattutto qui in Germania, grazie al ritorno dell’ex amministratore delegato Luciano Benetton, e che si sta diffondendo sempre più attraverso i grandi flagship store.

L’inizio della linea Benetton

Benetton è stata fondata nel 1965 come azienda familiare da quattro fratelli, seguita solo quattro anni dopo dal primo negozio di Parigi. Nel frattempo, altri 5.500 negozi si sono susseguiti. Il Gruppo Benetton comprende anche Undercolors of Benetton, Sisley, Playlife e Killer Loop.

L’azienda è nota soprattutto per le sue provocatorie campagne pubblicitarie con il fotografo stellare Oliviero Toscani. Con temi che perseguitano temi come la droga, la guerra, il razzismo, la povertà e l’AIDS, Benetton non solo cerca di attirare l’attenzione e di provocare, ma anche di introdurre nella moda temi sociali come il contrasto e la globalizzazione.

Proprio attraverso una di queste campagne, che portava il motto “Tutti i colori del mondo”, l’etichetta ha trovato il suo nome “United Colors”.

Troppo provocatorio? – la caduta e l’ascesa

Già nei suoi primi anni di vita, United Colors e soprattutto Luciano Benetton hanno causato scandali con le loro famigerate campagne pubblicitarie, ad esempio con scatti di un malato di AIDS morente o baci “proibiti” tra un israeliano e un palestinese.

FIV News >
Rebecca Mir - Modello & Moderatore

Il crollo del mercato Benetton attraverso una provocatoria campagna pubblicitaria in cui il fotografo Oliviero Toscani ha realizzato ritratti di detenuti del braccio della morte e li ha utilizzati come immagini per una campagna pubblicitaria dal titolo “condannati a morte”. Di conseguenza, numerosi negozi hanno cancellato le collezioni United Color dai loro piani di vendita. Toscani ha poi concluso la collaborazione con la casa di moda. Per lucidare l’immagine della casa di moda, United Colors si è abbellita con la partnership con il World Food Programme nella sua successiva campagna pubblicitaria, ma senza molto successo. Nonostante ulteriori campagne pubblicitarie, il fatturato del marchio continua a diminuire.

Anni dopo che Luciano Benetton lasciò l’azienda e passò la gestione al figlio, il fondatore dell’azienda in quel momento ritornò alla carica di amministratore delegato dell’azienda che lo circondava. Non solo Luciano Benetton, ma anche il fotografo Toscani ritorna al suo ex datore di lavoro. Nel frattempo la casa di moda si riposiziona e si concentra su un cambiamento di immagine con l’adattamento del gruppo target. Il marchio deve diventare alla moda e moderno, non solo parlando di temi importanti come la sostenibilità, ma anche implementandoli.

Concetto e valori

Come si può già vedere nel nome, i colori sono al centro di United Colors: I modelli sono per lo più conservati in tonalità pastello e all’ultimo momento viene dato un accenno ai colori della stagione.

Una caratteristica speciale del marchio è che ogni modello è disponibile in almeno 15 colori diversi. Il marchio utilizza principalmente fibre naturali come la lana naturale per il suo materiale. United Colors risale così ai suoi inizi come il più grande produttore di maglieria del mondo. Le tendenze attuali si traducono nel caratteristico stile Benetton. Il risultato è un abbigliamento colorato, individuale, che rappresenta lo stile italiano con qualità e passione.

FIV News >
Esther Perbandt X Fashion Week Berlin 2019

Sostenibilità e trasparenza sono valori importanti per United Colors. United Colors non solo cerca di soddisfare questi requisiti con materiali sostenibili e riciclati fino all’85%, ma anche con trasporti e imballaggi ecologici. Come marchio di moda italiano leader nella trasparenza, United Colors è sinonimo di divulgazione delle filiere produttive e di fornitura.

United Colors utilizza anche il significato e l’emotività dei colori sul proprio sito web e li utilizza per presentare collezioni e articoli in modo suggestivo. Anche in questo caso United Colors è attenta a rappresentare i valori della sua azienda, come la cordialità e l’ottimismo, in cui, ad esempio, il colore nero invece del lutto trova qui il coraggio dell’associazione.

Nel 2021 United Colors vuole ampliare la sua gamma e, insieme a UBC-United Brands Company e in futuro, portare anche le scarpe da ginnastica a donne, uomini e bambini.

Colori Uniti in Germania

United Colors è rappresentata 250 volte in tutta la Germania. Dopo l’ultima apertura di successo a Düsseldorf nel 201, Benetton si aggiunge ora a questo: un negozio di 800 metri quadrati ad Amburgo, con 2 piani, adorna ora le vie dello shopping di Amburgo. Nel corso degli ultimi anni United Colors ha cambiato il suo concetto e persegue il desiderio di raggiungere un target più ampio e più giovane. In linea con questo, Benetton si concentra ora su un nuovo concetto di design per i suoi negozi: trasformare i suoi negozi in moderne oasi di pace e fare dello shopping un’esperienza. Le installazioni luminose e i salotti per il relax dovrebbero invitare il pubblico più giovane a fare shopping e a soffermarsi. Un’alternativa rinfrescante al fast fashion.