Claudia Schiffer: top model anni ’90, carriera & famiglia

Claudia Schiffer, Moda, anni ’90, Supermodella, Versace, Passerella, Influenziatore digitale, Modelli digitali, Influenziatore virtuale, Modello virtuale, Giovane, Uomo, Altezza, Peso, Reddito, Patrimonio, Bambini, Agenzia di modelli

L’icona della modella degli anni ’90 Claudia Schiffer è da anni parte integrante del mondo della moda. La sua storia mostra che le coincidenze sono possibili e che non c’è bisogno di connessioni per farla diventare grande. Il fatto che Claudia non solo abbia avuto successo come modella, ma abbia anche provato e fatto molte altre cose nella vita dimostra quanto sia richiesta come persona. E che si può bilanciare famiglia e affari. Qui potete scoprire di più sulla Power Woman.

E’ così che ha fatto la sua scoperta

Schiffer proviene da una piccola città chiamata Rheinberg nel Nord Reno-Westfalia. Schiffer è stato scoperto all’età di 17 anni mentre festeggiava a Düsseldorf dal direttore dell’agenzia “Metropolitan”. E poi è successo tutto molto velocemente. Studi di legge o carriera da modella? Dal punto di vista odierno, si può certamente dire che ha preso la decisione giusta.

Dopo soli due anni ha superato tutti gli altri come fotomodella in termini di retribuzione. Probabilmente non avrebbe nemmeno finito gli studi di legge. È stata anche fotografata per Guess dalla nota fotografa Ellen von Unwerth. Schiffer ha corso per i grandi nomi come Chanel o Victoria’s Secret e ha decorato la copertina di Vogue – e non solo una volta. E questo non è stato di gran lunga tutto.

Claudia Schiffer & Famiglia

Oggi Claudia Schiffer è sposata dal 2002. Dal suo matrimonio con Matthew Vaughn, noto tra l’altro come regista, nascono tre figli. Tuttavia, cerca di tenere la famiglia e gli affari separati, in modo che la sua famiglia non sia costantemente sotto gli occhi del pubblico. La bella Londra è la sua casa in questi giorni.

Altri grandi successi da festeggiare

Schiffer ha anche ottenuto ruoli cinematografici come in “In realtà … L’amore”. Claudia Schiffer x Beauty: Nel 2017 ha lanciato anche una collezione di prodotti di bellezza insieme ad Artdeco. Un altro punto culminante della sua carriera è probabilmente il suo marchio di moda chiamato “Claudia Schiffer Knitwear”. Claudia Schiffer ha realizzato ciò che molti sognano: non solo è stata onorata con uno, ma già con due bambini.

E ora tutti gli appassionati di moda di Düsseldorf prestano attenzione: nel 2021 una mostra sarà curata da Claudia Schiffer. Gli anni ’90 della fotografia di moda saranno esposti al Kunstpalast Düsseldorf.

Claudia Schiffer & Karl Lagerfeld

Se siete considerati la musa di Lagerfeld, allora probabilmente siete già arrivati molto lontano. Ecco cos’era Claudia Schiffer per lui. Karl Lagerfeld aveva anche un soprannome per lei.

uno dei momenti più memorabili: La sfilata di moda Versace Primavera/Estate 2018

È stata sicuramente una grande sorpresa. Per la sfilata di Milano Donatella Versace riunisce le note modelle degli anni ’90. Hanno sfilato in passerella insieme in abiti dorati. Questo momento ha suscitato molta attenzione. Donatella Versace ha dedicato questa apparizione al fratello Gianni, già morto vent’anni prima. Telecamere di cellulari a perdita d’occhio: Claudia Schiffer ha corso qui insieme a Naomi Campbell, Helena Christensen, Cindy Crawford e Carla Bruni. Un ritorno speciale di Schiffer a una sfilata di moda altrettanto speciale dopo la sua pausa di 15 anni di passerella.

Una donna che sostiene anche gli altri

Claudia Schiffer è ambasciatrice dell’Unicef e si è recata in Bangladesh nel 2000. Inoltre, insieme a Naomi Campbell, ha promosso una borsa di Tommy Hilfiger. Si tratta di un’organizzazione senza scopo di lucro chiamata “Breast Health International”, che mira a fornire sostegno finanziario alle donne affette da tumore al seno, tra le altre cose.

50 anni Claudia Schiffer

Solo recentemente, il 25.08.2020, ha festeggiato il suo 50° compleanno. Verso la fine del 2020, alcuni marchi lanceranno probabilmente anche qualcosa per il compleanno di Schiffer – limitato. Quando si vede quello che Claudia Schiffer ha realizzato in 50 anni, può davvero farti perdere la testa.

E se immaginate che non avesse avuto voglia di uscire a festeggiare a Düsseldorf quella sera, la sua vita sarebbe stata probabilmente molto diversa. Poi alla fine avrebbe studiato legge, il che significa che avrebbe preso una direzione completamente diversa. Sicuramente sarete curiosi di sapere cosa sentirete da lei nei prossimi anni. Dimostra che si può cambiare tutta la vita con una piccola parte di fortuna e un po’ di magia.

90s, Millennials & 20s

Le top model degli anni ’90 sono molto conosciute: Cindy Crawford, Helena Christensen o Heidi Klum. Con il tempo, però, continuano ad arrivare nuovi modelli, che formano una generazione di modelli. Per esempio Gigi Hadid, Kendall Jenner o Taylor Hill. Ma anche un modello completamente nuovo è già arrivato nelle grandi campagne pubblicitarie e nel mondo degli influencer.

Stiamo parlando di influenze virtuali. Non si tratta di persone reali, ma di avatar quasi digitali, che assomigliano molto agli esseri umani. Possono fungere da modelli, influenzatori o anche cantanti. Ogni singolo modello digitale ha poi un passato personale, proprio come noi umani. Uno dei vantaggi è che i modelli possono essere fatti apparire come vogliono, proprio come le azioni che compiono. Così un intero personaggio può essere creato facilmente. Alcuni dei modelli virtuali sono elencati qui:

  • Shudu
  • Bermuda
  • Daisy Paige
  • Lil Miquela
  • Zoe

Chissà se saranno le top model degli anni ’20? Rimane emozionante. La modella virtuale Zoe, ad esempio, ha vinto un contratto con l’agenzia di modelle Cocaine Models. Ora ha appena sfilato per Chain a Mosca qualche giorno fa. Questo durante la Settimana della moda in Russia. È anche possibile digitalizzare gli abiti dei designer in modo che i modelli virtuali possano presentarli.

Il marketing dell’influenza assicura la cooperazione

Affinché il marchio giusto trovi anche il partner pubblicitario giusto, ci sono agenzie che aiutano nel posizionamento. Uno di questi è il Social Media One, per esempio. Qui, i modelli virtuali possono anche ottenere una collaborazione con un’etichetta attraverso l’agenzia. L’agenzia controlla poi chi sarebbe un buon partner qui. Gli influencer hanno quindi la possibilità di presentare i prodotti ai loro seguaci tramite Instagram, ad esempio.