Nozioni di base della fotografia: sensibilità alla luce, sensore e apertura – il valore ISO è stato semplicemente spiegato

Il valore ISO indica la sensibilità alla luce del sensore. Maggiore è il valore ISO, maggiore è la sensibilità alla luce. Valori ISO più elevati consentono di impostare tempi di posa più rapidi per ottenere foto nitide anche in condizioni di scarsa illuminazione. Tuttavia, un valore ISO più alto ha un effetto negativo sulla qualità dell’immagine, con conseguente disturbo dell’immagine. È vantaggioso fotografare a bassi valori ISO (100-200).

[shortcode variable slug=”adsense”]

Valore ISO – Che cos’è?

Il valore ISO descrive la sensibilità alla luce del sensore. ISO è l’abbreviazione di International Organization for Standardization. Il valore ISO della vostra fotocamera è quindi un valore standardizzato a livello internazionale. In Giappone significa la stessa cosa che in Svezia. Maggiore è il valore ISO, maggiore è la sensibilità alla luce del sensore. Il valore ISO è un altro modo per influenzare la foto, oltre alla velocità dell’otturatore e all’apertura.

Se l’ambiente è piuttosto buio e non avete la possibilità di illuminarlo con il flash o con qualsiasi altro mezzo, allora potete impostare il valore ISO della vostra fotocamera più alto e ottenere così una maggiore sensibilità alla luce del sensore. Una piccola quantità di luce è quindi sufficiente per ottenere una foto correttamente esposta. Di conseguenza, è possibile scegliere una velocità dell’otturatore più breve per evitare l’effetto mosso o l’effetto mosso (se non espressamente desiderato). Ad esempio, un valore ISO più alto è richiesto nella maggior parte delle chiese o per la fotografia all’aperto al tramonto. È possibile orientarsi sui seguenti valori:

  • ISO 100-200: Fotografare al sole
  • ISO 400-800: Crepuscolo o copertura nuvolosa (temporale, tempesta)
  • ISO; 800: interni scarsamente illuminati, di notte

Un esempio: volete “congelare” i bambini che saltano sul trampolino in aria. Questo significa che devi impostare un tempo di posa breve. Ma ha già iniziato a sorgere un’ora fa e in fondo all’orizzonte si sta profilando un temporale. E’ talmente buio che una velocità dell’otturatore che “congelerebbe” i bambini produrrebbe una foto chiaramente sottoesposta. La soluzione è ovviamente un flashgun o semplicemente impostare il valore ISO più alto.

Il valore ISO – il piccolo, ma fine gancio

Se poi guardate la foto dei bambini “congelati”, correttamente esposti grazie al valore ISO più alto, probabilmente noterete che è rumorosa. Un valore ISO più alto purtroppo significa sempre più rumore dell’immagine – questi sono alcuni pixel che differiscono per colore e luminosità dal resto dell’immagine (forbici). Pertanto, la qualità dell’immagine risente del valore ISO più elevato. A seconda della telecamera e del valore ISO, questo è davvero estremo. Puoi ricordartelo:

  • ISO alta e cattiva luce = scarsa qualità dell’immagine
  • ISO bassa e buona luce = buona qualità dell’immagine

Se si hanno le immagini scattate dalla fotocamera in formato RAW, è possibile ridurre il rumore in seguito durante l’elaborazione delle immagini, ma naturalmente è meglio non avere alcun rumore nell’immagine. È quindi vantaggioso impostare un valore ISO basso (100-200) quando possibile e aumentarlo solo se non ci sono alternative, come l’uso di un flash o di un treppiede. Va detto che è sempre meglio avere un’immagine nitida ma rumorosa piuttosto che un’immagine senza rumore ma sfocata.

Valore ISO per la fotografia di ritratto

Le riprese di ritratti dovrebbero sempre essere scattate con valori ISO bassi, poiché il rumore dell’immagine a valori ISO più alti è estremamente fastidioso, specialmente sul volto umano. Utilizzare un sistema flash da studio per i ritratti o attendere una luce migliore. A volte la situazione non permette di riflettere a lungo sul valore ISO corretto. In questo caso, si raccomanda la modalità automatica ISO della fotocamera. A seconda dell’apertura e della velocità dell’otturatore, la fotocamera seleziona il valore ISO corretto.

Entro certi limiti, il valore ISO può aiutare a compensare le cattive condizioni di illuminazione. Peggiore le condizioni di illuminazione, più alto dovrebbe essere il valore ISO. Tuttavia, le impostazioni ISO troppo elevate devono essere evitate in quanto causano fastidiosi disturbi dell’immagine.

Fotografia: Aumento del valore ISO

Che cos’è l’isovalue?

+

+ AD + Do you know?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *