Il libro di affari: Trovato Start Up, Business Plan & Pitch – Raccomandazione del libro

Essere indipendenti, avviare la propria esistenza, avviare la propria attività, per molti un sogno assoluto! Ecco perché oggi ci siamo incontrati con un esperto assoluto per rispondere alla domanda: cosa significa essere un imprenditore? Stephan M. Czaja ha già pubblicato il suo terzo libro quest’anno. Il suo ultimo libro si occupa della fondazione di aziende e piazzole di investitori e clienti. E ‘interessante che egli non ha scritto il libro direttamente come un libro, perché ha avuto origine dalla sua serie di conferenze su questo argomento. Su 250 pagine troverete tutto quello che dovete sapere come imprenditore. Il bello del libro è che non si tratta di argomenti classici e noiosi di cui non si ha realmente bisogno nella vita di tutti i giorni. Qui troverete la pratica pura e l’esperienza reale. Per questo abbiamo voluto incontrare il giovane imprenditore, che lavora a livello internazionale con la sua agenzia di modelle, ma organizza anche grandi eventi e sfilate di moda.

Il Libro d’affari – Raccomandazione libro

Invece di una classica intervista, noi della redazione abbiamo raccolto termini importanti e ora vogliamo sapere cosa ne pensa l’esperto! Se volete saperne di più sull’avvio di un’impresa, vi consigliamo il nuovo libro di Stephan M. Czaja, The Business Book.

Avvio e avviamento

FIV: Avviare ed essere un imprenditore – cosa significa?

Essere imprenditore significa molta responsabilità, molto lavoro e, naturalmente, molta paura dell’esistenza. Fortunatamente la medaglia ha sempre due lati e così oltre a tutta la responsabilità e lo stress si hanno anche momenti meravigliosi, si raggiungono i propri obiettivi e si migliora giorno per giorno. Mi piace confrontarlo con il piccolo Stephan, che amava fare sport e giocare a calcio. Chiunque trasformi il calcio in una professione e possa vivere del suo hobby ha fatto tutto. E’ esattamente come la vedo io come imprenditore. Chiunque scelga un lavoro o un’idea di business che si trovano bene si diverte.

Ma molto più importante è la responsabilità, ogni giorno, non importa se festivi o fine settimana. Contabilità finanziaria, telefoni IP vocali, impostare taccuini, fare telefonate importanti, il tempo veramente libero non esiste soprattutto nei primi mesi e anni. Penso che questa sia la cosa più importante che un imprenditore deve sapere all’inizio. Non sarà facile! Come accenno anche nel mio libro, nove aziende su dieci falliscono nei primi cinque anni. Quindi la possibilità di appartenenza è del 90%. Non e’ una buona possibilita’, vero?

Ora vieni come imprenditore e dici: “Metto gli occhiali rosa, inizio io!”. Perché nei primi anni tutti intorno a te diranno anche, pensa se questo sarà davvero qualcosa! Pensi davvero di fare soldi con questo? Non ci credo! Chi crede in te? Tu stesso!

.

FIV: Fondatore – Di cosa hai bisogno?

Fiducia in se stessi, pazienza e perseveranza. Credo che queste siano le tre cose essenziali di cui hai bisogno come imprenditore per avviare un’attività di successo.

Ora l’uno o l’altro lettore dirà sicuramente direttamente, dov’è la buona idea? Una buona domanda perché alla fine dipende sempre dal fondatore. Chiunque sia un buon venditore non ha necessariamente bisogno di un prodotto rivoluzionario alla fine. Di conseguenza, spesso non è così importante avere un’idea commerciale rivoluzionaria, assolutamente innovativa e unica. Chiunque sia un buon venditore o chiunque sia un buon venditore può fare soldi con tutto.

Pertanto, il fondamento assoluto è che funziona bene come un fondatore. Nessuno ti dirà di fare questo o quello. Sei tu la persona che deve prendere le decisioni. Se hai anche una buona idea commerciale, perfetto.

FIV: Idea commerciale – Che cos’è una prova di concetto?

Parlo di proof of concept nel libro soprattutto perché molte delle persone che vengono da me si concentrano assolutamente sull’idea di business. Ma quello che di solito si dimentica è la redditività. Non importa quanto bella possa essere un’idea, se alla fine non fa soldi, il tuo start up sarà uno dei 90% che fallisce. Ecco perché è così essenziale pensare di trasformare l’intero modello in una prova di concetto fin dall’inizio dell’idea imprenditoriale. Cioè, un modello di business che alla fine della giornata produce profitti.

FIV: Come ti viene in mente una buona idea commerciale?

Creare idee? Attraversare apertamente il mondo. Secondo buon consiglio, usa il “vantaggio ingiusto”. Hai già raccolto 10 anni di contatti nell’industria alimentare? Perché non avviare una start-up nell’industria alimentare? Sei un buon sviluppatore e sai come produrre il tuo codice? Costruisci il tuo software con Membership System e Subscriber Payment. Il vantaggio ingiusto è che si utilizzano le competenze e le qualifiche necessarie per sviluppare un’idea imprenditoriale che trae il massimo dalle proprie conoscenze.

FIV: Potrebbe darci un esempio della sua azienda?

Naturalmente, preferisco combinare i miei interessi per essere nerd, cioè sviluppo, grandi dati, concezione, strategia, strategia con il mio interesse per lo stile di vita. Questo è il modo in cui vengono creati i prodotti Mix, ad esempio Influencer Fee. Questo è un calcolatore di prezzo per Instagram, più precisamente per le agenzie e per gli influencer. Esattamente come è stata fondata la mia agenzia di modelle, il nome Cocaine Models era ancora libero, più esattamente il dominio www.cocainemodels.com. Spontaneamente è stata fondata una delle più rinomate agenzie di modelli in Germania. Al momento combino il mio interesse per il marketing e l’immobiliare. Questo è esattamente quello che consiglierei ad altri imprenditori che vogliono avviare una propria start-up, fare quello che ti piace. Allora la contabilita’ e’ negativa solo la meta’ di quanto lo e’ stata!

Ma non solo l’idea è importante, ovviamente deve anche essere discussa, preferibilmente con amici o dipendenti. Non importa se si tratta di brainstorming e sviluppo di idee o della successiva validazione, cioè la verifica con successiva prova.

Per riassumere, penso che possiamo dirlo. Ponetevi sempre queste quattro domande:

    1. Sono un fondatore o un tipo di imprenditore?
    2. quante volte una fondazione aziendale fallisce?
    3. La tua idea è redditizia in seguito sul mercato?
    4. Sono anche un intrattenitore e un motivatore?

Clienti, Marketing e Pubblicità

FIV: Clienti – Come si collegano prodotto ed esigenze?

E’ una buona domanda. Chi è arrivato prima? La gallina o l’uovo? In definitiva, entrambi gli elementi, le esigenze del cliente e il prodotto stesso sono sempre interdipendenti. Tuttavia, è importante che gli imprenditori conoscano le esigenze e i desideri dei loro clienti. In questo modo è possibile ottimizzare le idee e i prodotti. Alla fine, un’idea commerciale non vale molto se non è fatta su misura per il proprio gruppo target.

In linea di principio, tuttavia, le esigenze del cliente hanno sempre la priorità. Anche in brainstorming. In questo modo, emergono nuovi concetti di mobilità, locomozione ma anche in tutti gli altri settori. In questo aspetto, i prodotti di nicchia possono essere utilizzati particolarmente bene. I prodotti di nicchia hanno uno scopo molto specifico. Più il prodotto è definito con precisione, più facile è venderlo con i suoi fornitori del servizio universale. Tali prodotti di nicchia soddisfano di solito le esatte esigenze dei clienti, ad esempio la necessità di un cioccolato speciale o la necessità di una collezione di moda molto speciale che sottolinea la propria individualità. I bisogni di base, come il cibo, ma anche i beni di lusso, offrono sempre lacune che possono essere colmate da imprenditori e idee imprenditoriali intelligenti.

Pensate quindi non solo alla vostra idea ma anche ai vostri potenziali clienti. Dove la vostra idea soddisfa un’esigenza che sorge per il cliente?

Ecco un altro suggerimento, che mi piace dire, prendere un prodotto e mettere il Bluetooth su di esso. Cosa significa tutto questo? Ci sono molte aree di business che funzionano bene. Tuttavia, spesso mancano di sviluppi, ad esempio l’evoluzione verso la digitalizzazione, l’evoluzione verso il commercio online o anche gli sviluppi verso il social media marketing. In questo modo è possibile utilizzare le classiche idee imprenditoriali e adattarle ai nuovi media. Un buon esempio è Kylie Jenner, la più giovane miliardaria del mondo. Ha costruito il suo impero principalmente attraverso la presenza sui media, la presenza sui social media e una famiglia intelligente sullo sfondo. Naturalmente tutti possono dire che è solo trucco! Si’, e’ vero, ma e’ stato presentato di recente. Intelligente.

FIV: Pubblicità – Offline, Online e costi?

Online! Come abbiamo appena appreso, dovremmo approfittare dell’ingiusto vantaggio che abbiamo come giovane generazione. Internet, social media, ottimizzazione dei motori di ricerca, pubblicità sociale, gestione della comunità. Qui abbiamo un vantaggio strategico e operativo rispetto alle grandi aziende affermate.

Piano aziendale, piano finanziario e passo

FIV: Ho bisogno di un piano aziendale?

Sì. La domanda è solo in quale forma. Se hai esperienza, puoi naturalmente anche mettere insieme il tuo business plan nella tua testa. Un business plan può essere composto da una pagina, ma può anche contenere da 20 a 30 pagine. A seconda dell’esperienza, ma anche del modello di business, i diversi ambiti richiesti dal business plan sono diversi. Nel mio libro, spiego esattamente quali parametri sono usati per determinare quanto deve essere completo un business plan. Fondamentalmente, tuttavia, raccomanderei a tutti di delineare il proprio modello di business. Forse questo può essere paragonato bene con un foglio di frode, a quel tempo da scuola. Spesso il foglio di trucco non è stato più utilizzato nel test in classe, solo la creazione ha aiutato così tanto nell’apprendimento che non era più necessario nella situazione d’esame. Lo stesso vale per il business plan, più ci si occupa intensamente della propria idea imprenditoriale, più è ancorata in se stessi. Questo è importante per poter comunicare la vostra idea commerciale in modo rapido e semplice. Verso i dipendenti, i clienti, i banchieri, gli investitori, ma anche verso molti altri stakeholder.

FIV: Cosa ho da scrivere nel business plan?

A seconda delle dimensioni del piano aziendale, i contenuti del piano aziendale sono naturalmente diversi. In linea di principio, tuttavia, ci sono sempre i seguenti punti: All’inizio sono i fondatori, poi l’idea commerciale, poi i clienti e il mercato e la concorrenza, poi la prova di concetto, cioè la prova di come funziona il modello di business, il finanziamento e poi le opportunità di sviluppo e le prospettive future. Non sembra gestibile, vero? Questo è esattamente ciò di cui parla il business plan, qualcuno dovrebbe conoscere voi e la vostra idea commerciale in modo rapido e semplice. Tutto il resto viene fatto da te in una conversazione personale.

La prossima domanda è: avete bisogno di un piano finanziario?

Esattamente! Ne hai bisogno e come si crea un piano finanziario?

Pianificare il proprio finanziamento è particolarmente importante perché è necessario avere una visione d’insieme di come sta cambiando la propria attività, ad esempio a causa dell’aumento del fatturato, ma anche delle fluttuazioni dei prezzi d’acquisto, di nuovi locali commerciali o dell’espansione. Il piano finanziario vi aiuta ad avere una rapida visione della vostra azienda, anche per conto terzi. Di solito viene elaborato un classico piano finanziario per tre anni e le cifre economiche possono ancora essere realisticamente previste in questo caso. I piani finanziari su tre anni sono troppo speculativi, soprattutto in tempi di commercio digitale.

FIV: Pitch – Che cos’è un tiro?

Coloro che hanno interiorizzato tutti i principi come fondatori, sviluppato la propria idea imprenditoriale, business plan e piano finanziario, prima o poi si troveranno nella situazione di dover tenere il loro primo passo. È necessario presentare la propria offerta di fronte ai clienti, ad esempio per vendere il proprio prodotto o servizio. Ma devi anche fare un passo avanti ai banchieri e agli investitori, ad esempio per ottenere finanziamenti, crediti o investimenti.

La situazione è sempre molto diversa, alcuni tiri sono organizzati, cinque squadre partecipano e ognuno ha dieci o quindici minuti. Un’altra volta ti capita di incontrare una persona di successo ad un evento e hai solo 15-30 secondi per raccontargli della tua idea imprenditoriale. A seconda del campo deve essere preparato ma anche organizzato. Ci sono quindi due forme diverse, l’Elevator Pitch e il Full Pitch. L’Elevator Pitch è soprattutto per convincere rapidamente qualcuno, ad esempio per ottenere un’altra telefonata o per ottenere i dati di contatto per inviare ulteriori informazioni.

In poche parole:

  1. Tempo – 15 secondi a 15 minuti
  2. Audienza – Conosci il tuo pubblico e la persona di contatto
  3. Focus – idea imprenditoriale, profitto e deficit (con l’investitore)
    Cosa rende speciale la vostra idea di business? – USP (Unique Selling Proposition)
    Chi ci spende dei soldi? – Mentale

Come facciamo soldi? – tenore

  1. Storia – Emozionalizzazione

Con questo siamo già alla fine, almeno nei dieci minuti che abbiamo avuto per l’intervista! Tutto quello che puoi leggere nel mio libro.

FIV: Cosa avete in programma per il prossimo? Puoi dirci qualcosa?

Mi piacerebbe molto. Sto lavorando al mio nuovo portale immobiliare proprio ora. Attualmente siamo disponibili in due lingue, tedesco e inglese. Il mio obiettivo è quello di collegare i clienti internazionali con i fornitori nazionali. Il mio esempio preferito dell’epoca è un terreno non sviluppato a Beverly Hills per 540 milioni di euro. Personalmente, però, amo una tenuta a Central Park. Il precedente proprietario ha arredato l’intera proprietà su 5 piani nello stile del Re Sole Francese. Così, si ha una proprietà incredibilmente pomposa nel bel mezzo del Central Park a New York, ma non sembra affatto kitsch, ma estremamente lussuoso. Sembra divertente, vero?

FIV: Grazie mille per l’intervista! Queste sono state molte intuizioni interessanti. Avviare un’impresa in proprio significa troppo lavoro e troppa diligenza. E’ quello che abbiamo imparato! Se volete saperne di più ora, potete ordinare online il nuovo libro di Stephan M. Czaja. Il libro è ora disponibile gratuitamente su Amazon: Acquista il Business Book.

Il Libro d’affari – Raccomandazione libro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *