Fotografia ottimale delle stelle: Via Polarstern e Via Lattea

Il cielo sereno e le luci delle grandi città sono lontane. Ci sono ancora alcuni buoni posti per foto notturne nitidissime di stelle lontane e meteoriti incandescenti. Chi ha trovato un luogo del genere dovrebbe avere l’attrezzatura giusta e sapere come trasformare gli eventi mozzafiato sullo schermo notturno in immagini impressionanti. Non è così difficile se si segue la seguente piccola guida.

+ AD + Do you know?

Pianificare e preparare bene la fotografia stellare

Non c’è spazio per la spontaneità quando si fotografano i corpi celesti – qui è necessaria una buona pianificazione. La posizione notturna dovrebbe essere scelta con molta attenzione. Ciò che serve è un’area buia, lontana dalle aureole e dall’inquinamento luminoso delle grandi città. Più scura è l’area, più stelle sono visibili.

Come ancora per le foto si dovrebbe cercare un bel primo piano. Sono adatti edifici non illuminati, recinzioni, alberi, formazioni rocciose, laghi, ecc. Un interessante primo piano dà alla foto un carattere individuale. Anche le informazioni sulle condizioni meteorologiche locali sono utili. Quello che serve è un cielo limpido e senza nuvole. Anche l’elevata umidità non è buona, in quanto ciò può portare a immagini sfocate. Il chiaro di luna, purtroppo, eclissa molte stelle, idealmente un momento dovrebbe essere scelto per le foto quando la luna non è visibile nel cielo notturno.

Il vagabondaggio delle stelle sul cielo notturno è causato principalmente dalla rotazione della terra. Per ottenere i migliori risultati, la telecamera deve essere orientata a nord o sud-est. L’asse della terra punta esattamente alla stella polare (stella nord), quindi non cambia la sua posizione nel corso della notte. Mentre si trova sempre nello stesso posto, le altre stelle vanno avanti.

Come potrebbe apparire la tua attrezzatura fotografica a stella come

Una fotocamera DSLR o una fotocamera con modalità di registrazione manuale e batterie completamente cariche sono i prerequisiti di base per ottenere foto di successo. Allo stesso modo un treppiede stabile, anche il gioco di passaggio può causare scosse. Un obiettivo grandangolare (da 10 a 20 mm) fornisce i migliori risultati. È possibile scattare anche con una lunghezza focale più lunga, ma l’ampia apertura dell’obiettivo grandangolare consente valori ISO molto più bassi e un’impressionante larghezza dell’immagine.

Se c’è un modo per programmare la fotocamera per scattare foto a determinati intervalli, sarebbe l’ideale. In caso contrario, un telecomando aiuta. Dovrebbe esserci molto spazio sulla scheda di memoria. Le foto devono essere salvate in formato RAW per ottenere risultati migliori durante la post-elaborazione. E non dimenticare caffè (o altre bevande) e snack, sarà una lunga notte. A volte una giacca calda è anche buona, perché le notti possono diventare molto fredde anche qui.

Cielo sereno – può iniziare

Poiché può essere difficile installare l’attrezzatura nella completa oscurità, è meglio iniziare all’ultimo giorno di luce del giorno. Per prima cosa, posizionare la fotocamera e il treppiede nella posizione desiderata. Allineare la fotocamera per catturare il maggior numero possibile di stelle. Scatta alcune immagini di primo piano in pieno giorno con diverse impostazioni ISO per la post-elaborazione. Passare alla modalità manuale e selezionare l’impostazione per le foto in serie. Se si desidera visualizzare le stelle come un punto, aprire completamente l’apertura ed esporre il sensore per circa 30 secondi.

A seconda che si desideri che il cielo sia più chiaro o più scuro, si dovrebbe sperimentare con diverse impostazioni ISO. Se il risultato è soddisfacente, salvare le impostazioni. Con un tempo di esposizione di un minuto, il movimento delle stelle all’orizzonte diventa evidente. Se si vuole mostrare la migrazione delle stelle come una traccia nel cielo, è necessario effettuare diverse riprese a intervalli. Diventa davvero spettacolare quando le tracce delle stelle si estendono su tutto l’orizzonte. Questo richiede spesso tempi di esposizione fino a 2 ore. Anche in questo caso sono da raccomandare alcune registrazioni sperimentali.

Risultato: La perfetta notte d’estate e la buona attrezzatura forniscono immagini fantastiche delle stelle

Con una pianificazione ben ponderata, una buona attrezzatura e il giusto punto di vista, gli scatti spettacolari del cielo notturno non sono così difficili. Con software libero come Startrails (Windows) o StarStax (Mac e Windows), le immagini possono essere combinate in post-elaborazione in uno scatto grandioso.

+

+ AD + Do you know?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *