Il portfolio perfetto del modello: foto e scatti per modelli, intervista parte #1

Come inizia la carriera di ogni modella? Con una buona agenzia e un buon book di modelli! Sia per i casting che per i lavori, il model book decide se i modelli ottengono la campagna o no. Abbiamo già avuto il piacere di incontrare grandi modelli – la top model internazionale Alessandra Ambrosia, la musa di Karl Lagerfeld Baptiste Giabiconi e top model tedesche come Antonia Wesseloh, Corinna Ingenleuf o la Curvy Model Angelina Kirsch. A volte guardiamo anche dietro le quinte e incontriamo model manager come Yannis di Place Models. Oggi abbiamo parlato con Stephan Czaja di CM Models e volevamo sapere da lui a cosa dovrebbero prestare attenzione i modelli quando costruiscono un libro. Stephan ci ha dato tre semplici consigli: 1) Qualità non quantità 2) Standard internazionali 3) Il meglio fin dall’inizio. Nuovo! Guarda i nostri migliori fotografi.

Suggerimento! Intervista con il capo dell’agenzia Stephan Czaja(CM Models): diventare un modello

Come dovrebbe essere il perfetto portfolio di modelle per i casting?

Specialmente per le modelle emergenti, la domanda è importante: come dovrebbe essere disposto il proprio portfolio di modelle in modo da avere le migliori possibilità per i casting e i lavori? Ci sono alcune semplici cose da considerare qui, cioè esattamente 3! “Bisogna sempre immaginare la situazione, per una produzione è previsto solo un breve periodo di casting, di solito molti modelli sono invitati qui per vederne il più possibile. Se il tempo è poco, anche il cliente ha poco tempo per guardare il tuo filmato. Ecco perché la regola più importante è la qualità invece della quantità”, dice l’agente di modelle Stephan Czaja di CM Models.

Regola 1: Qualità invece di quantità

“Uno degli errori più comuni che le modelle fanno all’inizio della loro carriera è quello di abbassare da sole il loro valore di mercato. Naturalmente, all’inizio si è tentati di fare molti servizi fotografici con diversi fotografi. Tuttavia, la maggior parte di questi scatti sarà su base freelance, quindi se la tua faccia è vista troppo spesso, nel lavoro freelance (cioè non pagato), la tua esclusività diminuirà. Dovresti quindi assicurarti fin dall’inizio della tua carriera di modella di lavorare solo con fotografi selezionati. Assicurati che il prossimo servizio fotografico sia adatto a te. Dovresti anche considerare sempre se hai bisogno del materiale fotografico. Spesso accade che alcuni stati d’animo o espressioni facciali siano già stati fotografati molte volte, mentre altri non appaiono nemmeno nel portfolio. Ricordatevi sempre di mettere l’accento su questo! In modo che il vostro portafoglio di modelli mostri che siete mutevoli e poliedrici”.

  • Solo i servizi di prova selezionati, il materiale dell’immagine dovrebbe aiutarvi ed espandere il vostro portafoglio.

Regola 2. Norme internazionali di una cartella modello

“Gli standard di solito prevalgono perché sono i migliori attraverso l’esperienza. Non è diverso con il vostro libro modello. Le foto sono stampate in formato A4, o 20x30cm, quindi anche il tuo modelbook dovrebbe essere in questo formato. Un libro di solito contiene 20 lucidi, ognuno dei quali è riempito con due foto, una sul davanti e una sul retro. Dovresti sempre testare le foto su diverse stampanti, i colori sono diversi in ogni negozio. Una volta che ne hai trovato uno buono, dovresti sempre stampare le tue foto qui per mantenere lo standard. Di nuovo, la qualità è tutto. Non devi riempire il tuo portfolio con 40 foto. Soprattutto all’inizio, è sufficiente che tu abbia i tuoi più forti. In seguito, si possono anche usare diapositive vuote.

FIV | Magazine

New Issue! #26 with San Diego Pooth - Newcomer now in Tampa / USA FIV Magazine: All Covers
  • Lo standard internazionale è una cartella modello in formato DIN A4 con 20 lucidi.
  • Fai delle stampe di prova in varie stampanti fotografiche o servizi di stampa.
  • Le facce nuove non devono riempire tutte le diapositive, la qualità è importante

Regola 3: Il meglio all’inizio

“Come detto all’inizio, i direttori del casting e le persone del marketing spesso non hanno molto tempo per guardare il tuo portfolio completo di modelli. Quindi, un’altra regola d’oro è che il miglior materiale fotografico dovrebbe essere sempre all’inizio del libro. Se hai molto materiale, il meglio deve venire all’inizio. È qui che si decide, a prima vista, chi vincerà la simpatia e chi no”.

Con queste tre semplici regole puoi costruire il tuo modelbook! Ci sono alcune raccomandazioni sulla sua pagina sotto: Modellismo. Stephan Czaja, Head-Booker di CM Models, continua: “Come modello, dovresti sempre prendere il tempo per garantire la qualità. Se spari troppo, rovini le tue possibilità. Attraverso l’esclusività costruisci il tuo valore di mercato. Quando cerchi dei fotografi, dovresti anche prestare sempre attenzione alla qualità e assicurarti di non avere ancora il materiale fotografico. Un altro consiglio per coloro che hanno già un’agenzia, non dimenticate di avere sempre con voi sedcards e biglietti da visita del vostro booker”.