La serie televisiva più popolare dei tempi moderni: La classifica definitiva

La serie televisiva più popolare dei tempi moderni – Quali sono le buone serie? Qual è la migliore serie al mondo? Quali serie Netflix sono buone? Prima di ripercorrere con voi le serie televisive più popolari dei tempi moderni, faremo un breve salto nel passato, nella storia delle serie televisive. Oh – e abbiamo uno spoiler per voi: A differenza del nome, per una volta Game of Thrones non è in cima alla nostra lista.

Revolution TV: Tube to Netflix, Amazon, Disney

Anche se il televisore era disponibile alla fine degli anni ’20, ha raggiunto solo pochi nella società. La tecnologia televisiva dell’epoca era ancora troppo sperimentale. Solo pochi decenni dopo la seconda guerra mondiale una forma migliorata di trasmissione televisiva in bianco e nero ha goduto di grande popolarità, soprattutto negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Negli anni ’50, la televisione era considerata il mezzo più importante per influenzare l’opinione pubblica e dieci anni dopo è stata introdotta la trasmissione a colori conosciuta oggi.

I nastri VSH, i dischi rigidi e i DVD hanno rivoluzionato il panorama televisivo. Dopo l’introduzione della televisione digitale, anche la risoluzione è migliorata. L’HDTV era ora disponibile in 1080p, 1080oi e 720op. Oggi la televisione su Internet si è affermata. Così i servizi di streaming come Netflix, Amazon e Hulu ora permettono video on demand. Una delle più popolari è la serie TV.

  • 1920s: Il primo televisore è in vendita al pubblico
  • Dopo la seconda guerra mondiale: la televisione in bianco e nero diventa popolare
  • 1960’s: Viene introdotto l’invio a colori

Storia della serie TV: Non è stato molto tempo fa

A differenza di un film, una serie televisiva viene trasmessa in singoli episodi. Questi sono spesso legati da un contesto narrativo (simile ai capitoli di un libro). Il nucleo del cast di solito rimane lo stesso e i molti episodi sono finalmente divisi in stagioni. Una serie con un numero limitato di episodi può essere chiamata mini-serie.

Le prime serie televisive erano, come il televisore, di natura piuttosto sperimentale. Le prime trasmissioni sono iniziate negli anni ’30, ma potevano essere ricevute solo vicino alla torre della televisione locale. Nel 1948 la svolta arrivò: il popolare programma radiofonico Taxaco Star Theater divenne il primo programma di varietà settimanale ad essere trasmesso. Il 1966 vide la prima stagione a colori in prima serata e la disponibilità della televisione a colori aumentò la popolarità dei programmi televisivi regolari.

Prima degli anni Ottanta, la suspense della trama è rimasta per lo più statica. Non ci sono stati quasi cambiamenti drammatici nella vita dei protagonisti. Questo significava che gli episodi potevano essere trasmessi in ordine diverso. Una struttura drammatica della trama della serie così come la conosciamo oggi è diventata popolare solo alla fine degli anni Ottanta.

  • 1930s: Prima serie TV
  • 1948: Taxaco Star Theater diventa il primo spettacolo di varietà settimanale
  • 1966: Prima stagione in prima serata a colori

Generi: Dalla finzione all’educazione

La serie televisiva è più diversificata rispetto alla maggior parte delle altre forme di media, grazie alle sue numerose narrazioni e ai suoi numerosi formati.

Tutte le serie possono essere assegnate ad almeno uno dei seguenti generi:

  • fantastico
  • non-fittizio
  • corrente
  • storico
  • instruttivo/educativo
  • intrattenimento

Con tutti i diversi formati, non sorprende che la nostra classifica della serie più popolare dei tempi moderni includa anche tutto ciò che il vostro cuore desidera. Tuttavia, noi della redazione siamo rimasti davvero sorpresi nel vedere chi è entrato di nascosto nella storia della televisione negli ultimi anni.

La serie TV più popolare del 2020

Chi di noi non lo sa. È una normale domenica sera. Il tuo stomaco è pieno di cena. Così ti sdrai pigramente sul divano con la tua famiglia. E quasi automaticamente la mano va al telecomando. Viene commutato attraverso il programma televisivo. Soprattutto in prima serata, alle 20.15, si può trovare tutto ciò che il telespettatore può desiderare: film dell’orrore emozionanti, spettacoli di casting drammatici, tele-shopping per il prossimo regalo di Natale e, naturalmente, questo classico: la serie TV.

Qui abbiamo compilato per voi la serie televisiva più popolare di sempre:

  1. NCIS
  2. Young Sheldon
  3. This Is Us
  4. Game of Thrones
  5. Modern Family
  6. The Mandalorian
  7. Stranger Things
  8. The Walking Dead
  9. Orange Is The New Black
  10. Rick and Morty

La serie TV più popolare dei tempi moderni – Video

Date un’occhiata all’intera classifica dal 1986 al 2019:

NCIS: Agenti speciali Hotte in azione

La serie più popolare dei tempi moderni è anche una delle più antiche e probabilmente conosciuta dalla maggior parte di voi: Il Naval Criminal Investigative Service, NCIS in breve. L’NCIS è una squadra fittizia di agenti speciali americani che dal 2003 scopre regolarmente omicidi misteriosi e casi criminali. La squadra è guidata dall’Agente Speciale Leroy Gibbs, un ex Marine. La sua squadra comprende anche l’Agente Senior sul campo Tony DiNozzo, un bel detective della omicidi misogini; Eleanor Bishop, un ex agente della NSA e l’Agente Junior sul campo Timothy McGee. Sono inclusi anche gli esaminatori medici Abby Sciuto e il dottor Donald Mallard.

La serie è stata presentata in anteprima su CBS il 23 settembre 2003 ed è la seconda più lunga serie in prima serata negli Stati Uniti dopo TV Hit Law & Order. Il titolo originale era Navy NCIS, ma in seguito il Navy è diventato superfluo e la serie è da allora conosciuta solo come NCIS. Sei stagioni di successo dopo è finalmente arrivato ad uno spin off – NCIS: Los Angeles. Altre cinque stagioni e alcuni premi hanno finalmente portato a un altro spin off di successo – NCIS: New Orleans.

Fatti rapidi: Ci sono già molte stagioni

  • Titolo tedesco: Navy CIS
  • lunghezza: 43 minuti
  • numero di relè: 17
  • Anno(i): dal 2003
  • serie televisive simili: JAG, NCIS: Los Angeles, NCIS: New Orleans

Cast: Il nucleo è rimasto

  • Mark Harmon nel ruolo di Leroy Jethro Gibbs
  • Sasha Alexander nel ruolo di Caitlin Todd.
  • Michael Weatherly nel ruolo di Anthony DiNozzo
  • Pauley Perrette nel ruolo di Abby Sciuto
  • David McCallum nel ruolo del Dr. Donald “Ducky” Mallard
  • Sean Murray nel ruolo di Timothy McGee

Guardate qui l’ultimo trailer della 17a stagione:

Young Sheldon: Spin Off di Big Bang Theory

La serie ruota intorno alla vita di Sheldon Cooper, nove anni, che frequenta il liceo nella città immaginaria di Medford, in Texas, negli anni Ottanta. Le sue capacità intellettuali uniche presentano a lui e alla sua famiglia molte sfide.

Il programma televisivo è uno spin-off prequel del popolare programma televisivo The Big Bang Theory, che segue la vita successiva di Sheldon Cooper e dei suoi amici. In origine, Young Sheldon è stata un’idea spontanea di Jim Parsons, che interpreta lo Sheldon adulto in Big Bang Theory. Ha trasmesso questa idea ai produttori nel novembre 2016 e nel marzo successivo si sono svolti i primi casting.

Grazie al grande successo della serie The Big Bang Theory e alla sua enorme fanbase mondiale, Young Sheldon è stato trasmesso per la prima volta in anteprima speciale il 25 settembre 2017. Due giorni dopo è diventata ufficiale: la CBS ha rilevato la serie per una stagione completa e dal 2 novembre 2017 i tifosi possono seguire settimanalmente la vita del giovane Sheldon Cooper.

Fatti rapidi: Un programma televisivo per esordienti

  • Titolo tedesco: Il giovane Sheldon
  • lunghezza: 22 minuti
  • numero di relè: 3
  • anno(i): dal 2017
  • serie televisive simili: La teoria del Big Bang >/li>

Cast: La famiglia è completa

  • Iain Armitage da giovane Sheldon
  • Jim Parsons come il più vecchio Sheldon.
  • Zoe Perry nel ruolo di Mary Cooper
  • Sr. Lance Barber nei panni di George Cooper
  • Montana Jordan nel ruolo di George “Georgie” Cooper Jr.
  • Raegan Revord nel ruolo di Melissa “Missy” Cooper
  • Annie Potts nel ruolo di Constance “Meemaw” Tucker
  • Matt hobby come pastore Jeff Hodgkins

La CBS ha pubblicato più di cinque trailer prima della trasmissione speciale di Young Sheldon. Date un’occhiata ai promo qui:

Questo siamo noi: Storie emotive scritte da Life

Anche il genere comico è al numero tre della nostra lista e, come Sheldon, una famiglia molto speciale è in prima linea: le famiglie che circondano i fratelli Kevin, Kate e Randall.

Una breve recensione: nel 1980 nascono le attuali terzine Kevin e Kate. Il loro fratello muore di parto. Nella convinzione che avrebbero dovuto avere tre figli, i genitori adottano Randall, un bambino di origine afroamericana. Il padre Jack Pearson muore e la madre Rebecca Pearson sposa più tardi la migliore amica del suo defunto marito. Randall diventa un professionista della finanza e un padre di famiglia di successo; Kevin diventa un attore e il musical Kate diventa una madre.

La maggior parte degli episodi si svolge nel presente, mentre altri si svolgono in momenti specifici del passato. L’attenzione è sempre rivolta ai genitori Jack e Rebecca e ai loro tre figli. Solo dalla seconda stagione in poi ci sono anche le flash-forward, che mostrano il futuro della famiglia.

Fatti rapidi: Una commedia per tutti

  • Titolo inglese: This Is Us
  • lunghezza: 42 minuti
  • numero di scale: 4
  • anno(i): dal 2016

Cast: Da giovane a vecchio

  • Milo Ventimiglia e Jack Pearson
  • Mandy Moore e Rebecca Pearson
  • Sterling K. Brown e Randall Pearson
  • Chrissy Metz e Kate Pearson
  • Justin Hartley e Kevin Pearson
  • Susan Kelechi Watson e Beth (Clarke) Pearson
  • Chris Sullivan e Toby Damon
  • Ron Cephas Jones e William “Shakespeare” Hill

Guardate qui il trailer emozionale della premiata serie:

Che si tratti di un crime thriller, di una storia d’amore o di una commedia – ognuno di noi non vede l’ora, la sera dopo una lunga giornata, di guardare un episodio della sua serie preferita davanti a un bicchiere di birra. Non diventa mai noioso e i capi creativi di Hollywood se ne escono con qualcosa di nuovo. Anche se … non c’è bisogno di tanta creatività. Dopotutto, la vita scrive le storie migliori, no?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento