Investimento immobiliare: vantaggi fiscali? Casa di cura? – Domande e risposte

Molte questioni immobiliari sono complesse. In particolare, argomenti come gli investimenti di capitale sono spesso incomprensibili per i non addetti ai lavori. E’ quindi ancora più piacevole quando qualcuno che ha familiarità con questo argomento lo spiega con parole semplici. La FIV ha condotto un colloquio con un esperto per voi. In questa intervista imparerai tutto sugli investimenti di capitale.

Intervista con l’esperto immobiliare Jan Rickel di IHV – Die Immobilien Makler.

Immobili a capitale investito – Si dovrebbe notare questo

FIV: investire denaro è complesso. Specialmente quando si tratta di immobili. Condominio, casa unifamiliare, terreno o un intero condominio. Come descriveresti il tuo approccio agli investimenti in poche frasi per i nostri lettori? Cosa devo sapere se voglio investire in immobili?

Fin dall’inizio lavoro secondo il motto “solo chi conosce il proprio obiettivo può raggiungerlo”! Sembra banale, e in realta’ lo e’. Devo avere un’idea chiara di ciò che voglio ottenere quando si tratta di investimenti – come faccio nella vita. Una volta definito l’obiettivo, si tratta della strategia per raggiungerlo.

Ok! Vorrei essere milionario. E’ un obiettivo chiaro, vero? Con quale sistema posso raggiungere questo obiettivo nel modo migliore e più sicuro?

Dato che la mia attività è immobiliare, alla fine posso parlare solo per questo settore. Ma questo è certo: quando si tratta di prospettive a lungo termine per l’accumulo di capitale, queste possono essere pianificate molto bene e in modo affidabile con gli immobili. Gli investimenti della società – sia come fondi che come investimenti in una singola società – sono soggetti a forti fluttuazioni nella loro performance. Anche se questi possono essere compensati anche su un periodo di investimento più lungo, il rischio residuo è ancora più elevato rispetto a quello degli immobili. Inoltre, c’è un altro aspetto molto importante nel settore immobiliare: in determinate circostanze, con il capitale proprio esistente posso ottenere un rendimento nettamente superiore a qualsiasi altro investimento. Ciò è dovuto al cosiddetto effetto leva. Questo avviene sempre quando non uso personalmente l’immobile acquistato – cioè lo affittare. L’affitto è il mio reddito con questa forma di investimento. Se paragono questo rendimento esclusivamente al capitale proprio investito, si generano rendimenti nell’intervallo solido a due cifre.

Se prendi dei rischi?

Ma questi sono trucchi, vero? Devo prendere in prestito dei soldi dalla banca per comprare una proprietà. Anche questo costa denaro sotto forma di interessi e rimborsi.

Non devo prendere in prestito soldi, ma dovrei farlo. E questo non ha nulla a che vedere con i tassi d’interesse, che sono ancora favorevoli al momento.
Supponendo di avere abbastanza capitale proprio per finanziare la proprietà che volevo senza un prestito. Poi risparmio gli interessi e il rimborso, ma ho un rendimento molto peggiore, perché uso un sacco di soldi per guadagnare l’affitto. Se, d’altra parte, prendo in prestito il denaro dalla banca, allora devo solo dedurre gli interessi dal reddito da locazione – se sono serio al riguardo. Il rimborso del credito è il mio nel corso degli anni di rimborso allungato fondi propri supplementari di capitale proprio, che ho messo nel “salvadanaio” immobiliare. In senso stretto, non dipende dal rendimento del capitale proprio. Al contrario, se ho fatto la scelta giusta nella scelta di un appartamento o di un condominio, l’appartamento continuerà a guadagnare valore anche nei prossimi anni. Se il periodo di speculazione di dieci anni e al meglio anche il periodo di finanziamento è scaduto, posso rivendere l’appartamento e riscuotere l’aumento di valore come rendimento aggiuntivo sul mio capitale di riscatto.

Cosa devo considerare?

Sembra molto semplice. Ma qual è la fregatura?

Solo in due posti bisogna stare attenti! Avevo già menzionato un posto con la giusta posizione della proprietà. Se volete investire i vostri soldi in un appartamento in affitto, dovete prestare attenzione alla posizione. Anche se non dovesse essere il luogo migliore al momento dell’acquisto, deve esserci un notevole miglioramento in vista entro il periodo di investimento pianificato, vale a dire finché si vuole mantenere l’appartamento. Altrimenti, l’aumento di valore non funzionerà.

D’altra parte, questo effetto leva funziona solo se l’interesse di finanziamento per il mio capitale preso in prestito non è superiore al rendimento totale del capitale della proprietà. Con l’attuale situazione degli interessi, tuttavia, questo non è un problema per l’acquisto di un appartamento decente oggi.

Consiglio qui di visitare semplicemente l’una o l’altra banca. Qui di solito si ottengono dichiarazioni chiare sul quadro di finanziamento che la banca è disposta a coprire. Al contrario, so quanto denaro proprio mi serve come investimento o in quale lega posso permettermi un oggetto d’investimento.

Cosa c’è di meglio? Per comprare un appartamento o una casa per te stesso, o piuttosto per affittarla?

Quando si tratta esclusivamente di investimenti di capitale e rendimenti, la scelta migliore è quella di un immobile in affitto. Se voglio occupare l’investimento di capitale per “oggi” e l’immobile stesso per il futuro, allora dovrei fare in modo che l’arredamento e l’ubicazione dell’immobile soddisfino le mie esigenze abitative.

FIV: Come si fa a camminare con fiducia nel mercato dei capitali, soprattutto se il futuro rimane sempre incerto? Ci sono raccomandazioni concrete da parte sua in qualità di esperto per i nostri lettori?

Naturalmente potrò e sarò solo in grado e disposto a parlare del mercato immobiliare. Chiunque abbia investito da tempo nel settore immobiliare sa già come presentarsi in questo segmento di mercato. Ma tutti gli altri possono imparare così bene! Per i principianti nel settore degli investimenti, consiglio di iniziare in piccolo. Un piccolo appartamento bilocale in una città o regione la cui popolazione è cresciuta costantemente negli ultimi anni è un buon posto per iniziare ad investire in modo sicuro nel settore immobiliare. La certezza se ci sarà un cambiamento anche per gli anni o i decenni successivi e quindi la necessità di spazio vitale può essere ottenuta, ad esempio, dalle rispettive amministrazioni comunali. Spesso la homepage della città o della regione ha già alcune informazioni sullo sviluppo urbano.

Ricordare i consigli degli esperti

Per quanto riguarda l’immobile stesso, lo stato generale delle costruzioni e delle attrezzature è ovviamente importante. In caso di dubbio si può consultare un architetto, un artigiano amichevole o altre persone con competenze immobiliari adeguate. Quali ristrutturazioni sono state fatte? Cosa c’è in programma? Com’è l’assetto proprietario complessivo della casa? Quanto è alta la fluttuazione tra gli inquilini degli altri appartamenti? Ci sono informazioni sull’appartamento che sto per comprare? Naturalmente, questo è possibile solo con le proprietà esistenti. Nel caso di nuovi edifici, si danno un’occhiata alle case che il costruttore ha già costruito altrove e, se necessario, si parla con i residenti che hanno già acquistato da questo costruttore.

Il “giusto” prezzo di acquisto rimane comunque…….. La Banca è richiesta in questo caso, come ho spiegato in precedenza riguardo all’effetto leva. Assicuratevi che diverse banche calcolino per voi come i redditi da locazione, i costi di gestione (riserve, ecc.) si collegheranno alle condizioni di prestito e al capitale proprio per voi. In parole povere: riceverete anche offerte diverse da diverse banche. Potrebbe valerne la pena per te.

FIV: E ora la questione di quanto dovrei essere sicuro di me stesso nella conversazione:

Fiducia in me stesso non significa che mi esibisco con le proverbiali grandi braccia. Al contrario: il venditore immobiliare e il banchiere si accorgeranno rapidamente della vostra esperienza in materia di investimenti di capitale. E’ meglio essere un principiante! Dopo tutto, anche i banchieri sono ora fortemente responsabili se danno consigli sbagliati.

L’investimento ne vale la pena?

FIV: Attualmente sentiamo parlare molto di rendimenti immobiliari del 4,5%, a volte del 6%. Nel contesto dell’attuale andamento dei tassi di interesse sui saldi di risparmio, questo sembra un investimento sensato. Sei d’accordo con me? Quanto pagano attualmente gli immobili come investimento di capitale?

Questi dati di rendimento sono davvero seri e sono coperti dalle mie esperienze. Per quanto riguarda il puro rendimento del capitale proprio, spesso sembra addirittura migliore, come abbiamo sentito in precedenza. Posso solo ripetere che l’immobiliare è un buon investimento sicuro in termini di rendimento come investimento di capitale – il cosiddetto “oro concreto”. Prerequisito: l’ubicazione dell’immobile è tale da generare un reddito locativo continuo al normale livello di mercato. Se si devono temere periodi di perdita dell’affitto più lunghi, ad esempio perché la zona residenziale o la casa ha un’elevata fluttuazione degli inquilini, l’investimento non dà i suoi frutti.

Varie tipologie di immobili – Opportunità di investimento

FIV: Quale tipo di proprietà mi ripagherebbe? Meglio il piccolo appartamento singolo, il grande condominio per famiglie o meglio una casa unifamiliare?

Se sei un principiante nel settore immobiliare, inizia con il piccolo appartamento singolo. La casa unifamiliare è piuttosto problematico come investimento di capitale per la locazione. Se siete quindi volte correttamente in esso e hanno anche il capitale necessario, è con gli immobili come con le azioni: la miscela macht’s! È opportuno combinare appartamenti singoli nelle regioni corrispondenti (ad es. città studentesche) con unità abitative di grandi dimensioni. In termini concreti, le case con appartamenti tra i 50 e i 110 mq sono ideali, in quanto gli appartamenti di oltre 110 mq sono di solito più difficili da affittare.

FIV: Molte domande, quando vale la pena investire? 10.000 euro, 20.000 euro. Le opportunità di investimento appena discusse sono adeguate solo dopo un certo quadro finanziario o esistono forse anche nuove alternative e possibilità, ad esempio sotto forma di rate regolari?

Anche in questo caso vorremmo sottolineare ancora una volta che gli immobili di buona qualità possono essere finanziati anche con piccoli investimenti. Il presupposto è che la banca riconosca anche che l’immobile è un investimento sicuro. Condizioni di costruzione, ubicazione, importo dell’affitto, ecc. – tutto questo deve essere giusto, in modo da ottenere il credito per il prezzo di acquisto richiesto. In definitiva, l’affitto annuale netto a freddo è il proverbiale nodo della questione. Naturalmente, tutto dipende anche dal fatto che io abbia un reddito regolare.

FIV: Per tutti coloro che stanno pensando di vendere o comprare. Quale regione e località ritiene di avere il maggiore potenziale in Germania?

Oh, cielo….. Ci sono cosi’ tante regioni. Io stesso vivo nella zona del Reno-Meno. Questa è in ogni caso una buona regione da acquistare. E non sto parlando solo delle grandi città di Francoforte, Wiesbaden e Magonza. Le piccole città di questa regione stanno andando bene anche nel settore immobiliare. Amburgo, la linea Bonn-Colonia-Düsseldorf, la zona di Monaco, Berlino e Stoccarda sono altri esempi.

Investimenti in case di cura o case di riposo per anziani

FIV: Infine, la domanda: cosa ne pensate degli investimenti in case di riposo o case di riposo?

Molto poco! – e’ la mia risposta breve. Ciò è legato al rischio molto elevato che questa forma di alloggio ha come investimento. Stiamo parlando dei cosiddetti beni immobili sociali. In considerazione dell’invecchiamento della popolazione e del conseguente aumento della domanda di case di riposo e di cura, si ritiene che si tratti di un investimento sicuro. Tuttavia, queste proprietà come proprietà di gestione – come gli alberghi, ad esempio – hanno un grave svantaggio: se la società di gestione lavora male, una simile proprietà diventa rapidamente una fossa senza fondo. Nel frattempo, ci sono numerosi esempi di case di cura che non sono state utilizzate per la capacità o non hanno avuto gli investimenti necessari per garantire un elevato standard di assistenza. Poi di nuovo i residenti sono assenti, il che a sua volta porta ad una mancanza di investimenti da parte degli operatori. Un circolo vizioso! Non solo non c’è un reddito da locazione, ma di solito bisogna anche iniettare un sacco di capitale per rimettere in forma la casa o per mantenerla in questo modo.

I clienti privati vengono già sfruttati per quanto riguarda i prezzi d’acquisto degli immobili di case di cura! Di solito le case di cura sono acquistate dai cosiddetti acquirenti istituzionali. Come una compagnia ospedaliera o qualcosa del genere. Tuttavia, essi sono disposti ad investire al massimo 14 volte gli affitti netti annui previsti. Per questo motivo gli sviluppatori di queste strutture sono passati in passato a rivolgersi a clienti privati – con le relative promesse di rendimento. Spesso 20 volte l’affitto annuale netto viene addebitato come prezzo di acquisto, perché si suppone che sia un grande e sicuro investimento. Non sto dicendo “a mani vuote”, ma ci vuole molta esperienza e consigli per entrare in questo business.

Grazie mille per l’intervista!

Intervista con l’esperto immobiliare Jan Rickel di IHV – Die Immobilien Makler.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *