Il libro sociale: gestione dei social media e marketing – raccomandazione sul libro

Il Libro Sociale (2a edizione) è stato pubblicato la scorsa settimana nelle librerie. Stephan M. Czaja scrive per la seconda volta su Social Media Management e Marketing. La nostra raccomandazione di libri questa settimana per i lavoratori autonomi, le start-up e coloro che vogliono diventare social media manager attraverso gli studi o la formazione professionale. Il lavoro sta diventando sempre più importante e sempre più popolare. Lavorare con Instagram, Youtube e Influencers – lavoro da sogno. Abbiamo incontrato l’autore di The Social Book per una piccola chiacchierata sul social media marketing, il suo nuovo libro e le lezioni per la prossima generazione di social media manager.

Il Libro Sociale – Raccomandazione libro

Media Sociali: Hype o per sempre….

FIV: Social Media – Cosa ne dite: Hype o per sempre?

Il potere dei social media non è certo un’esagerazione. Bill Gates, sviluppatore del più grande software operativo per computer, Microsoft, ha detto all’inizio di Internet che questa sarebbe stata solo una tendenza a breve termine. Era una tendenza a breve termine? Il mondo sta cambiando e noi tutti dobbiamo cambiare con esso.

Blogger e influencer sono le nuove superstar. Così come i musicisti, la cui carriera viene perseguita in tenera età, gli attori, ma anche gli atleti, fanno parte della vita delle persone fin dalla più tenera età. Così la gente sarà sempre interessata a lei. Se guardi alla storia, continueranno ad essere delle superstar anche in futuro. Che ti succede? I social media sono solo una rappresentazione digitale delle nostre esigenze sociali. Così come la vita sociale non può più essere immaginata senza, così come la vita sociale digitale non può più essere immaginata senza.

In breve, niente clamore, i social media sono venuti a rimanere.

.

Immagine del profilo o annunci e gestione della comunità?

FIV: Di cosa tratta il tuo nuovo libro, la seconda edizione di The Social Book?

Sempre più persone vogliono studiare i social media, fare formazione professionale o perfezionamento professionale per diventare un social media manager. Indipendentemente dal fatto che siate una persona indipendente, un dipendente o un’azienda, è estremamente importante per molti conoscere le basi e, naturalmente, le possibilità che emergono, ad esempio, dal marketing di gruppo o dalla pubblicità sociale. Molti libri esistenti nel settore non sono stati scritti da responsabili di agenzie, ma da autori. Come risultato, alcuni libri non hanno la profondità necessaria per un’attività quotidiana reale e pratica. Naturalmente è bello parlare delle foto del canale Facebook o delle foto del profilo, ma alla fine dipende da fattori di successo completamente diversi. La gestione della comunità svolge un ruolo importante in questo senso. L’atto attivo e l’atto attivo sulle reazioni.

Ecco perché il mio nuovo libro è alla sua seconda edizione. Non discutiamo i dettagli noiosi, ma le cose importanti. Non legato ad un social network, ma disperso. Gestione dei social media e social media marketing dalla pratica, con approfondimenti e suggerimenti.

FIV: Hai un esempio di Best Practice della tua agenzia per noi?

Ciò che personalmente mi piace particolarmente è lavorare con gli influencer. In generale mi piace lavorare con le persone, prima come barista, poi con la mia agenzia pubblicitaria. Oggi mi piace soprattutto collegare la mia agenzia modello con il mondo dei social media. Uno dei miei momenti salienti è stato quindi il mio primo grande evento di influenza, a Monaco di Baviera per una grande compagnia di assicurazioni. Insieme alle migliori persone, tra cui Pamela Reif, abbiamo dedicato una giornata allo sport.

Per il cliente, abbiamo raggiunto 7,2 milioni di contatti in 48 ore. Tutto questo con un tema molto positivo, esercizio fisico, nutrizione e sport. Questo è stato naturalmente il momento clou per il cliente. Il mio punto culminante personale è stata la seguente storia. I nostri ospiti non sono solo grandi influenti come Pamela Reif, ma anche la campionessa del mondo di tennis Angelique Kerber. La mia brillante idea, se abbiamo già un campione del mondo di tennis, allora dovremmo avere anche un campo da tennis. La nostra posizione era allo Stadio Olimpico di Monaco di Baviera, al 35° piano, il Rooftop.

Il mio grande compito era quello di installare un campo da tennis sul tetto. Non solo un campo da tennis, un campo da tennis stabile che può essere giocato anche da un campione del mondo. La mattina sono stato con tre dei miei dipendenti al Bauhaus, perché nessuna azienda voleva rilevare un progetto così rischioso. Avevamo promesso un campo da tennis, detto, fatto. Così siamo rimasti nel negozio di ferramenta e abbiamo comprato tutto il possibile per installare un campo da tennis. Reti Grünewald, pali in legno per la stabilizzazione e naturalmente vernice per le marcature. Non poteva mancare neanche il tappeto erboso. Come digitale è il mondo del social media marketing e dell’influencer marketing, questo è stato uno dei momenti che credo sarà sempre ricordato. Stiamo costruendo un campo da tennis allo Stadio Olimpico di Monaco, al 35° piano. E ha funzionato! 20 influenzatori hanno visitato la nostra piccola località e naturalmente Angelique Kerber. Nessuna palla, nessuna raffica di vento ha fatto crollare il nostro campo da tennis! Molto buono per noi e naturalmente anche per l’assicurazione.

Alla fine della giornata, tutto ha funzionato bene e abbiamo fornito ai nostri clienti milioni di contatti.

Nozioni di base sui social media

FIV: Cosa sono i social network e cosa li rende diversi?

Ora arriviamo alla teoria! Ciò che costituisce i social network è l’accoppiamento con il mondo reale. Le dinamiche di gruppo si svolgono sia nel mondo digitale che in quello offline. La gente chiacchiera, si scambia informazioni, bestemmia, gioire, piangere insieme, la vita reale accade qui, solo in digitale. Ma la grande attrazione dei social network è che non è necessario incontrarsi in un luogo fisso. Le informazioni possono essere costantemente scambiate con il mondo intero, così come le informazioni provenienti da tutto il mondo possono essere ricevute in qualsiasi momento. Questo ha cambiato estremamente il mondo e si è reso più veloce.

FIV: Qual è lo scopo dei social media nella vita quotidiana?

I social media facilitano molti processi della vita quotidiana. Dal semplice appuntamento con la ragazza, allo scambio di materiale didattico con gli studenti ma anche con i colleghi di lavoro che coordinano gli appuntamenti da qui. I social network sono quindi diventati importanti non solo per i privati, ma naturalmente anche per le imprese. I social media soddisfano così lo scopo di una comunicazione costante e quasi indipendente dal tempo. Un mezzo di comunicazione che non è mai stato disponibile per gli esseri umani in questa forma. Questa è esattamente la ricetta per il successo del Web 2.0. Per la prima volta, gli utenti non sono solo principianti, possono inviare informazioni da soli. I cosiddetti contenuti generati dall’utente.

FIV: Cos’è il contenuto generato dall’utente?

Molto brevemente spiegato, in passato c’era un modello di ricevitore trasmettitore che forniva pochi trasmettitori, ad esempio radio o stazioni TV, rivista, oggi questo modello di ricevitore trasmettitore è cambiato. Piattaforme come Facebook, YouTube e le vecchie piattaforme, che nessuno più conosce, come MySpace, possono rendere chiunque un mittente di informazioni. Poiché la maggior parte delle persone sui social network pubblica regolarmente o in modo irregolare, vengono costantemente prodotti nuovi contenuti. Questo contenuto generato dall’utente dà vita ai social network. Allo stesso tempo, le aziende possono estrarre informazioni dai contenuti generati dagli utenti in modi mai possibili prima d’ora. Chi ha quali interessi? Chi ha quale hobby? Chi è in quale situazione di vita?

Marketing dei social media

FIV: Perché le aziende utilizzano il social media marketing?

Oggi, gli utenti rivelano la loro vita privata. Perfetto per il social media marketing e la pubblicità sui social media. Tali informazioni private non sono mai state ottenute prima d’ora. Chi è realmente interessato a un finanziamento o a una carta di credito? D’altra parte, chi è interessato agli investimenti? Il social media marketing consente quindi alle aziende di agire in modo molto più privato. Da un lato attraverso le informazioni private che possono essere utilizzate, ad esempio, nella pubblicità sociale, e dall’altro si offre la possibilità di comunicazione diretta nei social network. Questo migliora la collaborazione con i clienti e rende il marchio più attraente per i consumatori.

Inoltre, i social media offrono l’imbattibile vantaggio di costi relativamente bassi rispetto ai tradizionali canali mediatici sovraprenotati. Chi vuole fare ad esempio nella pubblicità radiofonica, che si trova veloce con 10.000 €. Per 10.000 € una buona agenzia di social media può facilmente raggiungere 200.000 persone. Tuttavia, non si tratta di un piccolo linguaggio che va giù tra altri blocchi pubblicitari, ma con un indirizzamento mirato.

FIV: Come funziona effettivamente il social media marketing?

L’essere-tutto e il tutto è una gestione regolare dei contenuti e della comunità. Contenuti regolari assicurano che l’algoritmo dei social network sia proprietario delle fasi ascendenti del canale. Tuttavia, questo non significa solo pubblicazioni regolari, ma anche una costante interazione con la propria comunità. Quando ti parlo per un consiglio, dico spesso di prendere sul serio i primi 1.000 fan! Molti sperano in una grande svolta e direttamente 100.000 fan, ma questo funziona solo se prendi sul serio le prime persone e le affronti di conseguenza. Con ogni nuovo commento, con ogni nuovo commento che mi piace, il mio post sui social media continua a progredire. Più frequentemente viene pubblicato un messaggio, più frequentemente la comunità interagisce con il messaggio, più duraturo sarà l’effetto. Quindi i social media non si limitano a pubblicare contenuti che sono già stati pubblicati su altri canali. I social media sono un mondo indipendente, che dovrebbe essere percepito di conseguenza anche dalle aziende.

Social Media Manager

FIV: Di quali competenze e conoscenze ha bisogno un Social Media Marketing Manager?

Il Social Media Manager vuole essere, deve soprattutto padroneggiare la creatività. Devi costantemente pubblicare nuovi contenuti, pensare alle campagne e avere idee. Ecco perché penso che la creatività sia la cosa più importante per un social media manager. Poi arriva il talento organizzativo, un sentimento per i social media, le tendenze e le tendenze, ma anche il classico, commerciale, gli appartiene, ad esempio, quando si compilano liste con risultati nel monitoraggio. Diventare un social media manager è relativamente facile nell’amministrazione, nella concezione, a cui si aggiungono molti talenti. Pertanto, è anche difficile rispondere alla domanda, alla formazione o allo studio, cosa consiglieresti? È importante che i giovani social media manager acquisiscano esperienza pratica nelle agenzie. Dopo tutto, non si tratta solo della pubblicazione, ma anche della gestione della comunità, dell’assistenza clienti e del monitoraggio che ho appena menzionato.

FIV: Quali sono gli argomenti centrali che i giovani social media manager imparano nel tuo libro?

Per me è tutta una questione di comprensione di base dei social media, perché alla fine il mondo dei social network cambia così velocemente che non si possono mettere in piedi teorie valide per le quali i messaggi funzionano sicuramente. Se qualcosa deve funzionare definitivamente, ha bisogno di considerazione, pianificazione e competenza. Per questo, i giovani che vogliono entrare nel mondo del lavoro hanno bisogno soprattutto di capire come sono cambiati i social network in questi ultimi anni.

Inoltre, c’è un’ampia porzione di gestione della comunità, con la quale, in ultima analisi, si tratta di dinamiche di gruppo e attività di gruppo.

Il terzo grande punto del libro è la pubblicità. Pubblicità sociale è di portare i contributi ai vertici attraverso la portata pagata. Più spesso le persone giuste vedono il contenuto del nostro canale di social media, più è probabile che utilizzerete il nostro prodotto sullo scaffale del supermercato o nel negozio online.

In contrasto con la pubblicità classica, tuttavia, c’è un feedback diretto da parte degli utenti. Attraverso commenti, valutazioni e discussioni. Coloro che possono dimostrare la loro competenza in questo settore possono rapidamente raggiungere i vertici dell’azienda.

FIV: Grazie mille per l’intervista! Il libro è ora disponibile gratuitamente su Amazon: Acquista il libro sociale.

Il Libro Sociale – Raccomandazione libro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *