Autofocus o nessun autofocus? Preferisci la modalità manuale?

L’autofocus è un piccolo miracolo tecnico in una macchina fotografica e la maggior parte delle persone sono grati per questo perché assicura immagini nitide. E questa è una grande invenzione e un grande aiuto sia per i principianti che per i fotografi amatori esperti. Ma se si desidera qualcosa di più di semplici foto nitide, è necessario disattivare di tanto in tanto l’autofocus e prendersi cura della profondità di campo. Ci sono diverse situazioni in cui l’autofocus è comunque uno svantaggio e un fotografo ambizioso è il migliore.

+ AD + Do you know?

Consigli: Quando l’autofocus della fotocamera dovrebbe essere migliore quando si scattano foto

Un autofocus funziona bene solo se ha sufficiente luce disponibile. Se si desidera riprendere qualcosa al crepuscolo o in una stanza buia, è meglio non usare l’autofocus e regolare la messa a fuoco prima di premere il pulsante di scatto. Se come fotografo volete scattare una foto con uno sfondo monocromatico e a basso contrasto, noterete presto che l’autofocus non è in grado di farvi fronte.

Per questo motivo, in questi casi dovrebbe essere progettato, soprattutto perché tali motivi rappresentano sempre una buona occasione per allenare il proprio occhio alla ricerca del miglior motivo possibile. Per i fotografi, le foto migliori sono sempre scattate sotto un sole splendente, perché tutti i colori brillano vivaci e l’atmosfera soleggiata della foto rende lo spettatore felice.

Tuttavia, ci sono diverse condizioni atmosferiche che permettono di scattare foto uniche, come la nebbia o mentre nevica. Anche le foto della pioggia possono riprodurre stati d’animo straordinari. Tuttavia, l’autofocus raramente va d’accordo con queste immagini e dovrebbe quindi essere disattivato immediatamente. Soprattutto quando si scattano foto di un viso, è molto importante rimuovere l’autofocus, perché la messa a fuoco è sul naso, sull’orecchio o forse sugli occhi, e tutto il resto è leggermente sfocato. Questo è uno svantaggio in ogni ritratto, perché il fotografo stesso determina effettivamente dove si trova la messa a fuoco di un’immagine.

macchina fotografica manualeRegolazione: I soggetti in movimento sono meglio fotografati senza autofocus

Un vero e proprio punto d’incollatura per un autofocus è un soggetto in movimento, e più si muove velocemente, più la messa a fuoco è difficile da gestire. Riprendere atleti veloci, auto o simili è molto difficile e un autofocus lavora troppo lentamente per essere utile in questi scatti. In questo caso, un ambizioso fotografo dilettante dovrebbe piuttosto affidarsi alle proprie sensazioni e al proprio occhio allenato. Soprattutto la fotografia di immagini in movimento è un argomento difficile nella fotografia.

Pertanto, un fotografo con ambizioni può solo diventare abbastanza veloce da scattare immagini in movimento di buona qualità attraverso una formazione continua della fotocamera e l’auto-regolazione. La macrofotografia è anche un’arte in sé, quindi l’autofocus dovrebbe essere disattivato in questo tipo di fotografia d’arte. Con una ripresa macro, è sempre meglio determinare da soli la nitidezza e poi premere il pulsante di scatto al momento migliore per ottenere un risultato ottimale. La regolazione dell’autofocus genera naturalmente un rumore che purtroppo il fotografo dimentica troppo in fretta.

Volume di messa a fuoco automatica

Ma soprattutto gli animali rari o timidi possono essere spaventati da strani suoni, per cui la foto si rovina e il motivo nel peggiore dei casi addirittura fugge. Poiché anche gli animali spesso si muovono rapidamente, un autofocus è raramente utile per gli animali. Così puoi spegnerlo subito e fidarti della tua esperienza e del tuo talento. Di tanto in tanto c’è l’incredibile opportunità di fotografare motivi meravigliosi fotografando attraverso una lastra di vetro o qualcosa di simile. Tuttavia, in questo caso l’autofocus non può sapere a cosa mira il vostro sguardo, quindi dovrete regolare da soli la messa a fuoco per ottenere l’immagine migliore.

L’autofocus è spesso una funzione utile per molti principianti e anche per i professionisti, ma non sempre. Con troppa poca luce, con motivi in movimento o ritratti, può essere molto svantaggioso. E senza autofocus, un ambizioso fotografo amatoriale può anche allenare il suo occhio fotografico.

+

+ AD + Do you know?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *