Casa a energia zero: definizione, acquisto, costruzione e vantaggi e svantaggi in sintesi

Casa a energia zero – Dal novembre 2009, l’idea a lungo costruita della casa a energia zero è diventata una realtà, e sempre più persone sognano ora di trasformare la propria casa in una casa a energia zero, o vorrebbero comprare una casa che soddisfi questi requisiti. Questo tipo di casa ha guadagnato in popolarità, soprattutto per l’acquisto di nuove case. Tuttavia, molti non sanno molto del termine e lo associano semplicemente alla vita sostenibile. In questo articolo scoprirete cosa si nasconde effettivamente dietro questo tipo di casa. Clicca qui per tornare alla panoramica: Tipi di casa a colpo d’occhio. Emozionante anche sul tema della vita efficiente dal punto di vista energetico: Casa passiva e casa a basso consumo energetico.

La casa a energia zero spiegata semplicemente: parametri e requisiti

Le case a energia zero sono piccoli capolavori di progettazione e di energia. Il valore standard di una casa a energia zero è basato su quello di una casa passiva. Ciò significa che non supera il fabbisogno energetico di 15 kWh/mq all’anno (regolamento del Passive House Institute Darmstadt) e produce anche l’energia che consuma da sola attraverso il fotovoltaico e il solare termico.

Questo significa che una casa a energia zero è un’entità completamente autosufficiente e non dipende dagli acquisti di elettricità. Ecco un riassunto di ciò che è una casa a energia zero:

  • Domanda di energia <15 kWh/mq all’anno
  • Il resto dell’energia necessaria è prodotta dall’azienda stessa
  • Bilancio di CO2 neutro

Caratteristiche e dettagli tecnici

La spiegazione semplice sembra molto attraente all’inizio e la domanda sorge spontanea: perché non tutte le case sono costruite secondo questi standard? La ragione è che, da un lato, la casa completamente autosufficiente è purtroppo ancora un’idea irraggiungibile e, dall’altro, i requisiti tecnici e strutturali non sono così facili da integrare nei vecchi edifici.

Inoltre, a seconda della stagione e della posizione, anche una casa a energia zero dipende ancora dall’acquisto di elettricità. Purtroppo, questo rende il titolo di casa a energia zero un po’ fuorviante. Tuttavia, i residenti di una casa a energia zero possono aspettarsi una bolletta elettrica molto bassa.

FIV | Magazine

New Issue! #26 with San Diego Pooth - Newcomer now in Tampa / USA FIV Magazine: All Covers

Perché non tutti i nuovi edifici sono automaticamente case a energia zero? Perché le case a energia zero hanno anche alcuni svantaggi, che spiegheremo più in dettaglio nel corso di questo articolo. Inoltre, costruire una casa a energia zero può essere più costoso che costruire una casa standard a causa delle installazioni aggiuntive che devono essere fatte per rendere le case sostenibili.

Suggerimento! Stai cercando la casa perfetta, ma non sai se costruire o comprare è giusto per te? Allora dai un’occhiata alla nostra guida immobiliare XXL! Qui troverete tutto quello che c’è da sapere sull’acquisto, la vendita & Co. sul tema degli appartamenti e delle case.

Stai cercando la casa giusta? Allora date un’occhiata alla nostra guida! Qui troverete definizioni, significati e molte informazioni: Tipi di casa dalla A alla Z

Disposizione e costruzione della stanza

Cosa ci si può aspettare esattamente dalla disposizione delle stanze di una casa sostenibile e quali sono le restrizioni in termini di stanze e disposizione delle stanze. Tuttavia, non vogliamo addentrarci troppo negli svantaggi e nei vantaggi qui, poiché questi saranno discussi nella sezione seguente.

Un fattore importante nella costruzione di case a energia zero è l’ottimizzazione dell’area esterna in relazione al volume totale della casa, il che significa ridurla per evitare la perdita di calore. Inoltre, l’isolamento delle case a energia zero è il fulcro dell’edificio. Se l’isolamento non è ottimizzato, la casa non potrà adempiere al suo scopo.

Vantaggi e svantaggi: Risparmio e rischio di muffa

Cosa parla a favore e cosa contro la casa a energia zero? Ci sono argomenti contro gli edifici sostenibili? Cercheremo di rispondere a queste domande nel seguito, in modo che possiate decidere se una tale casa sostenibile possa soddisfare le vostre esigenze.

Vantaggi: Spese di servizio, spazio abitativo e finestre

Molti dei vantaggi delle case a energia zero sono ovvi e sono già stati brevemente menzionati nelle sezioni precedenti. Ma ci sono alcuni altri fattori che contribuiscono a rendere la vita sostenibile appetibile.

  • Basso consumo energetico
  • Costi accessori ridotti
  • CO2-neutro
  • Grandi finestre
  • Spazio vitale ottimizzato

Svantaggi: Costi, restrizioni e rischio di muffa

Se volete vivere in modo cosciente dell’ambiente, dovete dire addio alla cultura tedesca della ventilazione, perché le opzioni abitative efficienti dal punto di vista energetico purtroppo vengono senza aprire le finestre. Invece, viene installato un sistema di ventilazione che permette un ricambio d’aria vivente regolato ma mantiene costante la temperatura della casa.

  • Alti costi di acquisizione
  • Libertà limitata nella costruzione
  • Rischio di muffa a causa di carenze di ventilazione

Per chi è adatta la casa a energia zero?

La domanda su chi dovrebbe trasferirsi in una casa del genere non è così facile da rispondere, perché una casa ad alta efficienza energetica tende sempre ad offrire la possibilità di creare accessibilità, soprattutto se si tratta di un nuovo edificio, quindi i gruppi che possono sentirsi a proprio agio in questo tipo di casa sono molto vari.

Famiglie, single, pensionati e co.: costruire una casa a energia zero?

Ti piacerebbe trasferirti in una casa a energia zero, ma non sei ancora sicuro che sia giusto per te? Fare la scelta è davvero difficile, ma a lungo termine, investire in una vita energeticamente consapevole ripagherà sicuramente in termini di costi. Inoltre, lei è un pioniere assoluto in termini di casa e mercato immobiliare.

Le opzioni abitative sostenibili saranno sempre più richieste. Naturalmente, questo porta vantaggi e svantaggi per le case a energia zero. Da un lato, la perdita di valore dovuta all’invecchiamento non è così elevata, poiché certi valori standard sono già presi in considerazione durante la costruzione. D’altra parte, richiedono manutenzione in luoghi che altre case non hanno.

Inoltre, ci si può aspettare che il progresso nell’edilizia sostenibile sia guidato dall’interesse politico e popolare, con nuove tecnologie che superano quelle vecchie.

Fonte: Casa a energia zero (Lukinski.de)

Costruzione di energia sostenibile: KfW Case efficienti e altro

Le case a energia zero esistono nel mondo reale, e non solo sulla carta, da poco più di dieci anni. Ma le case a energia zero non sono gli unici attori nel campo delle opzioni abitative sostenibili. I progetti edilizi attenti all’ambiente sono sempre più visti positivamente dagli istituti di credito e dalle banche, e l’ottenimento del sostegno è spesso legato alla pianificazione dei progetti edilizi.

Case efficienti KfW, vecchi edifici e case a energia zero a confronto

Per essere classificato come KfW Efficiency House, un edificio deve soddisfare determinati criteri. Meglio si comporta la casa, più favorevoli sono le opzioni di prestito. Questi criteri possono essere particolarmente interessanti quando si costruisce una nuova casa. I requisiti per una KfW Efficiency House sono costituiti dalla domanda di energia primaria e dalla perdita di calore della trasmissione. Questi sono i valori per i nuovi edifici:

  • KfW 40 Plus: fabbisogno di energia primaria 40% // perdita di calore di trasmissione 55%.
  • KfW 40: PEB 40 % // TWV: 55 %
  • KfW 55: PEB 55 % // TWV 70 %

I valori devono essere considerati in relazione all’edificio di riferimento. La domanda di energia primaria descrive la quantità di energia necessaria per soddisfare la domanda di energia. Perdita di calore per trasmissione, il calore che si perde attraverso i muri, le finestre, ecc.

Abbiamo anche compilato i requisiti energetici dei tipi di abitazioni più popolari, in modo da avere un riferimento approssimativo per il consumo energetico delle case a portata di mano. I valori sono ovviamente da considerarsi medi, poiché è stata effettuata una semplificazione:

  • Vecchio edificio parzialmente rinnovato: 155 kWh/qma
  • Nuova costruzione: 45 kWh/qma
  • Vecchio edificio modernizzato: 120 kWh/qma
  • KfW Efficiency House 40 Plus: <25 kWh/qma
  • Casa passiva/ad energia zero: <15 kWh/qma

Costruire o comprare: Pro e contro della costruzione di una casa

Ora, dopo tutte queste informazioni, sorge la domanda: dovrei piuttosto costruire o comprare una casa del genere? Naturalmente, a questa domanda bisogna sempre rispondere su base personale. Quanto tempo, impegno e denaro puoi investire nella tua nuova casa e, soprattutto, cosa offre il mercato immobiliare? Ci sono forse già offerte che soddisfano le vostre esigenze, o avete aspettative che non sono ancora state soddisfatte?

Un fattore che favorisce specificamente la costruzione di case sostenibili è la disponibilità di buone opzioni di credito per questo tipo di case. Se questo è un fattore per voi, costruire una casa qui può anche essere più di un’opzione che con altri tipi di case che trovate nella nostra rivista.

Consigli per la ristrutturazione: da vecchio edificio a casa a energia zero?

Trasformare un bel palazzo antico in una casa a energia zero? Difficilmente possibile. Tuttavia, ci sono misure di ristrutturazione che possono aiutare a rendere un vecchio edificio più efficiente dal punto di vista energetico. Per esempio, attraverso un nuovo isolamento del tetto e una revisione generale delle finestre.

Le finestre doppie o triple riducono la perdita di calore di trasmissione di un edificio, così come il miglioramento dell’isolamento. Se siete veramente interessati a migliorare il vostro rendimento energetico, potete aspettarvi di spendere un po’ di soldi. D’altra parte, a lungo termine risparmierete denaro. Inoltre, i prestiti per le misure di ristrutturazione che hanno un effetto energetico positivo sulla casa possono essere ottenuti a buone condizioni.

Impostare una casa a energia zero: Marche, consigli e trucchi

La casa a energia zero è di solito dotata di un’area utilizzata in modo efficiente, ma questo significa anche che si riducono gli spazi liberi non necessari e si evitano le stanze alte. Affinché non dobbiate fare a meno dello stile nel vostro arredamento, abbiamo riassunto per voi molte marche di interni e il loro assortimento e forse c’è un oggetto o l’altro anche per voi. Potete trovare le diverse collezioni qui: Guida alle marche di interni.

Casa a basso consumo energetico e casa passiva: vita efficiente dal punto di vista energetico – caratteristiche e confronto

La casa a basso consumo energetico e la casa passiva sono anche tipi di case che permettono di vivere in modo efficiente dal punto di vista energetico. Abbiamo presentato i singoli tipi di casa in articoli separati e li abbiamo confrontati per voi. C’è più di una soluzione per vivere in modo efficiente dal punto di vista energetico, quindi scoprite di più sulle singole opzioni qui e trovate il tipo di casa perfetta per voi per vivere in modo sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico.