Fotografia del paesaggio – Suggerimenti per la foto ottimale del paesaggio

La fotografia di paesaggio spesso dà l’impressione che sia molto semplice, ma a casa mostra che gli scatti di cui eravate così entusiasti non sono così impressionanti. La delusione è quindi comprensibilmente grande. Qui troverete suggerimenti per essere ancora entusiasti dei vostri risultati a casa.

+ AD + Do you know?

Fotografia di paesaggio: Con 6 consigli per la fotografia di paesaggio fantastico

1. Il rapporto aureo

Il rapporto aureo non è certamente un termine sconosciuto per voi, perché non solo nel campo della pittura è comune, ma anche nel campo della fotografia. Avete l’opportunità di dirigere lo sguardo dello spettatore su punti specifici della vostra immagine e, applicando il Rapporto aureo, di evocare quel certo qualcosa nel vostro lavoro. Naturalmente, il rapporto aureo non ha nulla a che fare con la magia, ma con la vostra immaginazione mentale. Basta dividere la foto in nove rettangoli della stessa dimensione.

Disegnare due linee verticali e due linee orizzontali davanti all’occhio interno. Su queste linee e intersezioni si collocano elementi cruciali delle immagini. In questo modo è possibile dirigere lo sguardo dello spettatore in modo mirato. Il rapporto aureo non è assolutamente necessario per ogni lavoro, ma è un metodo semplice per poter mettere in scena in modo ottimale il proprio motivo.

2. Trovare bei riflessi per le foto di paesaggio

Il secondo consiglio riguarda i riflessi nella fotografia di paesaggio e di solito li troverete dove c’è l’acqua. Quindi, se fotografate un ruscello, un lago o un mare, guardate attentamente, perché da qualche parte ci sono dei bellissimi riflessi per le vostre foto. Ad esempio, club la punta con il riflesso con la sezione aurea e si otterranno risultati eccellenti.

3. Trovare emozionanti primi piani

Innumerevoli immagini paesaggistiche mostrano per lo più vedute mozzafiato di paesaggi apparentemente infiniti, montagne imponenti e valli abissali, mentre lo spettacolo è raramente riprodotto nelle foto come è nella realtà. Affinché la tua foto di paesaggio non sia considerata completamente noiosa, dovresti prestare attenzione al primo piano. Qui troverete spesso elementi come oggetti, persone, piante o pietre che potete portare in primo piano nella vostra foto. Le vostre possibilità qui sono quasi illimitate.

4. La ciliegina sulla torta nella fotografia di paesaggio – la lunga esposizione

Conoscete le immagini in cui sembra che l’acqua che scorre sia come il latte o le nuvole che si confondono? Queste immagini sono il risultato di una lunga esposizione. Se l’esposizione dura da 10 a 30 secondi, i componenti del soggetto si muoveranno. Qui le cascate sono di nuovo un grande esempio per l’esposizione a lungo termine della fotografia di paesaggio.

A causa del tempo di esposizione prolungato, l’acqua riceve questa dinamica unica, mentre tutti gli oggetti rigidi rimangono rigidi. Per questo è necessario un filtro ND o filtro grigio e un treppiede. Si avvita il filtro grigio sull’obiettivo e la luce incidente si riduce e si può esporre più a lungo.

5. Cascate con lunga esposizione e la giusta prospettiva

Se si scattano sempre le foto in piedi e all’altezza degli occhi, è consigliabile provare diverse prospettive. Sdraiati a terra, sali su una piccola salita e accovacciati giù. Soprattutto nella fotografia di paesaggio il cambiamento di prospettiva ha spesso un effetto enorme.

6. Anche il tempo è importante

Infine, un messaggio meno bello per il tuo sonno, perché mentre dormi comodamente può essere che ti perdi una foto di paesaggio unico. Non tutti sono mattinieri e quindi spesso non è facile torturarsi fuori dal letto per una foto dell’alba, ma siate certi che ne vale la pena. I tempi ottimali per la fotografia di paesaggio sono i tempi intorno all’alba e al tramonto.

La luce è molto più morbida quando il sole è più basso. Il paesaggio da fotografare è di solito molto più bello e spesso c’è un’atmosfera magica creata dalla luce. Questi periodi sono chiamati anche ore d’oro o ore blu.
Una foto di paesaggio nell’oscurità vale anche una notte insonne. Soprattutto se si vive in una zona rurale, perché in questo modo la possibilità di fotografare un cielo stellato senza inquinamento luminoso è relativamente alta.

+

+ AD + Do you know?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *