Swarovski: Il produttore di gioielli in haute couture – Prada, Chanel, McQueen

125 anni – ecco da quanto tempo il produttore di gioielli famoso in tutto il mondo fa brillare gli occhi dei suoi clienti. L’azienda di famiglia è conosciuta ovunque per i suoi gioielli a prezzi accessibili. Nonostante i prezzi bassi, la qualità è già per il fondatore Daniel Swarovski la misura di tutto per i suoi prodotti. Nobile eppure non costoso – così Swarovski è entrato nel cuore di molti amanti dei gioielli.

Fondazione, gruppo target e svolta: da fornitore industriale a nota azienda di marca

L’azienda è stata fondata nel 1895 da Daniel Swarovski, originario della Boemia. Oggi già alla quinta generazione. Tutto è iniziato con un’invenzione: una rettificatrice, prodotta nel 1892, è stata la prima pietra miliare per la fondazione dell’azienda di fama internazionale. Figlio di un proprietario di una fabbrica di vetro, è sempre stato affascinato dallo scintillio dei cristalli e dalla rifrazione della luce. Ispirato da una mostra sull’elettricità a Vienna, ha inventato una macchina in grado di tagliare le gemme di cristallo più velocemente che a mano. Oltre alla velocità, questa macchina offre soprattutto una cosa: una produzione economica. Come si vedrà più avanti, questo sarà un criterio importante per il successo.

Per sfuggire alla concorrenza e farsi un nome al di fuori del centro dell’industria del vetro e del cristallo, ha scelto la location di Wattens. Questo ha portato tutto ciò di cui aveva bisogno: un’area ampia e remota e fonti d’acqua sufficienti per la produzione. Oggi la sede dell’azienda Swarovski copre gran parte della piccola città. Il processo di produzione dei cristalli è ancora oggi segreto, solo la cerchia più ristretta di conoscenti può conoscere i segreti della produzione. L’unica cosa nota è che le pietre sono fatte di sabbia di quarzo, che viene lavorata con una massa viscosa e poi finalmente messa in forma.

Oggi Markus Langes-Swarovski è l’amministratore delegato dell’azienda. Swarovski ha subito un crollo economico a causa della concorrenza a basso costo della Cina, ma dal 2015 l’azienda si è ripresa e ha un fatturato annuo di 3,4 miliardi di euro.

I gioielli Swarovski non si rivolgono a un gruppo target specifico, vogliono realizzare gioielli per ‘tutti’ e cercano di avvicinarsi al consumatore. Perché i gioielli alla moda non dovrebbero essere solo un regalo da parte dei ricchi.

In produzione, più di 600 ricercatori lavorano ogni giorno per migliorare e ottimizzare la qualità dei cristalli. Che si tratti della purezza dei cristalli, della precisione del taglio o delle prestazioni delle macchine, la gestione e l’analisi della qualità è una priorità assoluta per Swarovski. Qualità speciale, brillantezza speciale e taglio raffinato – il principio standard che Swarovski segue per ogni pietra così piccola.

Il produttore di gioielli può produrre più di 100.000 forme, colori e sfaccettature diverse di pietre di cristallo. I punti salienti sono tra gli altri:

La pietra di cristallo più piccola del mondo con un diametro di soli 0,8 millimetri, ma con 17 sfaccettature sorprendenti. In linea con questo, Swarovski ha prodotto anche la pietra preziosa più grande del mondo, lo “Swarovski Centenary”, che è entrato addirittura nel Guinness dei primati per il suo centenario. Misura 40 centimetri di diametro e scintilla da 100 sfaccettature. Potete ammirare i due cristalli nei Mondi di Cristallo.

Mondi di cristallo: Un piccolo mondo di Swarovski

Nel 1995 il cristallo Swarovski ha ricevuto un mondo tutto suo: i “Mondi di Cristallo”. Le visite guidate attraverso le Camere delle Meraviglie e il giardino permettono ai visitatori di immergersi in un mondo di fantasia. Affinché anche i visitatori più piccoli non si annoino, sul sito ci sono anche campi da gioco per bambini. Quindi, se siete alla ricerca di una bella idea per la vostra prossima gita in famiglia, Wattens è il posto giusto per voi.

Nei suoi Mondi di Cristallo, il più grande produttore di cristallo del mondo presenta caratteristiche speciali della sua lunga storia aziendale. Tra questi ci sono, come già detto, lo “Swarovski Centenar” e la pietra di cristallo più piccola del mondo. Oltre alle mostre c’è anche un pop-up store dove è possibile acquistare prodotti Swarovski e souvenir del viaggio.

Più che semplici produttori di gioielli&lt

Se c’è una cosa di cui non si può biasimare Swarovski, è la unilateralità. Swarovski non è solo un altro produttore di gioielli. L’azienda di famiglia ha costruito un intero impero. Oltre 27.000 persone lavorano per l’azienda nei più svariati settori. Ecco una piccola panoramica di ciò che appartiene al mondo dei prodotti dell’azienda austriaca.

FIV News >
Bvlgari: gioielli di lusso iconici

Collane, bracciali – tutto ciò che il cuore dei gioielli desidera

Oltre ai classici anelli, collane e bracciali, il marchio offre anche orologi, custodie per cellulari, ciondoli e penne a sfera. Tutti gli articoli ricevono il tocco di Swarovski e lo scintillio molto speciale attraverso i cristalli interni. Da Swarovski, ogni stagione sono disponibili disegni progressivi con nuovi colori, forme e sfaccettature. Appartengono a Swarovski 16.300 tipi di cristalli in 70 colori e 40 effetti.

Anche il logo Swarovski, il cigno, si trova sempre qui.  Diverse collane riprendono il logo come motivo principale in diversi colori. Alla chiusura dei gioielli è attaccato anche un cigno, tra l’altro decorato anche con cristalli singoli.

Ma chi pensava che il cigno fosse sempre il segno distintivo di Swarovski, si sbagliava: una stella alpina, un fiore austriaco, era il logo dei primi anni e rappresentava l’origine dell’azienda. La pianta doveva rappresentare le Alpi e la purezza dell’ambiente. Tuttavia, negli anni 70-80 la stella alpina è stata sostituita dal famoso cigno di oggi. I pezzi che sono ancora contrassegnati con il vecchio logo sono considerati molto preziosi.

Collane e ciondoli&lt

Quando si pensa ai gioielli Swarovski, la maggior parte delle persone pensa immediatamente alle popolari collane e ai ciondoli: collane impressionanti o classiche collane di tutti i giorni, tutte lì! Oltre al cigno, il logo Swarovski, Swarovski offre anche altri ciondoli insoliti, come un occhio blu, un arcobaleno o un fiocco di neve. Se possedete già una collana, potete anche acquistare dei ciondoli per farla risplendere in un nuovo look. Le catene di segni zodiacali o le pietre di nascita servono come idee regalo popolari.

Orecchini

Dalle piccole borchie auricolari agli orecchini lunghi che già avvolgono le spalle, tutto è nella gamma Swarovski. Da discreto ma affascinante a stravagante e rumoroso, tutto si può trovare. I cristalli Swarovski scintillano sia su lunghi orecchini con una mezzaluna in basso, sia come anello per orologi di perle con il famoso cigno come elemento distintivo. Un punto culminante della gamma Swarovski: la collezione Disney. Particolarmente carini sono i piccoli orecchini di Mickie Mouse. Un must per ogni fan Disney.

Braccialetti

I braccialetti erano già un problema ai tempi della scuola: allora erano i famosi braccialetti dell’amicizia a conquistare il cortile della scuola, fatti in casa o acquistati. Ma questa piccola prova di amicizia non è solo per i più piccoli. Anche gli adulti possono indossare un simbolo della loro amicizia sul braccio. Scegliete tra i diversi motivi e trovate qualcosa che simboleggi la vostra amicizia!

Anelli

Il piccolo scintillio sul dito non dovrebbe mancare. Un anello non è perfetto solo come prova d’amore per fidanzati e coppie. Gli anelli Swarovski possono essere discreti o accattivanti, proprio come gli altri gioielli. Con o senza incisione: gli anelli sono senza tempo e si abbinano ad ogni abito. Non importa se uno solo su una mano, diversi su un dito o cinque pezzi sparsi su 10 dita. In alcuni casi Swarovski offre già diversi anelli in un unico set.  Il produttore di cristalli offre anche motivi insoliti come piccole api o quadrifogli portafortuna per decorare le dita.

Set di gioielli

Swarovski ama presentare collezioni che possono essere aggiunte a un set o armonizzate tra loro in varie combinazioni. Se non volete acquistare un solo pezzo e vi siete innamorati di un motivo Swarovski, potete acquistare direttamente un set completo. Il set contiene due o tre gioielli con lo stesso design, nel caso del set a due pezzi nella maggior parte dei casi, ad esempio, collane e orecchini. Il set completo non è solo per gli amanti dei gioielli che vogliono regalarsi più piacere, ma anche un’idea regalo perfetta per il loro partner o la loro madre.

Gioielli da uomo

Non solo le donne possono beneficiare della lucentezza dei cristalli, ma anche gli uomini. Swarovski offre sia modelli unisex dal design semplice che modelli da uomo. Qui troverete soprattutto dei gemelli nobilmente decorati che, con l’aiuto dei cristalli, ricevono la brillantezza unica di Swarovski. Oltre ai gemelli Swarovski offre bracciali e collane in pelle e acciaio inossidabile. Non così colorati e sgargianti come per le signore, i gioielli da uomo sono per lo più a tinta unita e decorati con pietre nere. I motivi più popolari sono le croci o i teschi.

Orologi

Dove ci sono gioielli, gli orologi non sono lontani. È così che funziona in un grande magazzino ed è così che funziona con Swarovski. L’azienda di famiglia non vuole solo farsi un nome nel mondo della gioielleria, ma vuole anche vendere i propri orologi. Anche qui: il tipico cigno Swarovski. Su ogni orologio Swarovski il cigno suona la dodicesima ora. I diversi modelli in argento, oro o oro rosa sono di solito disponibili in due o cinque diverse tonalità.

Cifre di cristallo: “Crystal Living”

Tutto è iniziato con un topolino: nel 1976 è nata la prima figura di cristallo di Swarvoski. Oggi sono considerati oggetti da collezione e hanno una “Collectors Society” con 450.000 membri in 35 paesi. I modelli sono disponibili in vari colori e dimensioni. Piccole figure come gli orsi, i personaggi Disney o anche la Batmobile sono disponibili in una fascia di prezzo di 30€-26.000€. Grazie all’ampia scelta di motivi, i modelli sono molto adatti come regalo.

FIV News >
I punti salienti delle passerelle di Dolce & Gabbana: Innovative collezioni uomo, abbigliamento & Accessori

Tra le collezioni speciali, l’esclusiva linea “Crystal Myriad”, che crea pezzi preziosi a mano con la tecnica Pointiage®, e la linea “Crystalline”, che fa brillare oggetti decorativi come portacandele, vasi, bicchieri da vino e cornici per quadri. Il bestseller della linea di decorazione è un calice di champagne. Con queste linee di prodotti si porta il design autentico e l’eleganza pura nella vostra casa. Pezzi che non perdono mai la loro magia e rimangono sempre contemporanei.

Scopri di più dal mondo Swarovski: Swarovski Oprik, Swareflex e Co.

Swarovski si è fatta un nome – ma non solo come produttore di gioielli. Se guardate più da vicino il nostro mondo, troverete ovunque i prodotti di questa azienda tradizionale.

È qui che tutto ha inizio: se avete bisogno di aiuto con la lungimiranza, potete usare il binocolo di Swarovski Optik. Nel settore artigianale, ad esempio, l’azienda produce utensili per la rettifica e la foratura con il marchio Tyrolit. In modo che le nostre strade rimangano sicure: I riflettori per la segnaletica stradale erano prodotti dall’azienda di famiglia con il nome di “Swareflex” già nel 1940. Swarovski si è addirittura trasferita nel castello di Versailles: L’azienda fornisce l’illuminazione nelle camere restaurate dell’ex castello reale francese. Anche Swarovski ha fatto un viaggio nel mondo della bellezza: con la propria creazione di profumi chiamata “Aura”, nel 2011 è stato lanciato il primo prodotto di bellezza.

Se lo scintillio di Swarovski non deve assolutamente mancare in qualsiasi stagione, allora è nel periodo natalizio. Un piccolo consiglio da parte nostra: tenete gli occhi aperti a Natale. Swarovski si occupa anche della decorazione di alberi di Natale, ad esempio a Berlino o dell’albero di Natale Rockefeller a New York.

Come si porta Swarovski nella moda? – Chanel, McQueen e Co.

Swarovski non è necessariamente il primo marchio che ti salta in mente quando si tratta di “moda”, eppure tutti hanno probabilmente ammirato Swarovski su un capo d’abbigliamento. Decenni di collaborazione hanno dato a Swarovski un posto fisso nella moda. Numerosi designer hanno scelto il marchio di gioielli come partner di cooperazione per le loro collezioni. Nomi noti come Coco Chanel, Alexander McQueen e Jean Patou si sono convinti dell’effetto dei cristalli Swarovski e li hanno messi sotto i riflettori nelle loro collezioni.

Swarovski 125th Anniversary Fashion Highlights

È impossibile immaginare la moda attuale senza le pietre di cristallo; uno scintillio decora non solo abiti e magliette, ma anche accessori come borse e scarpe. Il rapporto tra Swarovski e la moda è antico quasi quanto il produttore di gioielli. In onore della sua lunga storia nel mondo della moda, Swarovski ha ricevuto un premio, il Vienna Fashion Award nella categoria Tribute to Fashion and Lifestyle nel 2013. In occasione del suo 125° compleanno, Swarovski ripercorre i momenti salienti della sua storia della moda:

Primi passi nell’alta moda

Charles Frederick Worth, che lavorò come couturier per la nobiltà e le case reali, fu il primo a garantire che i cristalli Swarovski trovassero la loro strada negli appartamenti reali. Tra i suoi clienti c’era la regina Vittoria.

Era la prima volta che il cristallo trovava il suo posto come materiale di moda e questo attirava l’attenzione dei couturier dell’epoca.  Molti stilisti di moda hanno apprezzato le possibilità di utilizzare la pietra nella moda e hanno anche inserito cristalli Swarovski nelle loro collezioni. Attraverso queste collezioni, Swarovski ha mosso i primi passi nel mondo della moda, direttamente nel segmento premium e del lusso. Anche la bigiotteria da loro prodotta ha avuto un ruolo importante in questo.

I selvaggi anni Venti non hanno fermato il successo: nell’era degli abiti flapper e del jazz, stilisti come Jeanne Lanvin, Madeleine Vionnet e Jean Patou facevano risplendere gli abiti attraverso i cristalli scintillanti mentre ballavano.

Swarovski e Chanel e Dior

Robert Goossens è stato incaricato da Chanel di realizzare cristalli per la casa di moda di lusso Chanel dal 1953. La stilista Coco Chanel ha decorato le sue collezioni di moda cucendo cristalli Swarovski sui nastri e sulle passamanerie, aggiungendo così un tocco di classe ai suoi capi di moda. Per scopi di presentazione come le sfilate di moda, tuttavia, ha usato solo copie e non veri cristalli. Dopo la presentazione nella produzione per i clienti, i gioielli originali e l’oro vero sono stati naturalmente riutilizzati. Curioso? Una delle Chanel Borschen sarà esposta nei Mondi di Cristallo.

Oltre a Chanel, anche Elsa Schiaparelli e Cristobal Balenciaga hanno fatto brillare le silhouette delle donne. Nasce la nuova tendenza degli anni ’50.

L'”Aurora Borealis” ha suscitato molta attenzione presso Christian Dior. Si tratta di un effetto cristallino, che deve il suo nome allo scintillante spettro dell’arcobaleno dell’aurora boreale. Christian Dior ha usato questo effetto di cristallo e ha ricamato a mano i suoi abiti con questi cristalli unici. Le creazioni di alta qualità sono ancora conservate in archivio.

Alexander McQueen

Anni dopo la morte di Daniel, i legami con l’industria della moda si sono indeboliti. Nel 1995, Nadja Swarovski ha cercato di riappropriarsi del mondo della moda entrando a far parte dell’azienda.

FIV News >
Graff Juwelier: Diamanti, gioielli e prezzi dei gioielli più costosi del mondo

La sua collaborazione con lo stilista Alexander McQueen nel 1999 lo ha assicurato: insieme a lui ha perseguito la missione di riportare il cristallo nella moda. McQueen kri

Questa non è stata l’unica collaborazione tra McQueen e Swarovski: la sua collezione Primavera/Estate 2009, intitolata “Natural Dis-tinction, Un-Natural Selection”, si è ispirata al mondo dei fiori, dei cristalli e dei minerali. Con l’aiuto di Swarovski, li ha fatti rivivere. Alexander McQueen ha lavorato qui con una cosiddetta maglia di cristallo.

Appena un anno dopo, Swarovski lavorava di nuovo a un progetto con un totale di 22 rinomati stilisti di moda. Si tratta di un progetto speciale, perché è stato creato per creare un ricordo di Coco Chanel. La collezione incarnava diverse versioni del “piccolo nero”. Gli abiti di questo omaggio sono stati messi all’asta in occasione di un evento di beneficenza. Questo è stato un onore speciale, poiché Swarovski ha lavorato con la designer nei suoi primi anni di vita e ha anche aiutato l’azienda a raggiungere il successo nel mondo della gioielleria.

 

Karl Lagerfeld, Prada, Valentino: 2017-oggi

Nel 2017 è nata una collaborazione con la grande icona della moda Karl Lagerfeld: il designer ha sviluppato la “Jewelry Collection” insieme al marchio di gioielli.

La collezione Karl Lagerfeld Jewelry Edition è stata un tema importante anche nei Mondi di Cristallo: Pezzi limitati della collezione autunno/inverno sono stati venduti nel pop-up store. Scarpe, borse e magliette con la firma dello stilista o l’immagine di una sua caricatura. Inoltre, Swarovski e Lagerfeld hanno ricevuto l’onorevole incarico di progettare insieme la corona di debutto per il Ballo dell’Opera del 2017.

Altri famosi designer con cui Swarovski ha lavorato sono stati Alexander Wang, Hussein Chalayan, Anthony Vaccarello, Christopher Kane e Viktor&Rolf. Oggi, gli abiti di marchi di moda di lusso come Prada, Dolce & Gabbana e Valentino indossano ancora regolarmente cristalli Swarovski.

Swarovski su set cinematografico

Swarovski va a Hollywood: Swarovski non ha lasciato il segno solo sulle passerelle. I costumi di attrici come Sarah Jessica Parker in “Sex and the City” o Marilyn Monroe in “Blondinnen bevorzugt” portano i cristalli. Un abito del 1962 con 2500 cristalli è stato messo all’asta nel 2016 per 4,5 milioni di euro.

120 anni di collaborazione con Jimmy Choo

Anche per gli accessori come i nostri costosi e amati compagni, le scarpe possono naturalmente essere impreziosite con pietre Swarovski! Swarovski e Jimmy Choo lavorano insieme da anni. In questo video potete vedere come due grandi del mondo della moda si armonizzano tra loro:

Il nome Swarovski nei media

Ma il nome Swarovski non è menzionato solo nei media insieme all’ultima collezione di gioielli. Il motivo è Victoria Swarovski, anch’essa parte dell’azienda di famiglia. Attraverso la sua partecipazione a Lets Dance ha attirato l’attenzione e la pubblicità. Nel frattempo lavora anche come moderatrice. Per il suo matrimonio, la giovane donna del clan Swarovski ha scelto un abito da sposa con 500.000 pietre Swarovski incastonate. Un vero sogno!

Carità: Fondazione Swarovski Designer

Negli Stati Uniti, Swarovki sostiene gli studenti da oltre 10 anni attraverso borse di studio come la Central Saint Martin’s di Londra e la Parsons di New York. Lo sfondo di questo supporto è che Swarovski vuole far conoscere agli studenti la manipolazione e l’uso dei cristalli nell’industria della moda. L’obiettivo è quello di incoraggiare la creatività e la gioia della sperimentazione attraverso esercizi pratici. La sala di applicazione del cristallo messa a disposizione da Swarovski offre questa opportunità e crea un luogo che collega e riunisce designer e artisti.

Swarovski premia i talenti emergenti e i risultati eccezionali con premi di moda come il Council of Fashion Designers of America (CFDA). I nuovi arrivati possono presentare i loro risultati nel campo della moda femminile, maschile e degli accessori. Il risultato di questo sostegno è un collettivo di oltre 150 designer in città cosmopolite come New York, Londra e Milano.

Grazie ai suoi anni di impegno e sostegno nel campo del design, Swarovski è diventata parte integrante dell’attuale mondo dell’alta moda. Oltre 100 milioni di cristalli adornano i look di moda degli ultimi anni.