Jeremey, Meeks, Model, Bad Boy, Auge, Ex Häftling

Jeremy Meeks: Bad Boy con gli occhi azzurri diventa un modello

La modella con gli occhi blu ghiaccio e l’immagine da ragazzaccio. Jeremy Meeks ha preso molte decisioni sbagliate nella sua vita. Ma entrare nel business dei modelli non era certo uno di questi. L’ex detenuto lascia il suo passato criminale nel 2014 e firma un contratto di modellazione. L’inizio di una carriera che ha allentato la tradizionale industria della moda. Ma il cattivo ragazzo la cui foto segnaletica ha fatto il giro del mondo può essere diverso. Come padre amorevole, ora si muove nei circoli di Hollywood, può annoverare celebrità tra i suoi amici più stretti e ha guidato l’una o l’altra relazione pubblica. Se la vita ti dà una seconda possibilità, allora sfruttala.

La prigioniera più bella del mondo:

Milioni di giovani donne e uomini sognano una carriera nel settore della modellistica e sacrificano molto per essa. Ma più di dieci anni di esperienza in prigione, una faccia tatuata e un passato di droga non fanno certo parte del portfolio di una modella. Anche la carta del set di Jeremey Meeks assomiglia a quella di una top model. L’americano è diventato una celebrità di internet nel 2014 per puro caso e ha ottenuto un contratto da modello mentre stava ancora scontando una pena detentiva. Come posso farlo? La carriera di Meek inizia con una innocua foto della polizia che un poliziotto ha postato su Facebook dopo l’arresto dell’allora trentenne. La foto è diventata virale e ha rapidamente richiesto l’uscita di Jeremy Meek a migliaia di persone in tutto il mondo. Dare al bel ragazzo un contratto da modella, dicono. Ma i suoi occhi blu penetranti e il suo sguardo freddo non possono nascondere un passato terribile, offuscato dalla droga e dalla violenza. L’infanzia di Meek è segnata dal crimine e dalla guerra tra bande. Mentre sua madre era ancora incinta di lui ha preso eroina e ha scontato diverse condanne in prigione.  Quando la madre non può più occuparsi di lui, si trasferisce da sua sorella Leanna. Ma nemmeno lei può dare al ragazzo un’infanzia protetta. Gli amici sbagliati e l’ambiente familiare disturbato hanno portato l’allora quindicenne a commettere crimini contro le gang in tenera età. Si dice che Meeks sia stato colpito cinque volte nella sua vita.

Seconda possibilità: carriera da modella, amici celebrità

Nel 2014, Jeremy Meeks stava scontando una pena detentiva di 27 mesi per possesso illegale di armi da fuoco quando un agente di polizia ha pubblicato la sua foto su Facebokkk. Dopo di che è successo tutto molto rapidamente. Migliaia di fan si sono rivolti al Bad Boy e lo hanno elogiato per il paradiso dei modelli. A causa di queste reazioni sorprendenti, un giudice ha dato a Meeks una seconda possibilità e ha abbreviato la sua pena detentiva. Mentre stava ancora scontando i suoi ultimi mesi nella prigione californiana, Meeks ha firmato un contratto di modellaggio con l’agenzia di moda White Cross Management. D’ora in poi, tutto sarebbe stato diverso. Il ragazzo, che non ha mai ricevuto alcuna attenzione, ignorato dalla sua famiglia, dovrebbe aspettarsi una carriera esemplare.

Bad Boy marchio

La carriera criminale di Meek sarà anche alle sue spalle, ma l’immagine di cattivo ragazzo lo perseguita per sempre. Un sorriso dell’ormai trentaseienne è difficile da cogliere e anche tutto il suo aspetto fa sì che alcuni si siedano e se ne accorgano. Tuttavia è uno dei modelli maschili meglio prenotati del secolo. Il simpatico ragazzo della porta accanto è ricercato invano da Jeremy Meeks. Ma non è quello che cercano le etichette di oggi. Costantemente alla ricerca di persone nuove e interessanti, Meeks rivoluziona il mondo dei belli e dei ricchi. Con il suo aspetto e il suo passato criminale sfonda le porte e mostra come fare le cose in modo non convenzionale.

Ma quanto Bad Boy è ancora nell’ex Kancki? e si è davvero liberato di tutta la sua energia criminale?

Dopo due relazioni fallite finalmente il grande amore?

Anche se Meeks ha spesso preso decisioni sbagliate nella sua vita e non può certo mostrare un’infanzia da libro illustrato, come padre amorevole di due figli dimostra che c’è un altro modo. Lui e Melissa sono stati Meeks e coppia per dieci anni fino a quando lei non ha divorziato dal nuovo modello nel 2018. La coppia ha un figlio di undici anni, Jeremy Junior, che Meeks presenta con orgoglio sui suoi canali di social media. Poco tempo dopo, si è fatta conoscere una relazione tra l’ereditiera di Topshop, Cloe Green, figlia di Philip Green, e la modella. Sebbene la relazione sia durata solo un anno, nel 2018 ha prodotto un altro figlio, Jaydon Meeks Green. Dopo due relazioni fallite è diventato tranquillo intorno al cattivo ragazzo per molto tempo. Fino ad ora. Da qualche settimana si sta diffondendo la voce che la modella ha qualcosa a che fare con la star dei reality televisivi Jessica Rich (35). Anche se né Jessica né Jeremey hanno commentato le voci, sono stati visti insieme a Los Angeles abbastanza spesso. Che si tratti di amicizia o di romanticismo, una storia d’amore con un lieto fine è concessa all’ex Bad Boy.

Riferimenti

Dopo aver firmato un contratto di modellazione nel 2014, Meek ha potuto a stento salvarsi dagli ordini. Tutti volevano lavorare con quest’uomo speciale. Dopo alcune campagne e riprese ha finalmente festeggiato il suo debutto in passerella nel 2017 alla New York City Fashion Week. Lì ha corso per Philipp PLein e Tommy Hilfinger, tra gli altri. Il ragazzaccio è arrivato anche sulle copertine di varie riviste di moda come Preme Magazine. Con i suoi 1,6 seguaci su Instagram, condivide la sua storia, elabora il suo passato e si presenta come un padre orgoglioso. Inoltre, egli sostiene attivamente il movimento della materia delle vite nere. Ora l’ex galeotto si sta anche cimentando con Hollywood. Si cimenta in un nuovo thriller. Non si sa ancora molto sul suo ruolo futuro, ma il ruolo di cattivo gli andrebbe sicuramente bene.

    • Fashion Concept GmbH: collezione comune (2019)
    • Tommy Hilfinger
    • Philipp Plein

Cosa rende un (super)modello?

Le top model come Eva Herzigová o Heidi Klum soddisfano i cliché (esterni) di una modella sotto molti aspetti. Misure perfette, pelle pulita e capelli pieni. Ma la top model, così com’era una volta, non esiste più. Sono cambiate le esigenze della modella, il suo aspetto, in generale il suo modo di agire nel mondo. Herzigová, per esempio, fa anche un passo avanti e definisce l’attivista Greta Thunberg una top model. Lo stato di un modello e la sua definizione sono ad un punto di svolta. Una modella non è più solo una tela vuota, ma una persona con una voce.

“I modelli oggi ricevono più attenzione per quello che sono – e per quello che dicono”, ha detto Eva Herzigová (fonte: Süddeutsche Zeitung)

  • Le top model degli anni ’90: Naomi Cambell, Cindy Crawford, Claudia Schiffer, Kate Moss e Heide Klum, Nadja Auermann Per saperne di più sulla loro carriera, sulla loro vita privata e su come hanno avuto tanto successo —-LINK——
  • Cosa rende Bella, Gigi, Taylor e Haily così speciali? Scopritelo nell’articolo sui modelli Millenial. —LINK.

Influencer Marketing

Anche le top model come Eva Herzigová, Heide Klum o Naomi Campbell utilizzano le possibilità della presentazione digitale nell’era di Instagram e Facebook. Grazie a messaggi intelligenti e a una strategia di marketing ben ponderata, stanno guadagnando attenzione e sono più conosciuti che mai come influencer.  La parola “influencer” non è una moderna invenzione del marketing, ma un modello di business che ha funzionato per migliaia di anni, noto anche come “recommendation marketing”. Una raccomandazione significa che le persone (con influenza) hanno un effetto sugli altri formando opinioni positive. Le persone che ricevono la raccomandazione di solito vi si atterranno, una volta data la disponibilità all’acquisto.  L’obiettivo di un marketing di successo è quello di introdurre prodotti o servizi ad un gruppo target precedentemente determinato attraverso contenuti interessanti e creativi e di motivare il gruppo target ad agire.

Influenzatore virtuale: Il futuro di domani?

Lil Miquela, Zoe, Ella, Bermuda, Daisy Page, Shudo. Cos’hanno in comune queste sei persone? Sono influenti e modelli di successo su Instagram and Co. Sono considerati la nuova scoperta dei social media. Ma cosa li rende così speciali? Non sono vivi. Le creature di pixel esistono solo online e quindi ingannano alcune persone. Il loro aspetto sembra così reale che anche i grandi marchi della moda prenotano gli influencer per le riprese e le sfilate.

La tendenza degli influenzatori virtuali è un fenomeno del XXI secolo. Dopo Facebook e Instagram sono arrivati i blogger, persone reali che sfruttano le piattaforme a loro vantaggio e intrattengono i loro fan su vari argomenti. Al più tardi dall’avvento della fotografia digitale e di Photoshop, la differenza tra reale e falso non è più visibile. Il vantaggio di un personaggio virtuale: può essere tutto e molto veloce! Gli sviluppatori dietro le virtuali creano una risposta a una domanda importante. In un elaborato lavoro in miniatura si inventa una storia sulla persona, si coltivano i tratti del carattere e pixel per pixel si creano nuove possibilità di marketing. In questo modo si aprono nuove opportunità per il mondo della moda.

Controverso e pericoloso

Se le persone sono già in grado di progettare persone virtuali che non sono nemmeno coscienti della loro finzione, dove sono i limiti e questo cambiamento influenza il mondo modello tradizionale, già criticamente vistoso? Le modelle digitali esordienti sono un concorrente delle vere top model degli anni ’90, come Naomi Campbell o Heidi Klum, così come le modelle alla moda del XXI secolo, Gigi Hadid o Haily Bieber? Ma lo sforzo di un modello virtuale non va sottovalutato. Perché dietro l’aspetto perfetto e la vita senza segni ci sono diverse ore di duro lavoro. Inoltre, gli influenzatori digitali non sono più economici di quelli reali del loro genere. Oltre ai costi di sviluppo, non bisogna dimenticare il team che sta dietro a tutti i passi di Shudu and Co. Italiani, specialisti del design, responsabili marketing e così via. Tuttavia, questo sviluppo non rappresenta una minaccia per la domanda di modelli reali, dice Cameron Wilson.

Vantaggi degli influenzatori virtuali a colpo d’occhio

  • Sono immortalati, la carriera potrebbe richiedere decenni, anche secoli
  • Le aziende possono costruire i propri modelli virtuali / influenzatori
  • Gestione dell’immagine del marchio
  • I messaggi che devono essere trasmessi al gruppo target possono essere controllati meglio
  • Aspetto e personalità possono essere adattati al settore specifico
  • Può essere montato qualsiasi sfondo
  • spazio di lavoro inesauribile
  • nessun clamore a breve termine – round di finanziamento a sette cifre nel Tech-Start-Up Brud ( Creator of Lil Miquela )
  • in futuro, un numero maggiore di figure artistiche dei più diversi settori industriali popolerà i social media

book influencer virtuale

Gli influencer virtuali stanno diventando sempre più popolari e in pochi anni potrebbero conquistare l’intero mercato della moda. Ma dove vado come etichetta per prenotare un influencer digitale? Nel frattempo ci sono diverse agenzie specializzate in avatar virtuali e modelli o influencer.

Cocaine Models è la prima agenzia di modelli in Europa con influenze virtuali. Gli influenzatori digitali dell’anca come Ella e Zoe possono essere prenotati lì. Ella è il primo modello digitale dell’agenzia ed è ai blocchi di partenza di una carriera ambiziosa. Due bellezze l’hanno seguita: Zoe e Linda. Mentre Zoe sta già organizzando la sua prima sfilata di moda alla settimana della moda russa, Ella sta diventando una Instagram Influencrin alla moda.